Home » Capodanno 2018 Italia » Capodanno a Venezia, la mini-guida

Capodanno a Venezia, la mini-guida

Capodanno a Venezia
Capodanno a Venezia: festeggiamenti "classici" nella città lagunare




Da sempre trascorrere il capodanno a Venezia abbraccia una moltitudine di significati: dal romanticismo più passionale, fino al mistero e alla magia, a cui aggiungere il fascino e il divertimento.
Da anni il culmine della festa è segnato dai fuochi d’artificio, sparati dalle imbarcazioni sistemate al largo di Piazza San Marco, che si riflettono sulle acque della laguna e negli occhi di migliaia di persone accorsi ad ammirarli.

Fino a qualche anno fa il culmine dei festeggiamenti era l’appuntamento con l’evento Love: tutti si recavano in Piazza San Marco per festeggiare l’arrivo del nuovo anno con un abbraccio o un bacio collettivo, in segno di fratellanza e buon augurio per l’anno appena cominciato. Da un paio d’anni tale evento non viene più organizzato per motivi di sicurezza, quindi prima di svelarvi tutto ciò che accadrà alla mezzanotte, andiamo con ordine e vediamo come è possibile trascorrere il capodanno in una delle città più belle del mondo.

Già a partire dalla sera del 31 dicembre è possibile prenotare in uno dei tanti locali che organizzano il cenone di capodanno: se non sarete tra quei pochi eletti che riceveranno un invito in uno dei tanti palazzi d’epoca veneziani grazie a qualche altolocata conoscenza, dovrete ripiegare per uno dei molti ristoranti di zona. Ovviamente i prezzi dei locali aumentano a mano a mano che vi avvicinerete al salotto buono d’Italia, Piazza San Marco, fulcro della manifestazione di capodanno.
Nei ristoranti potrete assaggiare le specialità veneziane come il baccalà mantecato per antipasto, la pasta e fasoi o i bigoli di primo piatto e l’anatra o il fegato alla veneziana con le cipolle di secondo. Di certo la maggior parte dei ristoranti abbina al cenone anche un buon intrattenimento musicale per arrivare insieme al brindisi di mezzanotte.

Capodanno a Venezia
Capodanno a Venezia: festeggiamenti “classici” nella città lagunare

Ma Venezia ha una particolarità che la contraddistingue dalle altre città d’Italia: la magia e il mistero si trova tutta nelle sue calli, sempre piene di persone che girano senza una meta precisa… ci penserà Venezia a mostrare la strada. Quindi per meglio vivere lo spirito veneziano ed immergersi nella vita quotidiana dei suoi abitanti, vi consigliamo di non sedervi ad un ristorante, bensì di bere un bicchiere di vino accompagnato da un piccolo e sfizioso spuntino nei molti bacari (tradizionali piccoli locali che propongono aperitivi e spuntini tipici veneziani, chiamati cicchetti) che troverete ovunque, ognuno con una propria caratteristica che lo contraddistingue dagli altri. Certamente questa sarà la soluzione più economica e anche la più genuina: fin dalle prime battute potrete apprezzare Venezia a partire dalle sue calli. Un suggerimento: più vi allontanerete dal luogo dei festeggiamenti e più troverete soluzioni sfiziose e accattivanti. I bacari più vicini alla piazza sono infatti tutti piuttosto turistici.

Se siete alla ricerca di qualcosa di particolare e ricercato, anche quest’anno non manca la cena in barca lungo i canali veneziani: alle ore 19:45 avverrà l’imbarco dalla Riva delle Zattere, per proseguire con una lenta navigazione nei canali della Giudecca, il Canale di San Nicola per dirigersi verso il Porto del Lido di Venezia per attraccare finalmente in Riva dei Sette Martiri (vicino al Museo Navale) dove potrete scendere per partecipare ai festeggiamenti di capodanno in piazza San Marco…a patto che riuscirete a raggiungerla, visto che sono attese più di 70.000 presenze. Durante la navigazione sarà offerto il cenone di capodanno accompagnato da musica dal vivo, con un ottimo menù di mare che culminerà con il pandoro, il panettone e lo spumante. Il brindisi di mezzanotte avverrà in Piazza San Marco, con la scommessa di chi riuscirà ad avvicinarsi di più al cuore dei festeggiamenti. L’imbarcazione ripartirà alle 1:15, quando riprenderanno i festeggiamenti a bordo e lo sbarco avverrà sempre alla Riva delle Zattere alle 2:00. Il prezzo per il cenone e la gita in barca è di 190,00 € a persona. Informazioni presso l’ufficio del Turismo locale.

Una volta messo qualcosa sullo stomaco, vi consigliamo di dirigervi subito verso Piazza San Marco, per riuscire ad assistere allo spettacolo di fuochi d’artificio che illumineranno il bacino San Marco: probabile che anche quest’anno la giunta comunale segua le orme dello scorso anno, quando i fuochi vennero decentrati verso Riva degli Schiavoni e la musica e il classico concerto di capodanno non ebbero luogo per evitare disdicevoli atti di vandalismo alla Serenissima. E’ proprio per questo motivo che anche l’evento Love non viene più organizzato: troppo caos e troppa confusione imperversavano in Piazza San Marco e nelle calli adiacenti. Vi rassicuriamo: i festeggiamenti non sono cambiati, Piazza San Marco sarà ancora la protagonista assoluta del capodanno veneziano e un abbraccio collettivo potrete scambiarvelo comunque!

Un modo per trascorrere il capodanno lontano dalla folla e dalla confusione è assistere al classico concerto di capodanno organizzato al Teatro della Fenice che si terrà alle ore 16:00 del 31 dicembre, quest’anno con l’Orchestra e il Coro della Fenice diretti dal maestro Fabio Luisi. Se l’idea del teatro vi piace, anche al Teatro Goldoni organizzano il capodanno a partire dalle ore 21:00 con lo spettacolo intitolato “Romeo e Giulietta”, l’amore è saltimbanco”, dove i tre attori protagonisti coinvolgeranno gli spettatori con dialoghi dialettali, scene improvvisate e momenti imprevedibili: i prezzi variano da 35,00 € a 17,00 € brindisi di mezzanotte compreso.

Molto particolare è l’evento organizzato a Jesolo: quest’anno la festa per inaugurare il nuovo anno sarà “Random”. Cosa si intende per “Random”? Che presso il Pala Arrex, verrà organizzata una festa a caso: l’importante è che gli ospiti si divertano! Per chi, invece, preferisce trascorrere il capodanno con musica e intrattenimento, potrà sposarsi a Mestre in Piazza Ferretto. Per chi adora il teatro, a Mestre, c’è la possibilità di trascorrere il capodanno al Teatro Corso, dove si esibiranno il duo comico Carlo e Giorgio, con il titolo “I migliori anni della nostra vita”.

Tornando a Venezia, dopo la mezzanotte se deciderete di lasciare Piazza San Marco, sappiate che verranno raddoppiate le corse dei vaporetti verso Piazzale Roma, in modo da permettervi di raggiungere agevolmente la vostra sistemazione. Stesso discorso per i treni in partenza dalla stazione di Santa Lucia.

Per i più temerari, da segnarsi l’appuntamento con il bagno di capodanno organizzato al Lido: fin dal primo mattino numerosi bagnanti si ritrovano per festeggiare il nuovo anno immergendosi nella fredde acque della laguna.

Un piccolo avvertimento: già a partire dallo scorso capodanno in centro era vietato portare fuochi d’artificio o altro materiale esplodente e gli esercizi come i bar e i locali non potevano vendere bevande in contenitori di vetro, in modo da limitare i danni agli altri e alla città.


Scrivi il tuo messaggio

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)