Home » Capodanno in Africa » Capodanno nel Sahara: i tour nel deserto

Capodanno nel Sahara: i tour nel deserto

Capodanno nel deserto Sahara
Decisamente insolito, un capodanno in tour nel deserto del Sahara



Il deserto del Sahara si estende per una superficie pari a 9 milioni di Km quadrati ed è collocato nella zona del Nord Africa ed abbraccia molti Paesi: Marocco, Sahara Occidentale, Algeria, Tunisia, Libia, Egitto, Mauritania, Mali, Niger, Ciad e Sudan.
Il Sahara è il deserto “per eccellenza” nell’immaginario collettivo: famoso per i suoi colori tendenti al rosso fuoco e all’ocra, per i suoi paesaggi lunari con rocce nere risalenti ad ere passate, fino ad acacie solitarie simbolo della sempre crescente desertificazione.

Un viaggio nel deserto appaga al massimo la voglia di avventura e di solitudine: non solo la vista, ma anche l’udito ne gioverà: il totale silenzio vi avvolgerà ed udirete solo il suono del vento tra le dune.

Organizzare un tour nel Sahara non è però banale in quanto, adesso più che negli anni scorsi, molti degli Stati che ospitano questo meraviglioso deserto non sono raccomandabili per problemi geo-politici che difficilmente si risolveranno a breve. Gli stati attualmente più “tranquilli” sono il Marocco e, in parte, l’Algeria, luoghi da dove infatti partono la maggior parte dei tour organizzati sia dai classici tour operator, sia dai tour “fai da te” per i quali dovrete comunque affidarvi ad una esperta guida locale che sarà esattamente dove portarvi.

Marocco

Come arrivare

Iniziamo al Marocco. Per arrivare in Marocco avrete a disposizione sia voli low cost operati dalla compagnia Ryanair che collegano i maggiori aeroporti italiani con Marrakesh e con Fes, luoghi da dove partono la maggior parte delle escursioni nel deserto. Altrimenti potrete affidarvi alla compagnia di bandiera Air Maroc che opera voli anche su Casablanca e Fes.

Capodanno nel deserto Sahara
Decisamente insolito, un capodanno in tour nel deserto del Sahara

I tour turistici

I tour in partenza delle principali città marocchine sono molto turistici ma non per questo meno piacevoli. Affidatevi pure ad agenzie locali, cercando su internet se ne trovano molte. E’ difficile ottenere feedback attendibili, ma la qualità media dei servizi è abbastanza livellata quindi non ci sono troppi problemi.

In genere i tour prevedono una organizzazione tutto incluso, e vanno da un minimo di due giorni (una notte nel deserto) fino ad itinerari più complessi di più giorni. In genere non ci sono problemi a fissare il giorno di partenza, ma il Marocco sta vivendo un vero boom turistico nei mesi invernali e dunque sarà bene prendere contatti sul posto per tempo.

In Marocco, in realtà, c’è solo una piccola parte di “vero” Sahara, quello fatto di dune rosse, e questi tour per fortuna proprio qui vi portano; la località di riferimento è Merzouga. Le esperte guide berbere a cui vi rivolgerete vi porteranno nel cuore del deserto a bordo di fuoristrada, lungo un percorso che toccherà Ouarzazate e Zagorà, ultimo avamposto prima di inoltrarsi sulle vecchie piste berbere che conducono alla suggestiva duna rossa di Zahar, luogo dove vi accamperete per trascorrere il capodanno.

Capodanno in Marocco

Mentre voi farete un giro in dromedario, i berberi allestiranno il campo e dal calar del sole cominceranno le feste per salutare l’anno che sta per finire e dare il benvenuto al nuovo anno… tutto in perfetto stile marocchino (berbero). Per quanto riguarda la cena potrete assaggiare specialità marocchina come la tajine, il cous cous, il tè verde e il buonissimo pan de sable, un particolare tipo di pane prodotto dai berberi del deserto. La cena verrà accompagnata da musica e danze tipiche fino alla scoccare della mezzanotte quando potrete brindare al capodanno davanti al grande falò con canti berberi. Sopra di voi uno spettacolo di stelle cadenti come non ne vedrete da nessun’altra parte.

Algeria

Come arrivare

Per quanto riguarda l’Algeria, è consigliabile per tour più completi e che hanno come destinazione il cuore del deserto.
La maggior parte delle escursioni nel deserto del Grand Erg Occidentale partono da Algeri, facilmente raggiungibile con qualsiasi compagnia di linea come l’Alitalia e l’Air Algerie. Anche partendo da Algeri potrete partecipare ai tour organizzati in questa parte di deserto sahariano che prende il nome di Grand Erg Occidentale. Se le escursioni che partono dal Marocco attraversano luoghi leggermente più abitati ed antropizzati, nella parte Algerina sarete immersi nella natura a 360°, dove la voglia del deserto solitario sarà sicuramente esaudita.

Capodanno in Algeria

Partendo da Algeri con i dromedari o con le più comode jeep 4×4, vi dirigerete verso i monti dell’Hoggar dove potrete ammirare delle magnifiche grotte ancora parzialmente inesplorate, incisioni rupestri e bellissimi palmeti. Infine avrete la possibilità di essere ospitati da alcune comunità di Tuareg per entrare in contatto con la loro cultura e le loro tradizioni. Anche in questo caso, avrete la possibilità di trascorrere il capodanno in un campo tendato, con cenone a base di specialità algerine come il couscous, il tajine e il meswi, il tutto accompagnato da musica e danze del ventre. Anche se l’alcol sarebbe tabù da queste parti, state certi che alla mezzanotte da qualche parte apparirà una bottiglia per un brindisi (i vini locali sono peraltro buoni), e poi danze fino a che avrete voglia.

I tour turistici

Da Algeri avrete anche la possibilità di visitare il Grand Erg Orientale con tenda, jeep e guide esperte che vi accompagneranno alla scoperta di questa zona quasi inesplorata di deserto, dove si alternano strade con assenza assoluta di traffico, natura incontaminata e il misterioso campo della Legione Straniera, dove potrete ammirare un aereo semi sommerso dalle sabbie del deserto. Rispetto alle altre zone del deserto del Sahara, il Grand Erg Orientale è sicuramente un luogo molto più solitario e meno adatto all’organizzazione dei festeggiamenti di capodanno: vi consigliamo di contattare una esperta guida locale prima della vostra partenza o di affidarvi ad un buon tour operator.

Consigli pratici

Chiudiamo con qualche consiglio pratico, in particolare sul clima. Come tutti gli ambienti particolari della Terra, anche il deserto ha un clima tutto suo e assolutamente da non sottovalutare: dovrete partire attrezzati per quanto riguarda la forte escursione termica tra la notte e il giorno, particolarmente ampia nei mesi invernali quando il sole di giorno riscalda, ma la notte porta inevitabilmente le rigide temperature stagionali. Le temperature medie giornaliere nel periodo di capodanno oscillano tra i 24°C e i 26°C per crollare la notte intorno ai 10°C. Vi consigliamo di non dimenticare quindi un buona giacca invernale da indossare durante la notte di capodanno, quando canterete e brinderete intorno al fuoco berbero!


5 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. Arianna brioni

    Buongiorno,
    Vorrei avere maggiori informazioni per il viaggio per capodanno nel Sahara (prezzi ecc).

    Grazie mille

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      In questo articolo diamo solo uno spunto per la meta, ma non escludo che aggiungeremo anche qualche selezione di proposte dei tour operator.

  2. Rossella Scalia

    Salve vorrei maggiori info sul pacchetto capodanno nel sahara. Sono single e quindi il preventivo per una persona sola. Grazie

  3. Alessia

    Ho fatto questo tour l’anno scorso: mi è piaciuto veramente molto, emozioni incredibili e soprattutto mi sono depurata dalle “tossine” della civiltà. Consigliato anche alle famiglie con ragazzini, come noi.

    • admin
      admin

      Grazie della tua testimonianza, Alessia…. non c’è dubbio che laggiù la civiltà sia lontana, con i suoi stress e i suoi inquinanti!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)