Home » Capodanno Benessere » Capodanno in Agriturismo » Capodanno ad Alba e nelle Langhe Piemontesi

Capodanno ad Alba e nelle Langhe Piemontesi

Capodanno nelle Langhe Piemontesi
Neve a Capodanno... è possibile, nelle Langhe Piemontesi



Probabilmente sono le Langhe la regione più caratteristica del Piemonte. Per chi non avesse ben presente dove si trova, diciamo subito che è situata al confine tra le province di Cuneo e di Asti. Il territorio è molto fertile e di conseguenza alquanto coltivato: per questo motivo nei secoli scorsi sono nati moltissimi borghi e paesini, ancora oggi animati e vivaci, ricchi di storia e di cultura. Per queste caratteristiche e per l’ottima tradizione culinaria, possiamo paragonarla alla stupenda campagna Toscana del Senese, ma più vasta e di certo non priva di una propria personalità.

Cosa vedere nelle Langhe

La città di Alba

La città di Alba è come se fosse il capoluogo delle Langhe: è il centro urbano più grande, rinomato a livello mondiale per i suoi famosi tartufi e per la sua tradizione culinaria. Dal punto di vista storico, ricordiamo il bellissimo Duomo: passeggiando per la città non si può fare a meno di passare per Via Cavour, cuore commerciale di Alba, caratterizzato dalla sua antica struttura medioevale. I palazzi che si affacciano su questa via suscitano un grande fascino e i turisti rimangono sempre incuriositi dai portali e dai porticati antichi così ben conservati. Stesso discorso può essere fatto per la via Vittorio Emanuele, forse ancora più caratteristica, dove gli stili architettonici si susseguono senza soluzione di continuità.

Capodanno nelle Langhe Piemontesi
Neve a Capodanno… è possibile, nelle Langhe Piemontesi

Borghi e aziende vinicole

Le Langhe, però, non possono essere immedesimate nella sola Alba: Barolo, Prunetto, Mango e Camerana, tanto per citarne alcuni, sono piccoli borghi tutti da scoprire, particolarmente importanti per l’industria eno-gastronomica piemontese.

Le Langhe, infatti, sono uno dei centri principali di produzione vinicola in Piemonte: sfruttando questa caratteristica peculiare, anche durante le festività natalizie e di capodanno, vengono organizzati tour eno-gastronomici alla scoperta della vastissima tradizione locale.

Le numerose cascine e aziende agricole, spesso presenti sul territorio da secoli, aprono le loro porte ai visitatori per degustazioni di formaggi e vini, salumi e carni tipiche. I “viandanti” in viaggio attraverso le Langhe, sia organizzati che “fai da te”, possono fermarsi in una delle strutture adibite a b&b, negli agriturismi o negli hotel della zona, che peraltro avranno probabilmente un centro benessere, dato che tutta la zona è conosciuta anche come rinomato centro termale. Sceglietevi una struttura panoramica… molte lo sono grazie alla conformazione del luogo: sarete appagati da una vista unica su campi perfettamente tenuti e borghi arroccati sulla cima dei poggi… tantissimi! I prezzi sono molto variabili e si possono adattare a tutte le tasche.

Capodanno nelle Langhe

Il capodanno nelle Langhe viene scelto da chi vuole una soluzione rilassante, lontana dalla città, in mezzo alla natura. Qui, non esistono discoteche ne’ locali alla moda, ed i cenoni della notte di San Silvestro vengono spesso organizzati nelle cascine e negli agriturismo e puntano più sulla gola che sul divertimento: strutture rurali immerse nel silenzio dei campi dove mangiare e bere esclusivamente i prodotti della tradizione locale. Antipasti anche a decine (avete capito bene!) tra cui non mancano mai l’eccezionale carne cruda, il vitello tonnato, le verdure in bagna cauda, e ovviamente del bollito misto. Alla mezzanotte, sono banditi gli champagne e si brinda esclusivamente con spumanti locali, per tenere fede a una tradizione amata e rispettata da ormai diversi decenni. Vi consigliamo l’ottimo Moscato d’Asti DOCG, che peraltro si abbina perfettamente ai dolci natalizi.

I menù del cenone di San Silvestro, il più delle volte, non mancano di presentare piatti a base di tartufo, prodotto simbolo delle Langhe, spesso utilizzato per condire i primi, come il risotto, o come contorno per i secondi piatti di carne. Il tutto, ovviamente, ha prezzi di conseguenza… tenete conto che il tartufo bianco di Alba è forse il più costoso al Mondo.
Negli hotel, invece, i menu di capodanno variano notevolmente e si possono considerare uniformati al resto d’Italia: nelle grandi strutture alberghiere, infatti, non è raro che nel menu vengano inseriti anche piatti di pesce, come il cappone e l’orata, per soddisfare le richieste degli ospiti più raffinati. Personalmente… preferiamo optare per un menu tipico di terra!

Castelli, cascine e alberghi si organizzano per tempo per proporre i menu più allettanti, ma come dicevamo, chi si trova nelle Langhe per trascorrere il Capodanno, dopo la mezzanotte non ha poi molto da fare. Può scendere in piazza per continuare i festeggiamenti, anche se non sempre le strutture ospitanti sono nelle immediate vicinanze dei un centro abitato e non tutti i borghi organizzano feste in piazza.

Sicuramente, chi si trova nei pressi di Alba avrà modo di partecipare alla festa della città, che ogni anno organizza qualche piccolo evento nelle strade e nelle piazze più importanti e, a mezzanotte, festeggia con il tradizionale spettacolo di fuochi d’artificio, fuochi che sono comunque visibili in lontananza dai limitrofi paesi.

Come Arrivare

Per la vostra “fuga” nella campagna Piemontese, consigliamo senza dubbi di andare in auto, dotandosi di navigatore o di una cartina dettagliata e di spostarsi da un borgo all’altro durante la giornata, per poi rilassarsi a sera nella vostra struttura prescelta. Per chi preferisce utilizzare i mezzi pubblici, la soluzione più comoda è la stazione ferroviaria di Alba, la più importante del territorio, da cui partono i bus per raggiungere tutti gli altri centri abitati, ma con orari non sempre comodi. In alternativa, molte strutture in aperta campagna, inoltre, offrono il servizio di transfert, ma in tal caso, in assenza di un’auto propria, significa davvero… isolarsi dal Mondo!

Consigli su hotel e pacchetti

Albergo Leon d’Oro

Una struttura che ci sentiamo di consigliare, si trova a Dogliani, nel paese del vino Dolcetto. E’ l’albergo Leon d’Oro, che sorge in una storica struttura della seconda metà dell’800. Si tratta di un ex convento e da sempre è il punto di riferimento per il paese, essendo situato proprio nel centro storico nella zona pedonale. La struttura è dotata di nove camere, quindi l’ambiente è accogliente e raccolto, ideale per chi cerca un capodanno all’insegna del relax e dello star bene.

La serata prevede un ricco cenone tradizionale a base di pesce e, allo scoccare della mezzanotte, un brindisi al nuovo anno dopo il quale la festa si sposterà al piano superiore presso il cocktail bar.

Il Leon d’Oro propone un pacchetto tutto incluso con cenone, pernottamento in camera doppia/matrimoniale, brindisi di benvenuto e brindisi di mezzanotte, late check-out con colazione a buffet entro le ore 12:00, al prezzo molto interessante di 174,00 € a coppia. Oppure, solo cenone + intrattenimento a 48,00 € per persona. Menù bimbo (fino ai 12 anni) a soli 15,00 €.
Fate attenzione: per le prenotazioni entro il 30 novembre è previsto uno sconto del 10% sul pacchetto all-inclusive!

Capodanno nelle Langhe al Leon d'Oro
Scopri il menù di capodanno proposto dall’albergo Leon d’Oro nelle Langhe piemontesi.

Per info e prenotazioni rivolgersi a:
www.leondorodogliani.it
e-mail: leondoro.dogliani@outlook.it
Cell.: 333 5202185

Antico Casale Mattei

Ecco una proposta che ci sembra molto in sintonia con il luogo, è quella dell’Antico Casale Mattei. Il pacchetto di questa tipica struttura a gestione familiare di Corneliano d’Alba comprende due notti in una “mini suite” di charme, un aperitivo di benvenuto, una visita presso una famosa realtà vitivinicola delle Langhe per assaporare al meglio quello che può offrire il territorio, la colazione ed un ricco brunch per festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo.
Nel pacchetto non è incluso il cenone, ma saranno suggeriti diversi ottimi ristoranti della zona.

Il prezzo è di 160,00 € per persona.

Per maggiori informazioni e prenotazioni:

Bed & Breakfast Casale Mattei – link offerta capodanno 2017
Via C. Colombo 8 – Corneliano d’Alba (CN)

Altri

Eccovi qualche altro consiglio su dove soggiornare:

  • Hotel Ca’ del Lupo (a Montelupo Albese, bellissimo panorama, ottima cucina),
  • Hotel Bellavista (a Bossolasco), Hotel I Castelli (ad Alba),
  • Agriturismo Enolocanda del Tufo (cucina tipica, a Dogliani, Cuneo).

5 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. Stefania

    Salve volevamo trascorrere il capodanno 1 o 2 notti in un agriturismo con cenone compreso e se nel caso è prevista animazione o musica. Attendo vostre in merito. Grazie mille.
    Stefania

  2. Un langarolo

    “Qui, non esistono discoteche ne’ locali alla moda, ed i cenoni della notte di San Silvestro vengono spesso organizzati nelle cascine e negli agriturismo”

    Ma ci siete mai stati nelle Langhe? raccontata cosí sembra un posto dimenticato da dio….
    Non ci sono locali alla moda, non c’è niente da fare dopo mezzanotte e la gente festeggia nelle cascine? Ahah..

    Feve fürb!!

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Hai proprio ragione, letta così sembra davvero un posto rurale dimenticato, ma sappiamo bene che non è così. Volevamo solo sottolineare il fatto che è una località non mondana, bensì adatta a chi cerca esperienze genuine e sapori autentici.

  3. Valentina

    Ciao, siamo circa 10 ragazzi di Torino volevamo avere qualche proposta per capodanno per il giorno 31 e 1. avete qualcosa da proparci?
    Grazie

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Vi consiglio di trovare un hotel tramite un sistema di booking online e l’organizzazione è… finita, poi in queste zone ci si gode la tranquillità e l’ottima cucina, o se cercate un po’ di movimento, vi spostate ad Alba.

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)