Home » Capodanno in Montagna » Capodanno Alpi Orientali » Capodanno a Cortina: sciare e shopping!

Capodanno a Cortina: sciare e shopping!

Capodanno a Cortina
Capodanno a Cortina: il centro è vestito a festa!



L’elegante cittadina di Cortina d’Ampezzo è une delle stazioni sciistiche più apprezzate delle Dolomiti, complice la sua fama di meta esclusiva per i vip, che la pone spesso al centro di gossip e cronache di ogni tipo. Per questo motivo è facile che in molti si trovino a snobbare a priori questa località per trascorrere il Capodanno, preferendo altre realtà di montagna più piccole e tipiche.

In effetti la presenza di molta “bella gente” si fa sentire sia passeggiando nel famoso Corso Italia, dove le boutique si avvicendano una dopo l’altra come a Milano, sia sulle piste, dove è “d’obbligo” l’occhiale di moda e lo champagne al rifugio. C’è poco da fare, anche a noi non piace questo tipo di lusso ostentato in montagna, ma c’è un aspetto che fa dimenticare tutto questo: Cortina è bellissima, non tanto la cittadina in sé, quanto le montagne che la circondano.

La “conca” di Cortina è probabilmente uno dei luoghi più belli di tutte le Dolomiti e di conseguenza di tutta la montagna Alpina. Quando vi ritroverete da soli su una delle emozionanti piste da sci della Tofana, sicuramente non vi importerà molto della signora con pelliccia di visone che passeggia in centro con tanto di muta di bassotti al guinzaglio, anch’essi impellicciati.

Cortina d’Ampezzo: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

Cortina d’Ampezzo è una rinomata località sciistica in provincia di Belluno. Si estende nella Valle del Boite all’interno della conca d’Ampezzo. Per raggiungere Cortina è possibile utilizzare l’auto percorrendo l’autostrada A27 D’Alemagna fino a Belluno e da qui proseguire sulla Strada Statale SS51 fino a destinazione. In alternativa è possibile percorrere l’A22 Brennero direzione nord, imboccare l’uscita Bressanone Val Pusteria e proseguire sulla SS49 fino a Dobbiaco. Da Dobbiaco, si deve percorrere la SS51 fino a Cortina d’Ampezzo.

La stazione ferroviaria più comoda è quella di Venezia Mestre, ben servita da treni provenienti da tutta la penisola: dalla stazione si può raggiungere Cortina utilizzando gli autobus della compagnia ATVO, Flixbus e Cortina Express. In alternativa è possibile scendere alla stazione di Calalzo di Cadore e proseguire con l’autolinea Dolomiti Bus, oppure optare per la stazione di Dobbiaco, collegata a Cortina dalle autolinee SAD.

L’aeroporto più vicino è quello di Cortina Flames, ma vi atterrano soltanto elicotteri e aerei privati. In alternativa potrete fare scalo all’aeroporto di Milano da dove si raggiunge Cortina in 5 ore, oppure per all’aeroporto di Bologna distante circa 4 ore di autobus.

Capodanno a Cortina
Capodanno a Cortina: il centro è vestito a festa!

Dove dormire a Cortina

L’unico vero aspetto da considerare per un soggiorno di Capodanno a Cortina sono i prezzi decisamente alti per gli alloggi. Gli hotel sono mediamente molto costosi e anche prenotando con largo anticipo dovrete mettere in conto 200,00 € a camera per un 3 stelle distante dal centro, in mezza pensione.

Gli hotel centrali a 4 stelle offrono camere sulle 350-400,00 € per la settimana clou della stagione. Gli appartamenti, solitamente lussuosi, sono anche più costosi degli hotel. Dato che la settimana di capodanno vi è un vero assalto di turisti habitué dal nord Italia, è invece possibile trovare buone offerte di soggiorno in hotel e residence sotto Natale. In effetti basterebbe pernottare a Borca di Cadore per veder crollare i prezzi.

Ottimo rapporto qualità prezzo è quello offerto dallo Sport Hotel Pocol che si trova a soli 200 metri dagli impianti di risalita Olympia sulle piste di Pocol. Offre camere arredate nel classico stile montanaro con mobilia in legno, balcone e bagno privato. Ogni mattina viene servita la colazione a buffet, ma è possibile anche assaggiare i piatti della tradizione nel ristorante della struttura.

A Borca di Cadore si trova il Park Hotel Des Dolomities, un elegante tre stelle che offre camere eleganti e ben curate con vista sui monti. Si trova a 13 Km da Cortina d’Ampezzo, che potrete raggiungere anche utilizzando i mezzi pubblici, dato che la fermata dell’autobus si trova proprio di fronte alla struttura. La colazione continentale è compresa nel pernottamento.

Appena sopra Borca di Cadore si trova il Residence Corte che offre camere arredate semplicemente in un ambiente ampio e confortevole. Gli ospiti possono usufruire del centro benessere Corti Spa raggiungibile con un sevizio gratuito di navetta dall’edificio centrale.Nel complesso si trova anche un ristorante dove gli ospiti potranno gustare i piatti della cucina italiana, in particolar modo della tradizione veneta.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Cortina

Il comprensorio sciistico

Dicevamo che Cortina si trova al centro della Valle d’Ampezzo, ed è il secondo comune del Veneto dopo Venezia in quanto ad estensione. L’essere circondata a 360° dalle Dolomiti le conferisce una posizione ed una bellezza uniche al mondo. Le caratteristiche geo-morfologiche e paesaggistiche, ma soprattutto la presenza di grandi infrastrutture e di edifici sportivi, di tanti ed efficienti impianti di risalita, fanno di Cortina una meta irrinunciabile per gli amanti degli sport invernali. Tanto più che tutta la zona dell’Ampezzo fa parte del grande comprensorio Dolomiti Superski, ben 1.200 Km di piste da sci per ogni difficoltà e stile di vacanza.

Il comprensorio sciistico è particolare essendo suddiviso su ben 4 fronti non collegati tra di loro “sci ai piedi”: troviamo i comprensori della Tofana, del Monte Cristallo, del Faloria e delle Cinque Torri, come caratteristiche comuni abbiamo la presenza di molte piste medio-facili e qualche “nera” tosta, e ovviamente panorami indimenticabili. Tra le nere non possiamo non citare la Vertigine Bianca, senza dimenticarsi che sulle piste del Monte Cristallo è nata la stella di Alberto Tomba.

Gli impianti di risalita non sono modernissimi come quelli del vicino maxi comprensorio del “Sella Ronda”, ma viene offerta un’ampia possibilità di discese per tutte le tipologie di sciatori: si va dallo sci alpino a quello di fondo, ma ampio spazio è dato anche alle piste per lo snowboard, pensate sia per i principianti sia per gli esperti della tavola.

Poi a Cortina si può praticare tanto freeride, ossia scendere lungo ripidi canaloni, ampi nevai o più semplicemente ai lati delle piste battute: meglio, però, se sotto la supervisione di un’esperta guida alpina e con attrezzature di sicurezza adeguate.

E se foste interessati a fare un tuffo nello sci del passato? A Cortina potete fare anche questo grazie al Club Amanti del Telemark, che non solo organizza varie manifestazioni in cui rivive questo modo di sciare a tallone libero, la più antica tecnica di discesa risalente al 1860, ma mette anche a disposizione il materiale occorrente per chi vuol sciare come facevano i nostri antenati. Volete sciare e godervi la pista a rilento? Provate la Pista Vitelli, dedicata allo slow ski con tanto di aree di sosta per godere del paesaggio circostante che si apre sulle Alpi Bellunesi.

Non solo sci: attività sportive e shopping

Chiudiamo con qualche suggerimento per chi non scia. Come dicevamo Cortina è sinonimo anche di shopping, con i suoi 250 negozi eleganti ed esclusivi dove potrete trovare il meglio della moda italiana, ma anche oggetti d’antiquariato, gallerie d’arte moderna e oggetti dell’artigianato locale, come lavori in vetro, giocattoli ed oggetti in legno; tutto indubbiamente molto poco montanaro ma interessante.

L’atmosfera natalizia è invece al top, grazie al famoso albero di natale, alla luminaria e agli addobbi festosissimi, inoltre nei giorni tra Natale e Capodanno il Coro Cortina ed il Corpo Musicale con le loro arie natalizie renderanno ancora più suggestiva l’atmosfera.

Chi vuole dedicarsi ad altre attività sportive diverse dallo sci, potrà contattare una guida alpina per organizzare una ciaspolata o un’escursione di sci alpino, entrambi sport tornati in auge nella zona delle Dolomiti, grazie anche ai materiali sempre più leggeri e all’avanguardia.

Capodanno a Cortina: i festeggiamenti

A valle

Ma veniamo al 31 dicembre: cosa si fa a Cortina per Capodanno? La scelta è davvero ampissima, ma due sono le soluzioni più “in” per festeggiare il nuovo anno in questo paradiso naturale ma inferno del consumismo.

La prima è la classica serata “milanese”: si inizia con un aperitivo in uno dei locali chic come LP26, Hotel de la Poste, La Tavernetta o Il Cristallino (Jambo), si prosegue con una cena in un ristorante anche fuori città dove si farà la mezzanotte, e poi tutti a ballare: i club migliori sono lo storico Belvedere, il Blu Room, Il Bilbò ed il Vip Club (un nome un programma).

Preparatevi a sborsare diverse centinaia di euro per un capodanno di questo tipo, e mettete in conto che socializzare non è facilissimo nonostante la nutrita presenza di 30-40enni, a causa del fatto che sono quasi tutti in gruppi “storici” e consolidati. Un altro locale con una grande festa più “easy”, che vi consigliamo caldamente, lo si trova poco fuori Cortina: è lo Chalet al Lago a San Vito di Cadore, serata elegante ma non troppo costosa, a scelta con o senza cenone.

Utile sapere che i P.R. della zona mettono a disposizione un servizio di navetta dal centro di Cortina. L’alternativa è partecipare ad una delle numerose feste private organizzate nei fantastici appartamenti, ma qui sarà d’obbligo avere qualche conoscenza e presentarsi ben forniti di champagne riserva!

In Rifugio

Noi che andiamo controcorrente vi segnaliamo un’altra possibilità, il capodanno in rifugio: dalla sommità delle montagne che guardano la conca sarà possibile fare una cena tipica in uno scenario unico, ovviamente innaffiata da vini d’annata, e poi musica, karaoke e balli e, per i più temerari, discesa a valle con gli sci illuminati dalle fiaccole. Per fare “due risate” è talvolta possibile la discesa con gli slittini.

I rifugi che propongono la festa di capodanno sono molti: il Rifugio Averau (ottima cucina gourmet!), il Rifugio Scoiattoli, il rifugio di alta quota Lagazuoi, il noto e molto frequentato Rifugio Faloria.

Molto bella la serata al Rifugio Capanna Tondi, che prevede la salita in funivia fino al rifugio Faloria, per poi proseguire in motoslitta. Cena tipica e a mezzanotte brindisi sulla terrazza panoramica, con una delle viste più “alte” su Cortina ed i suoi spettacoli pirotecnici. La serata prosegue poi a ritmo di musica fino a notte inoltrata; il rientro avviene sempre in motoslitta+funivia.

I prezzi di queste serate possono essere ottenuti contattando le singole strutture (trovate i recapiti sul sito della APT di Cortina), ma noi possiamo anticiparvi che occorre sborsare dai 150,00 ai 200,00 € e più, comunque tutto compreso, anche l’immancabile show di fuochi d’artificio. La prenotazione per i rifugi ed i ristoranti è tassativa con anche mesi di anticipo. Per maggiori informazioni potete leggere il nostro articolo dedicato al capodanno in rifugio a Cortina d’Ampezzo.

Contatti e prenotazioni

Avrete capito che è bene muoversi per tempo con le prenotazioni se volete trascorrere qui il capodanno. Evitate di rivolgervi ai classici circuiti di prenotazione (online e agenzie), meglio contattare direttamente le singole strutture oppure la APT (ufficio del turismo) locale, soprattutto per eventuali occasioni last minute sotto forma di disdette di prenotazioni. Un buon punto di partenza è il sito ufficiale http://cortina.dolomiti.org/ dove trovate un sistema di verifica online delle disponibilità di hotel e appartamenti, con i prezzi.


3 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. emiliano

    Salve, vorrei offerta capodanno 2014/2015 Cortina una settimana per 2 famiglie. Grazie

  2. Giusy

    Buonasera,
    vorrei qualche informazione riguardante hotel e prezzi per 4 notti dopo Capodanno a Cortina!! Potete aiutarmi?? :)

    Grazie :)

    • admin
      admin

      Dipende da cosa intendi per “dopo” Capodanno… calcola che la stagione altissima durerà fino a Sabato 7 Gennaio, poi passerà a bassa stagione con un notevole calo dei prezzi.

Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)