Home » Capodanno in Montagna » Capodanno Alpi Orientali » Capodanno in val Rendena: sci e mercatini

Capodanno in val Rendena: sci e mercatini

Capodanno in Val Rendena
La Val Rendena innevata, in una zona vicina alla città di Trento.



La Val Rendena è un luogo particolarmente adatto per trascorrere le feste natalizie e quelle di Capodanno sia per la bellezza della sua natura, sia perché vi si trovano tanti borghi caratteristici, ognuno dei quali è solito organizzare eventi e manifestazioni per far conoscere le proprie tradizioni.

Gli appassionati di sport possono cogliere l’occasione di questi giorni di festa per dedicarsi allo sci o ad una delle tante discipline invernali praticabili in queste località e non bisogna trascurare il fatto che gran parte degli hotel dispone di moderni ed attrezzati centri benessere dove potersi ricaricare per cominciare nel migliore dei modi il nuovo anno. Una vacanza adatta a tutti, famiglie coppie e single.

Come organizzare la vacanza in Val Rendena

Dove si trova e come raggiungerla

La Val Rendena si trova in Trentino e si estende per circa 20 Km da Verdesina a Campo Carlo Magno a circa 1.600 metri. Si tratta di una valle bellissima facente parte del Parco Naturale Adamello-Brenta, incorniciata da meravigliose montagne, tra cui spiccano, appunto, la Presanella, l’Adamello e le Dolomiti di Brenta.

Vi sono molteplici modi per raggiungere le località della valle. Se ci si muove in auto, dall’autostrada Milano – Venezia la prima opzione è uscire a Rovereto Sud in direzione Tione, Sarche, Campiglio, mentre la seconda è quella di uscire al casello di Brescia Est, proseguire lungo la Strada Statale 237 del Caffaro fino a Tione Lago di Idro e prendere la Strada Statale 239 che percorre tutta la valle.

Per chi proviene dalla parte di Trento, l’uscita consigliata è quella di Trento Centro e si prosegue per Madonna di Campiglio prendendo la strada statale 45/bis; arrivati a Sarche ci si immette nella statale 237 e successivamente nella statale 239. Se si preferisce il treno bisogna arrivare alla stazione ferroviaria di Trento o Brescia; poi, però si deve obbligatoriamente prendere un’auto a noleggio o una corriera.

Sono attivi collegamenti diretti dalle maggiori città tramite autolinee: da Trento (con corse giornaliere mattutine e pomeridiane dalla stazione FS) effettuate dalla società TTA (Trentino Trasporti Autobus), mentre da Brescia e Milano sono curati dalla società SIA. Viaggiando in aereo gli aeroporti più vicini sono situati a Verona e Venezia mentre più lontani sono quelli di Milano. L’uso dell’aereo e del treno sono consigliati per chi acquista i pacchetti di transfert direttamente alla prenotazione in hotel.

Capodanno in Val Rendena
La Val Rendena innevata, in una zona vicina alla città di Trento.

Dove dormire in Val Rendena

La Val Rendena è una località a forte vocazione turistica grazie al suo ambiente incontaminato ed alla possibilità di praticare numerosi sport sia in inverno che in estate. Nel corso degli anni sono sorti numerosi hotel e tutti hanno elevati standard di qualità a prescindere dalla categoria. Quindi non è difficile individuare un posto dove trascorrere le vacanze di Capodanno, approfittando anche della possibilità di usufruire delle piste da sci e dei pacchetti benessere offerti da molte strutture. Le località più turistiche della valle sono Pinzolo che comprende anche Madonna di Campiglio, Carisolo e Caderzone Terme, quest’ultimo rinomato da una decina d’anni per le sue acque termali. Le località minori che attraggono comunque un buon numero di turisti sono Bocenago e Villa Rendena.

L’Hotel Cristiania a 4 stelle a Madonna di Campiglio, ad esempio, si trova in un’ottima posizione e mette a disposizione un centro benessere, così come l’Alpen Suite a 5 stelle che ha anche un ristorante gourmet e delle camere elegantemente arredate per assicurare un soggiorno perfetto sotto ogni aspetto.

A Pinzolo si trova, invece, il Dolomeer Boutique Hotel, vicino agli impianti di risalita e con vista sulle Dolomiti. In circa mezz’ora si può comodamente raggiungere Trento e partecipare ai tanti eventi previsti per questo periodo di feste ed ai pittoreschi mercatini tipici.

A Carisolo si può prenotare presso l’Holidays Dolomiti o la Rosa delle Dolomiti entrambi residence con appartamenti di varie metrature per chi preferisce la libertà e l’indipendenza anche in vacanza.

Eventi di Capodanno in Val Rendena

Chiunque decida di trascorrere il Capodanno in Val Rendena non ha che l’imbarazzo della scelta su dove e come trascorrere la notte più lunga dell’anno. Gli hotel della valle, soprattutto quelli di Pinzolo, Madonna di Campiglio e Caderzone Terme, offrono pacchetti all-inclusive che comprendono il veglione con cena a base di prodotti tipici e, in alcuni casi, ingresso al centro benessere per brindare al nuovo anno in tutto relax. Se, invece, ci si vuole scatenare nelle piazze, la lista degli eventi è sicuramente lunga. Vediamola.

A Madonna di Campiglio la festa è nella centrale Piazza Sissi dove, a partire dalle 22:00, si alterneranno sul palco artisti famosi per aspettare la mezzanotte. Un dj set assicurerà la musica per tutta la durata dell’evento e poi, a seguire, ci sarà uno spettacolo pirotecnico.

Nella pineta di Pinzolo viene organizzata una maxi discoteca all’aperto con un angolo ristoro a base di panini e bevande calde. L’ingresso è gratuito. A Carisolo, la festa di Capodanno è organizzata presso il Palasport con eventi, musica e divertimento a partire dalle 22:00. In questo caso è necessaria la prenotazione con acquisto del biglietto d’ingresso.

Un modo romantico e diverso per trascorrere la notte di San Silvestro, è quello di scegliere uno dei rifugi. Sono previsti cenoni con i prodotti tipici della valle, musica dal vivo e tanto divertimento; si può usufruire del trasporto da parte del gatto delle nevi o in cabinovia a seconda della location scelta. Il panorama sarà indimenticabile. Qualche suggerimento? Rifugio Stoppani, Malga Ritorto o Ristorante Boch tutti situati a più di 2.000 metri. Molte anche le iniziative delle associazioni locali (informatevi presso l’ATP di Pinzolo e Madonna di Campiglio), per ciaspolate serali in gruppo e brindisi intorno al fuoco ed in mezzo alla meravigliosa natura.

Si può decidere anche di trascorrere il capodanno a Trento. In questo caso la principale iniziativa si tiene a Piazza Duomo con spettacoli coinvolgenti ricchi di sorprese, musica e coreografie colorate in grado di divertire un vasto pubblico, dai più piccoli agli adulti. Poco prima della mezzanotte, countdown e brindisi e poi, di nuovo musica e balli fino a tardi ma più adatta ad un pubblico giovane e giovanissimo. Fino al 6 gennaio, poi, nelle principali piazze di Trento ovvero a Piazza S. Maria Maggiore, Piazza Duomo, Piazza Mostra e Piazza Dante, si possono visitare i bellissimi mercatini di Natale, con le tipiche casette di legno che vendono addobbi, prodotti dell’artigianato e specialità culinarie del Trentino.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Capodanno in Val Rendena

Chi sceglie un soggiorno in Val Rendena, di solito lo fa per sciare: i due centri più importanti della valle sono Madonna di Campiglio e Pinzolo, che fanno parte del comprensorio sciistico dell’Adamello Brenta. Per maggiori informazioni sul comprensorio, sulle piste da sci e sullo skipass, potete leggere il nostro articolo dedicato al capodanno a Madonna di Campiglio.

Madonna di Campiglio è fra le località montane di villeggiatura per eccellenza. Qui la natura è la regina quindi si può approfittare del 1 gennaio per organizzare una escursione sulla Via GeoAlpina, un percorso per conoscere dal vivo il complesso geologico delle Dolomiti e la sua storia.

Il sentiero di San Vili, invece, è fra i luoghi più belli della zona e collega Madonna di Campiglio a Trento ed è da suddividere in varie tappe poiché è lungo più di cento chilometri. Una gita per tutta la famiglia ha come meta le cascate di Vallesinella con un’atmosfera da paese delle fiabe. Anche il sentiero della Pace potrebbe essere un’idea per queste feste, per conoscere la linea del fronte della Prima Guerra Mondiale fra storia e paesaggi meravigliosi.

Se si preferiscono i musei si può andare a Trento e le feste di Capodanno possono essere un’occasione per ritrovare il contatto con la natura, soprattutto in un luogo così bello. Per chi ha bambini, il 31 dicembre potrebbe essere divertente organizzare una visita presso il MUSE, il Museo delle Scienze Naturali dove adulti e bambini possono muoversi in un percorso ideato per far conoscere vari tipi di ambienti naturali come quello del ghiacciaio o delle foreste ed in modo speciale quello delle Alpi e delle Dolomiti. A Piazza Dante, poi, il pomeriggio del 1 gennaio saranno presenti artisti di strada e giocolieri.

Da vedere nei dintorni

Tutta questa zona offre infinite possibilità per trascorrere un soggiorno piacevole ed indimenticabile. Dalla natura, allo sport, dai borghi al benessere, ogni angolo nasconde una sorpresa, anche nelle zone limitrofe come la Val Genova, la Val Brenta o la Val San Valentino, conosciute per la bellezza dei paesaggi, così selvaggi ed incontaminati da incantare chiunque. Le vacanze di Capodanno possono essere un’ottima occasione per conoscere i paesi della Val Rendena con le piccole piazze tipiche dominate dai campanili che svettano a sfidare le montagne.

Da Vico Rendena a Villa Rendena, da Darè a Pelugo, si possono organizzare interessanti percorsi per conoscere le antiche chiese affrescate o i pittoreschi centri tipicamente alpini. Sulle rive del fiume Sarca si trovano i paesi di Strembo, Caderzone e Bocenago nei quali si possono andare ad ammirare i murales che ornano le facciate di tanti edifici.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)