Home » Capodanno in Europa » Capodanno in Austria » Capodanno a Vienna: tra concerti, palazzi imperiali e… pasticcerie!

Capodanno a Vienna: tra concerti, palazzi imperiali e… pasticcerie!

Capodanno a Vienna: il mercatino
Capodanno a Vienna: il famoso e imperdibile mercatino di Natale al Rathaus



Vienna è una città da visitare almeno una volta nella vita: il suo passato storico, le sue chiese e le sue tradizioni, ne fanno una meta imperdibile. Pur mantenendo intatti i fasti imperiali con palazzi e castelli, la capitale dell’Austria si è da tempo è proiettata verso uno stile moderno e all’avanguardia, inaugurando nuovi quartieri. Oltretutto Vienna è situata in un’invidiabile posizione geografica, in una zona verde e boscosa affacciata sulle rive del Danubio, altro simbolo della città.

Se per capodanno pensate all’Austria, Vienna è una tappa imperdibile, e da sola vale il viaggio. Durante il periodo natalizio, la città diventa ancora più appetibile dal punto di vista turistico: dense nevicate rendono ancora tutto più magico e i mercatini di Natale che animano le sue strade e le sue piazze sono imperdibili.

Breve guida di Vienna

Come arrivare

Vi abbiamo fatto venire voglia? Bene, andiamo per ordine: come arrivare a Vienna? L’aeroporto principale, ovvero Schwechat, distante circa 20 Km, serve per lo più le compagnie di linea (Alitalia e Austrian Airlines dall’Italia). Per quanto riguarda i collegamenti low cost è possibile affidarsi a Easyjet che collega Vienna con l’aeroporto di Napoli, o a Vueling che effettua voli da Roma.

Ecco allora che, complice la distanza non eccessiva, vi consigliamo di recarvi a Vienna direttamente in auto (500 Km dal confine del Brennero) oppure con un romantico viaggio in treno (circa 10 ore da Milano). Altra possibilità, il viaggio in pullman organizzato: a capodanno avrete l’imbarazzo della scelta, dato che la meta è gettonatissima tra i tour operator.

Il capodanno a Vienna
Le strade di Vienna si illuminano a festa per il capodanno

Come muoversi in città

Una volta a destinazione, non serve nessun mezzo perché il centro storico è davvero ben visitabile a piedi e comunque è presente una utile metropolitana, abbastanza capillare ed intuitiva da utilizzare. Le alternative sono il tram, gli autobus e la bicicletta. Con un unico biglietto potrete utilizzare sia la metro che il tram e anche i bus. Vi consigliamo di scaricare l’utile app “Qando”, per conoscere in tempo reale gli orari dei mezzi e le stazioni più vicine.

Dove dormire?

Per l’hotel, per una volta non scegliete il più economico e non castigatevi all’interno di anonimi smart-hotel di periferia, in modo da poter assaporare in pieno lo stile Imperiale. Per questo motivo, il nostro consiglio è quello di optare per uno dei tanti hotel boutique in uno dei palazzi del centro: per una camera doppia calcolate da un minimo di 100,00 € per un 3 stelle onesto, fino a 500 euro per l’Hilton o uno degli altri 5 stelle.

Per chi viaggia in famiglia sarà felice di sapere che a Vienna è possibile pernottare nei Family hotel, strutture pensate appositamente per genitori e bambini con spazi dedicati ai più piccoli e tante altre attenzioni che renderanno la vacanza di capodanno ancora più piacevole.

Cosa vedere e fare

Vienna è un piacevole connubio di opere create dall’uomo e natura: non è facile trovare una città di queste dimensioni che offra grandi spazi verdi accanto ad opere di edilizia urbana. Un esempio lampante è la zona del Prater, grande parco che ospita al centro la famosa ruota panoramica. Dal Prater verso il centro è tutto un susseguirsi di monumenti di interesse storico e artistico: è come passeggiare in un grande museo a cielo aperto. Arrivati ai piedi della Chiesa di Santo Stefano rimarrete affascinati da questa imponente cattedrale costruita in stile gotico: il nostro consiglio è quello di salire in cima ad una delle quattro torri per godere di un bellissimo panorama sulla città, oltre che sul magnifico tetto della chiesa.

Il cuore di Vienna è il Ring, il lungo e splendido viale alberato che racchiude il centro storico: da qui, arriverete in un batter d’occhio al Belvedere, considerato uno dei castelli barocchi più belli d’Europa.

Se il Belvedere vi ha affascinato, non potrete perdervi il Castello di Schönbrunn, considerata la Versailles austriaca e residenza prediletta dell’imperatrice Maria Teresa. In periferia consigliamo una visita al romantico camposanto di St. Marxer, dove si trova la famosa tomba di Mozart: benché sia vuota, perché il luogo di sepoltura del grande compositore è rimasto ignoto, la tomba attira ugualmente tanti turisti.

I Mercatini di Natale

Nel periodo natalizio, Vienna si veste a festa e ospita alcuni tra i più bei mercatini di Natale d’Europa.

Da non perdere, durante l’Avvento, in Piazza del Municipio, il famoso Mercato di Gesù Bambino: respirando quasi un’atmosfera magica, grandi e piccini assaporeranno il Natale, caratterizzato da prelibatezze gastronomiche (caldarroste, spezie, panpepato) e dall’avvolgente suono dei cori. Il parco dove si svolge il mercato è addobbato con luminarie ed abeti natalizi ed ospita anche una pista di pattinaggio sul ghiaccio.

Capodanno a Vienna: il mercatino
Capodanno a Vienna: il famoso e imperdibile mercatino di Natale al Rathaus

Capodanno a Vienna Concerto

Se pensate che Vienna sia solo una capitale per “romanticoni” vi sbagliate di grosso. Trascorrere il capodanno nella capitale austriaca si traduce in esperienze di ogni tipo, dalle più classiche a quelle più impensabili. Ma una cosa è certa: Vienna è rinomata soprattutto per il grande concerto di capodanno dove risuonano le note di Johan Strauss.

Andiamo con ordine. Il cuore del divertimento è Silvesterpfad, la zona che si trova davanti al Municipio e che si estende fino al Prater. Lungo il percorso, si trovano bancarelle di ogni tipo, perfette anche per trascorrere il cenone direttamente in strada, tra piatti di carne alla griglia, gulasch caldo e gustosi dolci tutti accompagnati da un caldo punch. In più già a partire dal pomeriggio, le strade saranno animate da giovani artisti che insegneranno alcuni balli e danze tradizionali viennesi, una su tutte il valzer. Allo scoccare delle mezzanotte, sia nella piazza del Municipio che al Prater, sarà possibile assistere allo spettacolo di fuochi d’artificio che verrà accompagnato dai rintocchi della Pummerin, la campana della Chiesa di Santo Stefano. Sempre calcando questo tipo di feste, a Vienna si tiene il Galà di San Silvestro organizzato nell’elegante Municipio della città: anche molti hotel di lusso del centro non perdono l’occasione per organizzare un appuntamento di capodanno con una festa esclusiva.

Abbiamo parlato di esperienze particolari: non solo il capodanno con la mini crociera sui battelli sul Danubio, dove gli ospiti saranno imbarcati e potranno cenare con tranquillità e relax, ma anche il capodanno sulla ruota panoramica al Prater, oppure per i più temerari il capodanno a bordo di un jet privato che vi permetterà di ammirare Vienna dall’alto. Sulla scia dell’eleganza e dell’esclusività sarà possibile salire a bordo del Majestic Imperator: in questo caso parliamo quasi di un palazzo su rotaie, come amano chiamarlo i suoi ospiti: cena di gala, itinerario ben preciso e dopo la mezzanotte, ritorno a Vienna. Gli amanti della musica classica potranno assistere al concerto di fine anno che si terrà all’Opera di Stato di Vienna dove si esibiranno musicisti sulle note di Johann Strauss.

Chi ama il brivido e il gioco d’azzardo, potrà fare una puntata al casinò: tra roulette, baccarà, black jack, ruota della fortuna e slot machines c’è davvero di che sbizzarrirsi. E per chi cerca un po’ di sballo e potrà recarsi al P1, la discoteca più grande di Vienna, aperta fino alle prime luci dell’alba.

Il Concerto di Capodanno

Un discorso a parte merita il concerto di capodanno: che siate amanti della musica classica o no, è quasi d’obbligo partecipare al concerto dei Wiener Philharmoniker che si tiene il primo giorno dell’anno al Musikverein. Il tutto esaurito si registra già un anno prima, quindi riuscire nell’impresa di assistervi dal vivo sarà piuttosto arduo. Il nostro consiglio è quello di recarsi, entro le 10 del mattino, nella piazza del Municipio dove troverete allestito un maxi schermo dove verrà trasmesso il concerto di capodanno.

Non solo: in piazza potrete assaporare la famosa colazione post-sbornia, come amano chiamarla i viennesi. Una fetta di torta Sacher, un cappuccino e il concerto in mondovisione.


5 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. Bruna Villabruna

    Il primo giorno dell’anno i musei, prater, luoghi turistici sono aperti o è tutto chiuso ?
    Grazie per Infos
    Bruna
    Brescia

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      La maggior parte delle attrazioni a pagamento è chiusa.

  2. Erminia

    Salve
    volevo qualche informazione su pacchetti Capodanno a Vienna per 3 notti (30/12-02/1/18) per 3 coppie.
    Sarei interessata a volo+hotel +cenone (eventualmente 1/2 pensione )
    Grazie attendo notizie

    • angelo

      bella la tua idea. Viaggio romantico con la mia enrica grz della dritta

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Mi dispiace ma non facciamo servizio di agenzia di viaggi!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)