Home » Capodanno nell'Europa del Centro-Est » Capodanno in Russia a Mosca

Capodanno in Russia a Mosca

Capodanno a Mosca: panorama
Capodanno a Mosca: panorama




Mosca è una città degli eccessi sotto molti punti di vista: la megalopoli più settentrionale del mondo, contiene il più alto numero di milionari nel mondo, è una tra le città più care ed è una delle più grandi economie mondiali. E non è solo questo: racchiude epoche di storia e di dominazione che hanno plasmato il suo paesaggio, inserendolo in uno sviluppo innovativo costante che l’hanno portata ad essere come la vediamo oggi. La capitale economica e politica della Federazione Russa è certamente uno dei luoghi da inserire nella propria lista personale delle mete da visitare e probabilmente, viverla durante il periodo di capodanno è insieme una sfida al freddo, ma un grande spettacolo dal punto di vista dei festeggiamenti che vi attendono nella Piazza del Cremlino.
Vediamo in dettaglio come poter organizzare il periodo di capodanno a Mosca, quello che offre la città, come poterla raggiungere e le feste organizzate a cui potrete partecipare in attesa del nuovo anno.

A Mosca troverete un clima prettamente continentale con estati calde e inverni rigidi. Se avete intenzione di trascorrere il capodanno nella capitale russa, sappiate che dovrete organizzarvi bene dal punto di vista dell’abbigliamento invernale: mai tralasciare maglie termiche, pile caldi, una tuta da sci e buoni cappelli, sciarpe e guanti. Infatti le temperature durante il mese di dicembre sono molto rigide ed oscillano tra i -3°C e i -9°C, con un nevischio quasi continuo che accompagnerà le vostre giornate. Spesso se il vento viene dalla Siberia, le temperature possono scendere intorno ai -25°C (ma quella percepita è anche minore!).

Per arrivare a Mosca non esistono voli low cost; qualche anno fa nel periodo estivo era possibile risparmiare qualcosa con AirOne, che adesso purtroppo non esiste più. Inoltre a Mosca ci sono 5 aeroporti diversi in cui atterrano compagnie aeree da tutto il mondo, ma il principale aeroporto dove atterrano le più importanti compagnie di linea è l’aeroporto di Šeremet’evo. Quindi, visto che nessuna compagnia low-cost collega l’Italia con la Russia con voli diretti, dovrete affidarvi alle compagnie aeree di linea come la locale Aeroflot che parte dagli aeroporti italiani di Bologna, Milano Malpensa, Roma Fiumicino, e la nostra compagnia di bandiera italiana, Alitalia che parte dagli aeroporti di Milano Malpensa, Palermo, Roma Fiumicino e Torino.
Soltanto la Meridiana Fly opera voli a basso costo, ma di solito inseriti in pacchetti precostituiti anche dall’hotel, e non acquistabili separatamente.

capodanno a Mosca in Russia
I fuochi di Capodanno illuminano la Piazza Rossa a Mosca

L’aeroporto Šeremet’evo è ben collegato con il centro di Mosca dalla linea n.949 e n.948 della metropolitana che con meno di 1 euro vi porterà velocemente alle stazioni di Rečnoj Vokzal e quella di Planernaja. Se invece volete optare per il treno, la linea Aeroexpress, vi porterà alla stazione centrale di stazione di Mosca-Belorusskaja con circa 3,00 €. La linea dell’Aeroexpress è interessante per quanto riguarda il viaggio di ritorno, perché potrete consegnare direttamente i bagagli direttamente alla stazione di Mosca-Belorusskaja facendo il check-in aereo in stazione fino a 3 ore prima della partenza.

Per quanto riguarda gli spostamenti interni, a Mosca avrete l’imbarazzo della scelta tra il tram, la monorotaia, la metropolitana ed i classici autobus e taxi che transitano continuamente, oltre che ai trasporti fluviali visto che Mosca è posta sulle rive del fiume Moscova che l’attraversa. Sicuramente il mezzo più veloce ed economico è la metropolitana, una delle più estese d’Europa e la più profonda del mondo che con le sue stazioni colorate ad arte collega la maggior parte delle zone della città.
Altrimenti, se la profonda metropolitana vi incute terrore (con un poco di ragione per gli attentati che talvolta la interessano), potrete optare per i mezzi di superficie come il tram e la monorotaia che potrete sfruttare anche per godervi il panorama della città dall’alto.
Se non avete fretta, vi consigliamo anche i trasporti fluviali che fanno capo ai due porti principali, uno a sud e uno a nord della città dal quale partono tutte le crociere sul fiume Moscova. Non mancano gli autobus e i filobus che insieme coprono quasi tutte le strade di Mosca. Se avete intenzione di fare di Mosca il vostro punto di partenza per un’esplorazione russa, sappiate che si sono 9 stazioni ferroviarie diverse da cui dipartono giornalmente treni diretti nella vicina San Pietroburgo e nelle altre zone della nazione compresi i treni della famosa linea Transiberiana. Per tornare a casa a notte inoltrata vi consigliamo di prendere in considerazione i taxi, affidabili e frequenti.

Mosca fa la felicità di ogni turista, viste le molte cose da vedere. Andiamo per ordine con un veloce elenco.
Sicuramente quando pensiamo a Mosca ci viene subito a mente la Piazza Rossa con la Cattedrale di San Basilio sullo sfondo e le mura del Cremlino con il mausoleo di Lenin sulla destra. Davanti alle mura del Cremlino troverete i grandi magazzini GUM e accanto il museo di storia russa. Soltanto per visitare queste attrazioni, vi servirà un’intera giornata, visto anche che all’interno del Cremlino potrete visitare tutto il complesso all’infuori dei soli uffici amministrativi.
A Mosca non mancano neanche le imponenti cattedrali ortodosse con le cupole dorate che numerose, riempiono l’orizzonte della città: nel centro della città potrete visitare la Cattedrale Dell’Annunciazione, la Cattedrale dell’Arcangelo, quella della Dormizione. Se siete amanti dei miti di 007, non potrete perdervi la sede del KBG russo situato ad est del Cremlino, in un enorme palazzo del tutto anonimo che si affaccia sulla piazza Lubyanka.
Nella parte opposta al Cremlino, nella zona ovest, vi consigliamo di non perdervi il Museo delle Belle Arti, il Museo di Arte Moderna e il Teatro Bolshoi dove vi suggeriamo di acquistare un biglietto per una rappresentazione teatrale del più famoso corpo di ballo del mondo. Inoltre se siete attratti dalla storia sovietica, avrete la possibilità di ammirare le sette sorelle, sette edifici eretti in posa sovietica che rappresentano perfettamente le costruzioni classiche del regime.

Per quanto riguarda il capodanno a Mosca, non avrete difficoltà a fare festa insieme agli instancabili russi. Se il vostro hotel non organizza feste particolari, potrete recarvi in centro e prenotare il cenone di fine anno a base di caviale e vodka in uno dei numerosi locali alla moda che sono presi d’assalto anche dai caotici russi: si, perché dovete sapere che i russi amano bere e fare festa, quindi preparatevi ad entrare nell’ottica russa dei festeggiamenti, ma sempre stando ben attenti a non eccedere. Di solito i locali del centro, oltre ad organizzare il cenone, organizzano anche feste, danze e musica per attendere insieme il capodanno.

I russi amano passare il capodanno anche in famiglia, ma di solito, prima dello scoccare della mezzanotte si recano in strada per dirigersi verso la Piazza Rossa in attesa dei meravigliosi fuochi d’artificio che vengono sparati tra le guglie della Cattedrale di San Basilio. Inoltre proprio nella Piazza Rossa, ogni anno, viene allestita una pista di pattinaggio dove probabilmente incontrerete diversi russi travestiti con le maschere più sgargianti, che è diventata una delle missioni della giunta comunale per far divertire tutti i cittadini. Un’altra pista di pattinaggio famosa è quella in ghiaccio rosso che viene allestita in via Petrovka e viene chiamata Redgrass dai suoi abitanti. L’obiettivo della giunta è quello di far apparire Mosca una città vivibile anche di notte, infatti la maggior parte delle piste da ghiaccio sono aperte fino a mezzanotte per permettere ai turisti di apprezzare l’aria gelida notturna della città. Ogni anno viene perfino allestito uno scivolo alto 14 metri dal quale è possibile scivolare con dei gommoni appositi.

Durante il periodo di capodanno, avrete inoltre la possibilità di visitare gratuitamente la maggior parte dei musei che restano aperti per l’occasione. Nelle strade secondarie e soprattutto nelle strade pedonali potrete imbattervi nelle fiere di quartiere con mercatini natalizi e di oggettistica varia, inoltre vengono organizzate feste con musica  e spettacoli con artisti di strada che regalano continuamente mandarini alle persone di passaggio in segno di augurio per l’anno nuovo. Anche al famoso Teatro Bolshoi, viene organizzato un evento di fine anno: di solito l’opera più rappresentata nel periodo di capodanno è Lo Schiaccianoci. Sappiate che tutti gli eventi del Bolshoi cominciano verso le ore 19:00 e difficilmente arrivano all’ora delle mezzanotte, quindi vi suggeriamo di organizzarvi in modo di poter festeggiare la mezzanotte da qualche altra parte.

Un’ultima cosa: i russi si scambiano gli auguri per tutta la notte di capodanno brindando insieme….a base di vodka, quindi, ancora una volta, attenzione alle sbornie: non potete competere con loro!


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)