Home » Capodanno nel Mondo » Capodanno a New York: folla e colori

Capodanno a New York: folla e colori

capodanno a New York, a Times Square
Sembra un fotomontaggio, ma è la folla colorata del capodanno a New York, a Times Square



Se si pensa ad un brindisi di capodanno in piazza, in mezzo alla folla, non può che venire in mente il festeggiamento per antonomasia: il New Year’s Eve di Times Square, la più famosa piazza (in realtà in incrocio!) di New York dove ogni anno, allo scoccare della mezzanotte, un’immensa quantità di persone da tutto il mondo festeggia il nuovo anno tra le esagerazioni tipicamente americane: mondovisione, fuochi, luci, colori, effetti speciali e la famosa e spettacolare  discesa della Eve Ball, la sfera illuminata che poi campeggerà per il resto dell’anno sopra la strada.

Tanta, tanta folla (…o follia?!?) e tanti colori, questo è il capodanno a New York, senza ombra di dubbio una delle mete “definitive” per chi ama trascorrere il 31 dicembre in una metropoli, in mezzo alla gente. Non si tratta certo di un viaggio semplice ne’ economico, ma con alcune accortezze è possibile risparmiare e rendere fattibile questa trasferta emozionante… una su tutte quella di prenotare “fai da te” evitando gli hotel turistici più cari e soprattutto con cenoni obbligatori dai prezzi salatissimi.

Come arrivare

Iniziamo dal volo. Impossibile trovare voli low-cost per New York, anche se alcune compagnie di bandiera stanno proponendo da alcuni anni delle soluzioni convenienti a circa 500 euro per persona a/r. E’ possibile strappare buoni prezzi prenotando con largo anticipo e scegliendo con cura i giorni.

capodanno a New York, a Times Square
Sembra un fotomontaggio, ma è la folla colorata del capodanno a New York, a Times Square

Alcune compagnie effettuano voli diretti dall’Italia: la nostra Alitalia, l’americana Delta Airlines, ma anche Emirates ed altre come Iberia che magari operano tramite altri vettori. In ogni caso, quasi tutte le altre compagnie effettuano la tratta verso il “JFK” con 1 scalo in una capitale europea, quindi la scelta non mancherà. Il volo diretto è preferibile per risparmio di tempo (9 ore circa, contro un minimo di 12 con lo scalo), ma non è detto che in questo periodo sia il pù economico.

Dove dormire

Secondo problema: l’hotel. Anche qui c’è imbarazzo della scelta (vi sono quasi 1.000 hotel nella sola Manhattan!), ma basterà consultare un qualunque sito di prenotazioni online per rendersi conto che i prezzi sono piuttosto alti in ogni periodo dell’anno e raggiungono livelli preoccupanti per capodanno.

Sarebbe sempre preferibile soggiornare a Manhattan per vivere a pieno il ritmo di questa città, tuttavia si possono trovare ottime sistemazioni ad esempio a Brooklyn o nel Queens a prezzi anche dimezzati rispetto al centro città. Il segreto per una vacanza comoda è sempre il solito: sceglierlo vicino ad una fermata della metropolitana, meglio se di quelle principali! Per evitare il rischio “topaia” (sempre in agguato a New York), orientatevi come minimo su un 3 stelle di catena e chiedete una camera King: per 7 giorni a cavallo del 31 mettete comunque in preventivo dai 1.000 ai 1.500 euro per coppia, colazione, tasse e mance escluse.

Capodanno a New York

Ma cosa si fa a New York per capodanno? Il programma del turista-modello, come dicevamo, non può prescindere dal recarsi a Times Square, l’incrocio più famoso del Mondo. Per evitare sgradite sorprese è bene però essere consapevoli che la folla a Times Square può essere davvero eccessiva ed opprimente, tanto da rendere irraggiungibile il centro dell’incrocio già da molte ore prima della mezzanotte. Il consiglio è quindi quello di arrivare molto presto, oppure di starne alla larga se odiate il caos, proprio come fanno i newyorchesi che solitamente festeggiano a casa, organizzando piccoli party tra amici e lasciando la confusione delle strade ai turisti.

Cosa altro si può dunque fare? Siamo a New York, gli spunti non vi mancheranno! Un concerto in piazza, ad esempio, tra cui quello di MTV, solitamente trasmesso in tv, con nomi di assoluto richiamo ogni anno. Se preferite, potete trascorrere il capodanno in uno dei tanti ristoranti che organizzano il cenone, con menu ricercati e ballo. I più ambiti (e costosi) sono i locali Italiani, ma siamo sicuri che cercherete qualcosa di più… internazionale! In questo caso state ben attenti ai prezzi ed evitate i grandi ristoranti degli hotel, perché qui la fregatura è speso in agguato sotto forma di menù scadenti serviti in maniera elegante a prezzi assurdi.

Un altro “must” è senza dubbio assistere ad un musical: questa è una delle esperienze imperdibili di questa città, a prescindere dal capodanno… purtroppo anche in questo caso per la giornata del 31 ci si deve organizzare per tempo, prenotando i biglietti da casa con largo anticipo dato che le serate di tutti gli spettacoli sono costantemente esaurite con settimane di anticipo (figuriamoci durante le festività!).
Per i fuochi d’artificio invece nessun problema, qui ne vedrete tra i più belli del mondo, pensate che emozione una foto del ponte di Brooklyn illuminato dai fuochi artificiali che si specchiano nella baia! Dalla riva di Brooklyn avrete la visuale migliore, un po’ da lontano, ma con lo skyline perfetto!

Il nostro consiglio, comunque, se sceglierete New York come meta del vostro 31 dicembre, è quello di trascorrere il veglione girando la città a piedi: sceglietevi un quartiere, da Midtown a West Village o a SoHo, e vivetelo, andate per locali, conoscete gente, ed evitate gli eccessi tipici di questa città, i quali, da attrazione irresistibile per i turisti durante tutto l’anno, possono trasformasi in disagio per il capodanno.

Se vi piace l’atmosfera Natalizia avrete poi di che lustrarvi gli occhi… l’immenso albero di Natale di Rockfeller center è un’icona mondiale, ma noi vi consigliamo di prendere la metro e recarvi a Dyker Heights, un tipico quartiere di basse casette i cui proprietari fanno letteralmente a gara per addobbare la propria villa con luminarie e pupazzi… nell’insieme è un qualcosa di incredibile che è diventato una vera attrattiva turistica! Non aspettate il 31 per andarci, meglio i giorni precedenti.

Le incredibili luminarie di Natale di New Yor
New York: le incredibili luminarie di Natale di Dyker Heights

Eviteremo in questo piccolo articolo di parlare delle altre numerosissime attrazioni della città più “viva” del Mondo, lasciandole ad altre guide più generiche, sappiate però che ne avrete davvero per tutti i gusti e di che impegnare settimane e settimane di soggiorno. Dai musei di ogni tipo, anche impensabili, ai negozi più grandi e stravaganti (il solo Apple Store è di 10 piani!)… ogni cosa qui è grande e richiede tempo per essere goduta. Non mancate però di ritagliarvi spazi per un cocktail in qualche locale “giusto”, scegliere qualche ristorante per una cena alla moda e… se poi volete il massimo dello chic, allora è d’obbligo un giro in elicottero tra i grattacieli al tramonto…

Vi lasciamo con una curiosità: avete presente i coriandoli che vengono rilasciati dall’apertura della grande sfera di Times Square? Se vi recate in zona nei giorni precedenti, potete averne uno sul quale scrivere una frase… sarà poi messo all’interno!!


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)