Home » Capodanno nel Mondo » Capodanno in Argentina e Patagonia

Capodanno in Argentina e Patagonia

Capodanno in Argentina
Capodanno in Argentina: qui è estate e si può andare alla scoperta di città e natura!



Il panettone poco si addice con il capodanno in Argentina, sapete perchè? Provate voi a mangiare un dolce così calorico durante le calde giornate del Sud America! Per trascorrere un capodanno fuori dal classico climi europeo e arrivare a sfiorare la fine del mondo, geograficamente parlando, l’Argentina e la Patagonia sono il luogo ideale. Il viaggio ideale a queste latitudini comincia a Buenos Aires per proseguire verso sud: andiamo a vedere dove ci porta questo percorso!

Informazioni pratiche per l’Argentina

Clima

Come avrete capito il clima in Sud America è esattamente l’opposto del nostro, visto che a dicembre non è inverno, ma estate! In realtà non è così facile delineare il clima argentino, vista la sua estensione geografica che copre più di 3.700 Km di lunghezza. Ovviamente a mano a mano che si procede verso sud il clima diventa sempre più freddo e rigido, anche d’estate, visto che ci si avvicina al circolo polare.

La zona nord del paese è caratterizzata da un clima tropicale, mentre nella zona di Buenos Aires e della Pampa il clima è molto più temperato. La Patagonia invece è caratterizzata da un clima più freddo e ventoso, infatti anche d’estate è consigliato portarsi una giacca pesante per coprirsi in caso di condizioni meteorologiche avverse. A dicembre le temperature a Buenos Aires si aggirano intorno ai 20°C – 30°C, mentre in Patagonia oscillano tra i 13°C ed i 27°C.

Capodanno in Argentina
Capodanno in Argentina: qui è estate e si può andare alla scoperta di città e natura!

Come Arrivare

L’aeroporto internazionale di Ezeiza è situato a 22 Km a sud della città di Buenos Aires. E’ possibile effettuare un volo diretto utilizzando la compagnia di bandiera argentina, Aerolineas Argentinas, in partenza dall’aeroporto di Roma Fiumicino. In alternativa è possibile utilizzare una compagnia americana o messicana che effettueranno uno scalo nell’hub principale di appartenenza. Effettua collegamenti con ottimi prezzi decisamente concorrenziali la compagnia di bandiera portoghese, Tap Portugal, diventata una delle compagnie di riferimento per i collegamenti tra l’Europa e il Sud America. Effettua comunque uno scalo in Portogallo.

Come Muoversi

In Argentina è normale spostarsi con i pullman, mentre le distanze più lunghe vengono coperte direttamente con i voli interni. Pensate che alla stazione di pullman di Buenos Aires sono attive ben 75 piattaforme dalla quale partono mezzi per ogni destinazione. Oltretutto utilizzando i mezzi pubblici potrete risparmiare e contenere il budget oltre a conoscere ed entrare in stretto contatto con gli abitanti di questo Paese. Alcuni tratti possono essere coperti anche con un mezzo proprio, ma potrebbe non valerne la pena, visto che tutte le zone dell’Argentina sono ben collegate: dovrete mettere anche in conto che la maggior parte delle strade secondarie della Patagonia sono sterrate, quindi dovrete avere molta pazienza per percorrerle con la vostra auto.

Dove Dormire

Sfatiamo subito la credenza che in Argentina dormire sia economico: a meno che non vogliate soggiornare esclusivamente negli ostelli,peraltro molto diffusi in tutto il Paese, dovrete mettere in conto di spendere dai 50,00 € ai 130,00 € a notte per un hotel di media categoria (3 stelle). Ovviamente il prezzo sale, così come aumentano il numero di stelle. Riuscire a risparmiare è davvero un impresa, infatti gli hotel più economici si trovano soprattutto nelle grandi città, mentre a mano a mano che ci si dirige verso sud i prezzi aumentano decisamente: in Patagonia i prezzi degli hotel sono tutti decisamente alti, visto che  le strutture scarseggiano e la richiesta è in continua crescita.
Durante un soggiorno in Argentina è possibile provare anche esperienze particolari, ma dovrete comunque considerare che si tratta di esperienze sopra la media, con un budget di almeno 50,00 € a notte. Stiamo parlando di pernottare all’interno di un vero ranch: anche in questo caso esistono delle sistemazioni che si aggirano intorno alle 200,00 € a notte, ma oltre al pernottamento, sono spesso incluse anche delle originali attività quali escursioni nella Pampa argentina.

Vicino alle città principali è possibile pernottare nei campos, simili ai nostri campeggi ed immersi nella natura.

Cosa Vedere e Fare

Certamente Buenos Aires è una città alla quale vanno dedicati almeno quattro giorni: invece di chiudersi nei molti musei sparsi per la città, Buenos Aires va vissuta ed esplorata metro per metro per entrare nel vero spirito che caratterizza la città. Non stiamo parlando soltanto del tango argentino che vi travolgerà come un uragano, ma anche dei vivaci e colorati Barrios, i quartieri caratteristici della città. Assolutamente da non perdere il quartiere La Boca, considerato uno dei più coinvolgenti grazie alle sue case colorate e alla zona pedonale dove vengono impartite lezioni di tango argentino. Un’altra zona da visitare è quella di Recoleta, dove si trova il cimitero della Recoleta che ospita molti argentini famosi e alcune delle migliori boutique e caffetterie del centro. E ancora la zona di Puerto Madero con i suoi ristoranti che propongono l’ottima carne argentina, Plaza de Mayo che ospita uno dei monumenti più antichi della città, il quartiere Palermo con ampi viali sontuosi.

Durante un viaggio in Argentina è imperdibile una visita alle famose cascate di Iguazù, poste al confine con il Brasile e facilmente raggiungibili con un volo interno. Una volta sul posto potrete ammirare da vicino l’acqua fragorosa che si infrange alla base del monte, grazie ad una serie di passerelle poste proprio vicino alle acque che defluiscono.
Famoso come la cascata di Iguazù (ma decisamente distante!) è il ghiacciaio del Perito Moreno, facilmente visitabile a piedi partendo da El Calafate, luogo dove sostano la maggior parte dei turisti. Mano a mano che si scende verso sud si incontrano gli stupendi paesaggi che cominciano prima a diventare brulli per poi ghiacciare: la destinazione finale della maggior parte delle escursioni in Argentina è Ushuaia, la città più a sud del mondo. Da non perdere un’escursione nel Parco Nazionale della Terra del Fuoco che racchiude paesaggi mozzafiato.

Capodanno in Argentina

Certamente questa è l’occasione perfetta per trascorrere una serata in un ristorante o in un locale solo ed esclusivamente per assaggiare gli ottimi piatti della tradizione argentina: se siete in una grande città potrete anche cercare di improvvisare, mentre se siete in luoghi più remoti del Paese, vi consigliamo di cercare e prenotare un locale con un certo anticipo. Durante la serata il piatto che non dovrete farvi sfuggire è la bistecca di manzo, famosa in tutto il mondo per la sua consistenza e per il suo sapore. Avrete l’opportunità di assaggiare anche la carne di capra oppure l’agnello e ovviamente il pollo e il vitello. Se siete vegetariani potrete assaggiare i “panzerotti”, pasta fritta con un ottimo ripieno di verdure, formaggi e molto altro.
Per il proseguo della serata, se avete fatto tappa a Buenos Aires non avrete che l’imbarazzo della scelta, visto che il quartiere di Boca è stracolmo di locali dove si balla il tango e si può partecipare alle danze anche se non si è ballerini provetti. Quindi dopo aver gustato una bella bistecca, potrete finire di trascorrere la notte più lunga dell’anno in uno dei tanti locali della capitale che vi coinvolgeranno in danze calde e coinvolgenti. Non ci sono ritrovi particolari durante la notte di capodanno, quindi ogni locale vale l’altro, fatevi trasportare dall’entusiasmo.

Se invece vi trovate a trascorrere la serata lontano dalle grandi città difficilmente troverete qualcosa da fare che non sia entrare in un locale a mangiare e a bere: la maggior parte degli argentini si ritrova infatti in casa a festeggiare con gli amici e come vuole la tradizione, getta fuori dalla finestra tanti fogli di carta ridotti in brandelli, per liberarsi da tutto ciò che li ha coinvolti durante l’anno passato e per essere pronti ad accogliere l’anno nuovo.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)