Home » Capodanno in Montagna sulla Neve » Capodanno in Alta Badia: le feste

Capodanno in Alta Badia: le feste

Capodanno in Alta Badia
Capodanno in Alta Badia: gli sciatori convergono in uno dei rifugi più noti, il Pralongià




Non useremo mezzi termini e non temiamo smentite: l’Alta Badia è una delle migliori località sciistiche al Mondo. Si trova in posizione centralissima nel comprensorio del Dolomiti Superski e fa parte del sotto-comprensorio del Sella Ronda, il famosissimo giro dei 4 passi Dolomitici che rappresenta una vera “mecca” per gli sciatori di tutto il mondo.
Piste bellissime, panorami indimenticabili e strutture ricettive curate sono i suoi punti di forza. Anche la posizione, come dicevamo, contribuisce decisamente al suo successo, tanto che si tratta di una delle poche località a far registrare il costantemente il “tutto esaurito”, non solo per capodanno!

I paesi principali sono Corvara, Colfosco, La Villa, San Cassiano e Badia (già Pedraces), tutti collegati “sci ai piedi” tra di loro e alla Val Gardena, alla Val di Fassa e alla zona di Arabba-Marmolada. Anche Plan de Corones è vicinissimo. Centinaia di Km di piste, tra cui alcune delle più famose al mondo: la ripidissima Gran Risa è infatti da sempre sinonimo di slalom mondiale, ma sono presenti anche molte piste facili, ideali per imparare.

Capodanno in Alta Badia
Capodanno in Alta Badia: gli sciatori convergono in uno dei rifugi più noti, il Pralongià

Trascorrere il capodanno in Alta Badia significa essere appassionati di sci. A differenza di altre località di montagna (anche vicine), che hanno diversificato puntando anche su altre attività, qui si viene per sciare dall’apertura degli impianti fino a chiusura, per poi rifocillarsi in qualche apres-ski e quindi trascorrere la serata in hotel o in appartamento. Pochi sono i locali alla moda e l’atmosfera che si respira è ben diversa, tanto per capirsi, dalla vicina Cortina d’Ampezzo.

I festeggiamenti del 31 sono molto sobri, come lo è lo stile della popolazione Ladina che abita queste valli. Il capodanno qui è adatto per le famiglie, per le coppie e per i gruppi di amici “adulti” in cerca di divertimento “sano”. A turno tra i vari paesi viene organizzata una festa sulla neve con esibizione dei maestri di sci, fiaccolata, acrobazie, brindisi collettivo e qualche fuoco d’artificio alla mezzanotte, per poi andare tutti a letto! Chi vuol fare tardi può darsi appuntamento nei pochi lounge bar presenti: ve ne sono almeno uno in ogni paese, ma i migliori sono a Corvara: Porta ZirmUnderground e il mitico L’Murin, aperto solo in orario aperitivo.

Più vivaci e “nottambule” sono le feste di capodanno nei rifugi della zona: le serate migliori si fanno in quelli raggiungibili tramite il gatto delle nevi. Il programma prevede solitamente la salita a monte verso le ore 19:30, ed un ricco cenone a base di prodotti tipici, con menu fisso. Il brindisi lo si fa sempre all’esterno, sulla neve, dove viene organizzata un po’ di musica e qualche fuoco… la magia del posto farà il resto! Il bello viene alla fine, quando si potrà scendere dalla pista illuminate da fiaccole o dalle luci dei gatti delle nevi! Questo è ovviamente fattibile tempo permettendo, ma in genere in Alta Badia il clima è sempre favorevole… se poi ci sarà una bella Luna splendente, la discesa sarà indimenticabile! Ovviamente chi non se la sentisse può scendere con i mezzi… In ogni caso, pur essendo San Silvestro, sono vivamente sconsigliati abiti lunghi e scarpe con tacco! Tra i rifugi che vi consigliamo per questo tipo di capodanno:

  • A Corvara: Col Alt (cucina molto curata e prezzi elevati), La Marmotta (molto piccolo, tipico ed informale), Punta Trieste (un’enoteca in mezzo alle montagne).
  • A Colfosco: Edelweiss (ideale per i più giovani, con musica disco fino a tardi).
  • A La Villa: Club Moritzino (molto “in” e modaiolo).
  • A San Cassiano: il grandissimo Piz Sorega (ideale per gruppi e famiglie) ed il moderno Las Vegas.
  • A Badia: qui si trovano i rifugi con la migliore cucina, tra cui Lee, L’Tama, Santa Croce, nell’antico ospizio per i pellegrini.

I programmi ed i prezzi delle serate difficilmente sono reperibili in Rete, ma dovrete informarvi telefonando direttamente alle strutture oppure rivolgendovi all’ufficio del turismo dell’Alta Badia, che vi fornirà con cortesia molte informazioni utili. Questo è il sito ufficiale dell’Alta Badia. Per il veglione in rifugio con trasporto, considerate comunque dai 100,00 ai 150,00 euro a testa.

Vediamo qualche consiglio per il soggiorno. Per prima cosa, sappiate che capodanno qui è stagione altissima e la disponibilità di alloggi è sempre bassa, in quanto i frequentatori sono abituali e confermano un anno per l’altro. Difficilmente troverete disponibilità per periodi minori di una settimana, specie nei residence. Tre sono le tipologie di alloggi: hotel, residence oppure garnì (bed & breakfast). Per quanto carini e numerosi, vi sconsigliamo i garnì in quanto vi costringono ad andare sempre a cena al ristorante, vanificando il risparmio rispetto ad un buon hotel con mezza pensione. I residence sono la soluzione ottimale per chi non disdegna di starsene la sera in relax e a cucinare: si risparmia e si avrà a disposizione una bella “suite”. A proposito, le strutture ricettive qui, come in tutto l’Alto Adige, sono ai massimi livelli: moderne, pulitissime e ben gestite, quasi sempre a conduzione familiare: non fate quindi caso alle stelle, anche un 2 stelle vi garantirà un alloggio eccezionale!
Un altro trucchetto per risparmiare è quello di scegliere alloggi non vicinissimi agli impianti di risalita. Le strutture più prossime alle piste sono infatti più richieste e costose, ma in realtà qui il servizio di skibus è molto efficiente e collega in pochi minuti gli sciatori alle piste anche dalle strutture più distanti.

Dato che siete in molti a chiedercele, vi informiamo che qui non troverete baite private da affittare in gruppo, meno che mai se isolate o in quota: a differenza di altre località montane, qui non sono diffuse. Come alternativa, rivolgetevi a qualche agenzia immobiliare locale come la Tablè di Corvara, per sapere se hanno delle soluzioni di grandi case in paese, ma preparatevi ad un notevole esborso… le case di ampia metratura da queste parti sono infatti generalmente di gran lusso, con prezzi di conseguenza!

Chiudiamo con un piccolo sondaggio… per chi ha già frequentato la zona, cosa preferite: Val Gardena, Val di Fassa, Arabba oppure Alta Badia? Scrivete nei commenti qui sotto!


8 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. Laura

    Frequento la val Badia (Alta Badia) sin dagli anni ’70, quando i Ladini non erano ancora poi così accoglienti…poi sono ritornata, a distanza di una decina d’anni, ed ho trovato tutto un altro mondo: persone cordialissime, strutture eccezionalmente ristrutturate con molta curA e tutte pulitissime.Ho frequentato e frequento ancora alternativamente, sia la mia adorata Val Badia che la Val Gardena, indifferentemente, ma, anche se solo per pochissimo, preferisco l’Alta Badia sia estiva che invernale.
    E complimenti per qst vs sito, molto utile a noi utenti: BRAVI !!!

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Grazie a te di leggerci, la passione per l’Alta Badia e tutte le Dolomiti è condivisa!

  2. Emmanuel Tonoli

    Buonasera!
    Avrei piacere un po’ di informazioni utili sui posti nelle vicinanze di Colfosco, perché siamo un tot di ragazzi e ragazze che vorremmo affittare appartamenti o in residence o in case, per poter soggiornare questo Capodanno dal 27/12/2015 al 02/01/2016.

    Ringraziando, aspetteremo vostre news in merito a quanto suddetto.

    Cordiali saluti,

    Emmanuel Tonoli

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Come minimo dovrete fare 26-2 ovvero sabato-sabato. Se siete numerosi, non avrete speranza di trovare appartamenti nei paesi top quali Colfosco e Corvara. Provate nella prima parte della valle, ad esempio a Padraces-Badia.

  3. Saverio

    Buongiorno, siamo due famiglie composte ognuna da due adulti e due bambini di 6 e11 anni. Ci piacerebbe trascorrere la settimana che va dal 27/12/2015 al 03/01/2016 presso un hotel con il trattamento di mezza pensione possibilmente a prezzi vantaggiosi.
    Vi ringrazio e attendo una vostra risposta
    Saverio

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      La stagione è altissima in Alta Badia, le difficoltà nel trovare un alloggio sono reali, ti conviene contattare la azienda turistica locale per conoscere le disponibilità.

  4. Denis

    D’inverno solamente in giornata, d’estate all’incirca una settimana, tutto questo anni fa.
    Comunque non c’è paragone: ovviamente ALTA BADIA.
    Ci sono stato e ci tornerò.

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Beh, anche una settimana bianca in Inverno non è male…!!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)