Home » Capodanno in Castello » Capodanno al Forte di Bard

Capodanno al Forte di Bard

Capodanno al Forte di Bard
Il Forte di Bard imbiancato di neve, per capodanno



Il Forte di Bard è un grande complesso fortificato sito in Valle d’Aosta e posto sulla rocca del borgo di Bard: dopo un periodo di abbandono ed una attenta ristrutturazione, è stato riaperto ai visitatori nel gennaio 2006 e da allora ospita eventi di ogni tipo, soprattutto mostre di arte antica, moderna e contemporanea.
Nel periodo natalizio il Forte ci regala la magia di un evento irripetibile: tutto il complesso, infatti, apre le porte nella sera di San Silvestro e offre ai visitatori la possibilità di festeggiare l’arrivo del nuovo anno in un contesto davvero incredibile, all’insegna del divertimento e della cultura.

Alla scoperta del Forte di Bard

Prima di andare a vedere la proposta di capodanno, è doverosa una presentazione del complesso. Il Forte di Bard si configura come uno degli esempi migliori di fortezza di sbarramento eretti intorno ai primi anni dell’Ottocento. La sua costruzione (anzi ri-costruzione) è opera della famiglia Savoia.

Capodanno al Forte di Bard
Il Forte di Bard imbiancato di neve, per capodanno

La struttura consta di tre principali corpi di fabbrica che sono situati a diversi livelli: si passa dal più basso, l’Opera Ferdinando, che al momento però non è visitabile ma che spicca agli occhi del visitatore per via della sua peculiare forma a tenaglia, all’Opera Vittorio, corpo di fabbrica mediano che dispone di un impianto multimediale che propone un percorso interattivo, denominato “Le Alpi dei Ragazzi”. Quest’ultimo permette a chi volesse avvicinarsi ai rudimenti dell’alpinismo di cimentarsi in una ascensione virtuale del Monte Bianco, fino a giungere all’Opera Carlo Alberto, circondata da un porticato che affaccia sulla Piazza d’Armi, grande cortile di forma quadrangolare.

Di notevole importanza anche l’Opera Mortai, immediatamente alle spalle dell’Opera Ferdinando e che, insieme alla vicina Polveriera, ospita i locali destinati alle attività didattiche e l’Opera di Gola, posta nella parte meridionale e dotata di un piccolo cortile interno. Di notevole importanza, infine, le prigioni, che si trovano nell’Opera Carlo Alberto e al cui interno vennero rinchiusi molti dei prigionieri della cosiddetta Insurrections des Socques, nel 1854; successivamente le prigioni vennero adibite a magazzini per poter contenere i viveri e le scorte della fortezza.

Il borgo e il villaggio

Tuttavia, la bellezza di questa zona non si riduce al solo Forte, ma permea anche tutto il borgo circostante, che è davvero intriso di storia: personaggi come Napoleone, Stendhal e Camillo Benso Conte di Cavour hanno fatto la storia negli appena 3 Km quadrati di superficie del territorio di Bard.

Il villaggio di Bard, ai piedi del Forte, nato in epoca romana come polo di passaggio lungo la via Francigena, si presenta agli occhi del visitatore nel suo assetto medievale pressoché intatto e attualmente è considerato uno dei 20 borghi più belli d’Italia. Tra i maggiori luoghi di interesse si segnala Casa Challant, che si trova proprio nella piazzetta principale del borgo, Casa Ciuca, con all’interno una virtuosissima scala a chiocciola “a ventaglio”, e Palazzo Nicole, residenza degli ultimi conti di Bard e che presenta sulla facciata i fori dei proiettili scagliati durante l’assedio del 1800.

Programma di Capodanno

Ma veniamo al capodanno! Il 31 dicembre si terrà un grande evento con cenone e dj-set, ma anche con la possibilità di accedere alle varie mostre di arte e cultura della rocca.
Quest’anno, il party sarà ispirato alla “Joie de Vivre”. L’appuntamento è fissato per le 19:30, quando tutti gli ospiti sono attesi nella Cappella del Forte per l’aperitivo di benvenuto: già in questo momento si potrà visitare la mostra fotografica di Robert Doisneau.

Si prosegue con il cenone organizzato nel Ristorante La Polveriera: alla mezzanotte brindisi collettivo in Piazza Gola con successivo dj set. Come dicevamo tutti gli ospiti avranno la possibilità di prendere parte anche alla mostra World Press Photo, oltre a quella di Doisneau. Il target è per tutte le età ed è richiesto un dress code che si ispiri agli anni ’50 e ’60, in stile Robert Doisneau.

Per chi non è interessato al cenone di capodanno c’è la possibilità di entrare direttamente dalle 22:30: in questo caso, compreso nel prezzo, c’è l’ingresso al Forte con visita alle due mostre fotografiche, brindisi di mezzanotte e dj set.

Il prezzo per il cenone completo è di 130,00 € a persona, mentre con ingresso dopo le 22:30 è di 35,00 € a persona.

Specialità enograstronomiche

Non sappiamo cosa troverete nel buffet… tuttavia già che abbiamo parlato di cultura, non possiamo non fare una veloce digressione nella cultura culinaria della zona, certi che al buffet sarà possibile degustare alcuni piatti tipici della cucina valdostana.

In genere la cena in Val d’Aosta inizia con un tagliere di salumi tipici, con lardo di Arnad, Mocetta di camoscio o di stambecco, e Boudins, tipiche salsicce di carne suina servite con spezie e barbabietola rossa, per passare a primi gustosi come le tipiche Chnéfflene, bocconcini di pastella cotti e conditi con panna, speck, fonduta o cipolla brasata, o secondi raffinati come il Fricandeau, vitello a pezzetti aromatizzato con cipolla, rosmarino e vino bianco e accompagnato dall’immancabile polenta. Tra i dolci, invece, si propongono sfiziosità locali come le tegole valdostane, i tortini di pere e cioccolato o i tipici torcetti di Saint-Vincent, accompagnati da vini raffinati come Cabernet di Cadis o Cuvée Brut di Cadis.

Informazioni pratiche

E’ possibile raggiungere il Forte di Bard attraverso l’Autostrada A5 Torino-Aosta-Monte Bianco, con uscita a Verrès da Aosta e a Pont-Saint-Martin da Torino. Per chi volesse recarsi al Forte utilizzando le ferrovie, invece, la linea Aosta-Chivasso permette di raggiungere la località di Verrès e da lì è possibile usufruire del servizio navetta diretta al forte.

Per dormire, sappiate che il forte ospita il rinomato Hotel Cavour et des Officiers, sito al livello dell’Opera Carlo Alberto e dotato di 11 stanze finemente arredate, per poter vivere l’esperienza di pernottare all’interno delle mura. In alternativa, è possibile pernottare presso l’Hotel Stendhal, fornito di 19 camere dotate di ogni comfort e in puro stile alpino, e con all’interno il ristorante Henri Beyle, che propone piatti tipici della cucina valdostana.

Per pacchetti completi, con pernottamento di una notte all’Hotel Cavour et des Officiers, con colazione compresa, cenone, ingressi alle mostre e festeggiamenti di capodanno, si spendono 410,00 € in camera standard e 450,00 € nella junior suite.

Contatti

IMPORTANTE: quest’anno l’evento non si terrà, vi aggiorneremo non appena avremo novità.

Per info e prenotazioni:
www.fortedibard.it (sito ufficiale)
prenotazioni@fortedibard.it
Tel. + 39 0125 833886;+ 39 347 9516158


2 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. Nicla

    Siete pregati di eliminare quest’articolo perchè si riferisce al capodanno 2017, prima di ripubblicarlo sarebbe opportuno accertarsi che l’evento si ripeta, invece dopo aver prenotato l’albergo e aver chiamato per prenotare il cenone mi è stato detto che quest’anno non faranno niente per capodanno 2018..!

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Mi dispiace, però c’è la data e si capisce che è una proposta dell’anno scorso e poi perdonami… ma se anche la facessero, non chiami prima? Poteva anche essere esaurito!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)