Home » Offerte Capodanno 2019 » Consigli per Capodanno » Capodanno in viaggio di Pellegrinaggio

Capodanno in viaggio di Pellegrinaggio

Capodanno in viaggio di pellegrinaggio a Gerusalemme
Capodanno in viaggio di pellegrinaggio a Gerusalemme: un'esperienza che durerà per tutta la vita!



Avete mai pensato di fare un Capodanno da pellegrini? Un pellegrinaggio per capodanno potrebbe essere una proposta di viaggio sia per i fedeli, sia per coloro che cercano un modo originale ed alternativo per andare alla ricerca delle proprie radici e per entrare in contatto con l’universo religioso di altre persone.

Il turismo religioso, infatti, non solo è un’ottima occasione per conoscere la cultura, la storia, l’arte e la fede di altri popoli, ma anche per riscoprire la propria dimensione intima e religiosa.

Come si svolge un viaggio di pellegrinaggio?

Se non avete mai intrapreso un viaggio di pellegrinaggio, il prossimo capodanno potrebbe essere l’occasione adatta per immergersi nella cultura, nella religione e nelle usanze tradizionali del luogo sacro che deciderete di visitare. Ogni meta che racchiuda in sé una sorta di carattere religioso, sarà la destinazione giusta per chi desidera riscoprire o scoprire del tutto la tradizione cristiana e visitare i luoghi dove sono nate e vissute le figure che la rappresentano.

Di solito i viaggi di pellegrinaggio hanno una durata di circa 5 giorni fino ad una settimana o dieci giorni quando si tratta di mete più lontane. Il programma dei viaggi organizzati prevede la partecipazione alle celebrazioni religiose, le escursioni verso chiese, monumenti o altre attrazioni a carattere religioso che racchiudono anche una forte importanza culturale e il soggiorno in strutture convenzionate che possono essere hotel o luoghi religiosi come conventi e monasteri.

Ovviamente, gli amanti dei viaggi fai da te potranno crearsi su misura il proprio programma, magari inserendo qualche tappa religiosa accanto ad altre più culturali e turistiche. Che partecipiate ad un viaggio organizzato o che scegliate una vacanza fai da te, ecco le mete religiose giuste per il vostro viaggio di capodanno.

Capodanno in viaggio di pellegrinaggio a Gerusalemme
Capodanno in viaggio di pellegrinaggio a Gerusalemme: un’esperienza che durerà per tutta la vita!

I viaggi di pellegrinaggio giusti per Capodanno

Terra Santa

La Terra Santa è il luogo di pellegrinaggio per eccellenza, il posto dove Gesù ha dato vita alla comunità cristiana che in questi luoghi è nata e cresciuta. Affidandosi alle esperte mani di qualche tour operator potrete soggiornare in case francescane che si trovano vicino ai maggiori luoghi di interesse cristiano come la Basilica del Santo Sepolcro a Gerusalemme e la Basilica della Natività di Betlemme.

Durante un viaggio in Terra Santa si può cominciare il proprio pellegrinaggio da Betlemme, sia come tappa per muoversi nei dintorni, sia per il forte carattere religioso e spirituale che emana questa meta. Ogni luogo nei dintorni di Betlemme ricorda la fede cristiana: Herodium, dove Erode fece edificare un grande palazzo; il Giordano, nel luogo preciso dove avvenne il battesimo di Gesù; il Monastero di San Giorgio in Koziba, dove Maria ricevette l’annuncio da parte dell’angelo.

Da Betlemme, la tappa successiva sarà certamente Nazareth con la bellissima Basilica dell’Annunciazione e certamente non potrà mancare la visita la Monte Tabor, dove avvenne l’episodio della Trasfigurazione e ancora il Monte degli Ulivi, prima di arrivare a Gerusalemme. Qui sono davvero tante le cose da vedere: dalla Basilica di Getzemani, alla Grotta dell’Arresto, fino al quartiere ebraico con il Muro del Pianto. Per qualsiasi altra informazione potete visitare il sito ufficiale della città di Gerusalemme dove travate anche tanti consigli utili per il vostro viaggio.

Ogni giornata potrà essere interpretata da una parabola che aiuterà i partecipanti a conoscere meglio la terra che visitano, i popoli che l’abitarono e il messaggio di Gesù. Un modo, insomma, per combinare turismo e spiritualità.

San Giovanni Rotondo

San Giovanni Rotondo è il paese del Gargano dove visse Padre Pio e dove tutt’oggi sono ospitate le spoglie del santo. San Giovanni Rotondo, in passato, era una tappa intermedia per tutti quei pellegrini diretti al Santuario dell’Arcangelo Michele e solo successivamente è diventata la meta principale dei viaggi cristiani nel Gargano.

Per una visita completa di San Giovanni Rotondo e dintorni, consigliamo una permanenza di almeno tre giorni: in questo modo potrete dirigervi verso il Convento di Santa Maria delle Grazie, potrete visitare la Chiesetta Antica e la Tomba di Padre Pio. Ovviamente non può mancare la tappa al Monte S.Angelo per visitare il Santuario dell’Arcangelo Michele, dove sarà possibile assistere alla Santa Messa. Accanto alla permanenza nei luoghi cristiani, ci sarà la possibilità di visitare la bellissima zona del Gargano che, anche d’inverno, offre paesaggi unici ed indimenticabili.

Medjugorje

Medjugorje è una cittadina della Bosnia Erzegovina dove nel giugno del 1981, la Madonna apparve a sei giovani. Da quel giorno, i pellegrinaggi sono aumentati considerevolmente, anche se la Chiesa non si è ancora espressa sui fenomeni sovrannaturali. Ancora oggi, dopo 30 anni, sembra che la Madonna appaia a quei veggenti ogni 2 e ogni 25 del mese.

La visita a Medjugorje prevede la risalita alla collina delle apparizioni e la possibilità di assistere alla Santa Messa celebrata nei luoghi santi.

Lourdes

Lourdes è una cittadina francese che si trova ai piedi dei Pirenei, vicino al confine con la Spagna. Nel 1858 la Madonna apparve ad una ragazzina, Bernedette Sourbirous, nella grotta di Massabielle. E’ da quel giorno che, ogni anno, migliaia di pellegrini si recano in visita a Lourdes, bevendo o bagnandosi nell’acqua che sgorga dalla grotta in attesa di un miracolo. Durante il viaggio a Lourdes, oltre alla visita della grotta e alle devozioni all’interno del Santuario, è consigliato recarsi nei luoghi dove visse Bernadette, dove nacque, la sua casa, fino alla chiesa dove pregava.

Ogni sera, dopo cena, viene organizzata una fiaccolata alquanto suggestiva, tra i luoghi resi sacri dall’apparizione della Madonna.

Fatima

Ad inizio secolo, la Vergine Maria si mostrò a tre piccoli pastorelli: è così che ha inizio la storia cristiana di Fatima. Questo paese del Portogallo è visitato ogni anno da migliaia di pellegrini attratti dalla forte spiritualità del luogo. Fatima dista un’ora e mezzo d’auto da Lisbona, quindi è una meta giusta anche per una gita in giornata dalla capitale portoghese. Se il vostro viaggio comincia da Lisbona, vi consigliamo di visitare la Chiesa di Sant’Antonio e il monastero do Jeronimos nel quartiere di Belem.

Una volta arrivati a Fatima, è possibile percorrere le tappe della via Crucis che porteranno verso i luoghi sacri dell’apparizione. Inoltre a pochi chilometri da Fatima sorge la graziosa cittadina di Batalha dove potrete visitare il monastero di Santa Maria della Vittoria.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)