Home » Capodanno Italia » Capodanno nel Lazio » Capodanno sul Lago di Bracciano

Capodanno sul Lago di Bracciano

Capodanno sul Lago di Bracciano
La cittadina di Anguillara Sabazia affacciata sulle sponde del Lago di Bracciano.



Ubicato a pochi chilometri da Roma, il lago di Bracciano è un luogo tranquillo e rilassante dove decidere di trascorrere le vacanze. Esso, insieme al lago di Martignano, fa parte di un importante parco naturale regionale che giunge fino alla provincia di Viterbo ed è particolarmente ricco di fauna acquatica che attira predatori come nibbi, falchi, folaghe e gabbiani. Sulle sue rive e nelle immediate vicinanze sorgono molti borghi pittoreschi ed accoglienti, da scoprire organizzando un tour lungo il perimetro del lago.

E’ in questa piacevole cornice che potrete organizzare la vostra vacanza di capodanno, improntata al buon cibo, alla natura e alla scoperta delle zone limitrofe, non troppo distanti dalla capitale.

Capodanno sul Lago di Bracciano: info utili

Dove si trova e come raggiungerlo

Il lago di Bracciano si trova nella zona nord della provincia di Roma, a circa 40 km dalla capitale. Secondo bacino laziale per dimensioni, dopo il lago di Bolsena, è uno dei luoghi più amati sia dai romani che dagli altri turisti che trascorrono sulle sue rive e nelle cittadine che si affacciano su di esso, week end, vacanze o domeniche dedicate al totale relax.

Si tratta di una località piuttosto facile da raggiungere. Vediamo come: in auto, se provenite da nord è possibile prendere l’A1 ed uscire al casello di Magliano Sabina, proseguire lungo la Strada Statale Flaminia nella direzione per Civita Castellana/Nepi direzione Roma e poi per Nepi fino al bivio Settevene/Trevignano/Bracciano. Se invece si arriva da Civitavecchia è possibile prendere la SS1 Aurelia, uscire a Cerveteri e seguire la segnaletica per Bracciano.

Se si arriva a Bracciano da sud è possibile immettersi sul Grande Raccordo Anulare e scegliere se prendere l’uscita 5 Cassia bis Veietana direzione Viterbo, quindi uscire a Cesano e seguire la segnaletica per Bracciano, oppure prendere l’uscita 1 Aurelia, uscire al bivio per Fregene-Maccarese e immettersi sulla Braccianese.

Arrivando in treno, dalle stazioni Tiburtina, Ostiense e Trastevere potete salire sui treni TAF della linea FM3: la frequenza è di circa 15 minuti (30 minuti, il sabato e festivi). In aereo, dall’aeroporto Leonardo da Vinci (Fiumicino) avete la possibilità di prendere il treno al terminal della ferrovia FM1 fino Roma Trastevere quindi di cambiare con la linea FM5 fino a Bracciano. Dall’aeroporto di Ciampino ci sono la navetta o il bus Cotral fino alla stazione metro linea A Anagnina, si scende a Valle Aurelia e si prende il treno della linea ferrovia FM3 fino a Bracciano.

Capodanno sul Lago di Bracciano
La cittadina di Anguillara Sabazia affacciata sulle sponde del Lago di Bracciano.

Dove dormire sul lago di Bracciano

Tutta la zona è un importante luogo di villeggiatura e pertanto non mancano hotel, B&B ma soprattutto agriturismi, dove è possibile soggiornare durante le festività natalizie e di Capodanno. Infatti i borghi che costellano il lago sono particolarmente attivi nell’organizzazione di eventi e di manifestazioni, quindi avrete tante opportunità di svago e divertimento. La maggior parte delle strutture ricettive propongono un pacchetto all-inclusive per il periodo del capodanno con cenone a base di prodotti locali e pernottamento. Le cittadine più importanti del Lago di Bracciano, quelle dove sarà più facile trovare la struttura giusta, sono Trevignano Romano, Anguillara Sabazia e Bracciano.

A Trevignano Romano, ad esempio, si trova il Borgo Vistalago, un piacevole hotel ubicato proprio sulle rive del lago, nato dalla ristrutturazione di edifici medievali tipici della zona; la sua posizione vicino ai pullman per Roma, lo rendono adatto soprattutto se avete intenzione di visitare anche la Capitale.

La Colombaia nel Castello si trova a Bracciano ed è un delizioso appartamento nel centro storico della cittadina, dotato di tutti i confort e particolarmente adatto per le coppie che vogliono trascorrere qui un Capodanno all’insegna del romanticismo.

L’Agriturismo Casali di Santa Brigida è immerso nella campagna laziale in località Osteria Nuova poco lontano dal lago. Sarà possibile trascorrere le festività nella pace più totale, coccolati dal calore di un ambiente accogliente e famigliare. È previsto il Cenone di Capodanno con prodotti tipici a Km.0, musica dal vivo ed animazione per grandi e piccoli ed è particolarmente adatto alle famiglie.

Eventi di Capodanno sul Lago di Bracciano

Grazie ai numerosi locali, ristoranti, discoteche ed agriturismi presenti nella zona del lago di Bracciano, ci sono molte opportunità per trascorrere le feste di Capodanno, sia per chi preferisce dedicarsi al buon cibo, sia per i giovani e giovanissimi che vogliono aspettare l’alba fra balli e divertimento. I paesi più vivaci in occasione delle festività e del capodanno sono anche quelli più grandi: quindi potrete fare riferimento alle cittadine di Trevignano Romano, Anguillara Sabazia e Bracciano.

Una delle caratteristiche che accomuna tutti questi paesi lacustri è quella dell’esposizione dei presepi che rappresenta una vera e propria tradizione locale. Probabilmente il più suggestivo è quello di Anguillara Sabazia fatto da grandi statue in resina che rappresentano la Sacra Famiglia che vengono posizionate sul fondo del lago dopo una lunga processione subacquea alla quale assistono centinaia di turisti ed abitanti. A Bracciano viene allestito un presepe vivente in un pozzo artesiano mentre a Trevignano sono caratteristici i presepi miniaturizzati e realizzati da bravissimi artigiani locali.

Per quanto riguarda le manifestazioni relative al Capodanno, nessuno dei 3 comuni del lago organizza feste di piazza o veglioni specifici: questo perché è tradizione che il 31 dicembre si vada a festeggiare in riva al lago. In virtù di questa usanza, tutti i locali e le strutture organizzano veglioni privati con cena e musica (orchestra o dj) ma nel dopocena (dopo mezzanotte) avrete la possibilità di cambiare struttura gratuitamente per continuare a festeggiare.

Una menzione particolare va a due locali, il Galeon e la Caletta: il primo è famoso per il veglione in maschera, adatto ad adulti e bambini, mentre il secondo, con il suo piano bar e la sua orchestra, rende l’atmosfera estremamente piacevole.

Presso il Blue Fish di Anguillara Sabazia inoltre potrete trascorrere il 31 dicembre partecipando al veglione che prevede un menù speciale, musica rilassante e cornetti caldi con panna per aspettare l’anno nuovo.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Capodanno

Può essere particolarmente piacevole programmare delle visite per conoscere la zona approfittando di questi particolari giorni di festa. Presso il Castello Odescalchi di Bracciano il 1 gennaio vengono organizzate speciali visite guidate per i bambini che sono accompagnati in un emozionante percorso tra storia e fantasia, tra personaggi delle fiabe che prendono vita fra le mura del castello raccontando a storie fantastiche. Un modo diverso per trascorrere in famiglia il primo giorno dell’anno.

Aperto anche il Museo Civico di Bracciano all’interno dell’ex convento di Santa Maria Novella, che custodisce oggetti ed opere d’arte che ripercorrono la storia della cittadina. Da non perdere il Duomo di Santo Stefano, di origine medievale, la Chiesa di Santa Maria Novella e la Chiesa di Santa Maria del Riposo nel centro storico di Bracciano. Una vista mozzafiato sul lago si può avere dal Bastione della Sentinella.

Ad Anguillara Sabazia vale la pena percorrere il bellissimo lungolago in modo da perdervi fra i vicoli del borgo antico arrivando a visitare le storiche Chiese di San Francesco e della Madonna delle Grazie. Grazie alla vicinanza di questi luoghi alla capitale, poi, potete decidere di visitare uno dei musei comunali che prevede l’apertura straordinaria con ingresso gratuito in occasione di questa festività.

Da vedere nei dintorni del Lago di Bracciano

Altrettanto belli e ricchi di cose da vedere e da fare sono gli immediati dintorni del lago di Bracciano con i paesi tipici della campagna romana, ognuno dei quali è in grado di regalare sorprese sempre nuove.

Fra questi si segnalano Canale Monterano, Castel Giuliano, Oriolo Romano e Manziana. Il borgo medievale di Ceri è stretto fra mura merlate su un’alta rupe, sorte per proteggerla dalle incursioni dei saraceni dopo le razzie nella vicina Cerveteri.

Oltre la porta medievale scavata nella roccia, sono da notare palazzo Torlonia e la chiesa parrocchiale con affreschi del trecento e del quattrocento. Sutri è un altro bellissimo borgo da visitare, costruito nel tufo e luogo di importanti eventi storici legati alla storia della chiesa come la deposizione di alcuni papi; poco fuori della città c’è il Parco Urbano dove si trovano i più importanti monumenti della città.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)