Home » Capodanno Italia » Capodanno in Lombardia » Capodanno a Mantova

Capodanno a Mantova

Capodanno a Mantova, la piazza
Piazza delle Erbe, il cuore dei festeggiamenti di Capodanno a Mantova.



Mantova è una città che sorprende il turista sin dal suo arrivo. Incorniciata dal Mincio che la cinge su tre lati e le regala delle incredibili scenografie tutte da ammirare, la città è conosciuta per essere stata governata dai Gonzaga che per ben quattrocento anni l’hanno dominata, lasciandole una significativa impronta. Questa importante famiglia ha valorizzato il tessuto urbano della città arricchendola di castelli, palazzi nobiliari e chiese che oggi fanno parte di una preziosa offerta turistica.

Mantova: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

La città è ubicata nella parte meridionale della Lombardia nei pressi sia dell’Emilia Romagna che del Veneto.
Per raggiungere Mantova è possibile farlo in aereo, auto o treno. In aereo è possibile atterrare all’aeroporto Catullo di Verona Villafranca, distante solo 20 km dalla città. Altre possibili destinazioni sono rappresentate dall’aeroporto Giuseppe Verdi di Parma e dall’aeroporto Gabriele D’Annunzio di Montichiari (Brescia), entrambi distanti 60 km.

Per quanto riguarda il treno, Mantova è raggiunta da una rete ferroviaria non solo locale. Le direttrici più frequentate sono quelle che toccano Milano e Cremona, a cui seguono Ferrara, Suzzara, Padova, Monselice, Verona, Parma, Modena.

Per chi preferisce l’auto, potrà percorrere l’A22 (Autostrada del Brennero) imboccando le uscite di Mantova Nord e Mantova Sud Pegognaga. Con l’A1 (Autostrada del Sole) le uscite più comode sono quelle di Parma Est e Reggio Emilia. Chi percorre l’A4 (la Serenissima) le uscite sono quelle di Verona Sud, Desenzano, Sirmione. In pullman, Mantova è raggiunta da tante linee dalle principali città italiane.

Capodanno a Mantova, la piazza
Piazza delle Erbe, il cuore dei festeggiamenti di Capodanno a Mantova.

Mantova: dove dormire?

Mantova offre un panorama di strutture ricettive sia nel suo centro storico che nei dintorni. L’offerta è molto ampia e si potrà spaziare tra un hotel di alta categoria fino a un confortevole bed & breakfast.

L’Antica Dimora Mantova City Centre si trova in Corso Vittorio Emanuele: si tratta di un hotel 4 stelle curato fin nei minimi dettagli per offrire al turista le atmosfere che richiamano lo splendore dei Gonzaga. La struttura è caratterizzata da pavimenti in parquet e travi a vista che regalano un senso di intimità e di comfort. Il portone d’entrata, la pittoresca corte interna, le scale finemente decorate e alcuni dettagli dell’arredamento presente sono quelli originali di questa settecentesca dimora. Le stanze sono ampie e confortevoli e dotate di bagno privato, phon, scrivania, cassaforte, tv a schermo piatto, telefono, collegamento Wi-Fi gratis, aria condizionata, riscaldamento, sveglia telefonica.

L’Hotel Dei Gonzaga, si trova in Piazza Sordello in pieno centro e vicinissimo sia al Duomo che al Palazzo Ducale e a duecento metri dal Castello di San Giorgio e dalla Basilica. E’ un hotel 4 stelle e le stanze hanno quasi tutte l’affaccio sul centro storico e sono provviste di connessione Wi-Fi gratis.

Il bed&breakfast Ca’ Tazzoli, è ubicato in via Don Enrico Tazzoli, nel centro di Mantova a soli centro metri dal Palazzo Ducale. Tutte le stanze sono dotate di tv a schermo piatto, scrivania e bagno privato con phon. La struttura, che offre anche la prima colazione continentale, è situata a tre minuti a piedi da Piazza delle Erbe e ad una cinquantina di metri dalla fermata dell’autobus.

Eventi di Capodanno a Mantova

La città dei Gonzaga attende l’inizio del nuovo anno come da tradizione nella centralissima Piazza Sordello dove si terrà il concerto di un cantante famoso che brinderà con la gente in piazza allo scadere della mezzanotte. Ovviamente sono presenti tante iniziative organizzate da ristoranti, locali e discoteche che sono capaci di soddisfare le esigenze e i gusti di ogni persona.

Sicuramente dopo il brindisi tutti correranno sul Lungolago a godere del tradizionale spettacolo pirotecnico prima di raggiungere Piazza delle Erbe dove la festa proseguirà ascoltando musica scelta dai migliori dj che faranno ballare la gente fino all’alba. Inoltre, il Teatro Sociale organizza il concerto di Capodanno per iniziare l’anno in musica.

In alternativa, la vicinanza di Mantova con la parte meridionale del Lago di Garda permette di valutare anche le proposte relative al Capodanno che si svolgono nei paesini affacciati sulle rive del lago come Desenzano, Sirmione, Garda e Bardolino. Si rivela molto stimolante scegliere di unire due destinazioni come Mantova ed il lago di Garda nella soluzione che suggeriamo: attendere la notte in piazza nella città dei Gonzaga per poi aspettare l’arrivo dell’alba sulle rive del lago in modo da miscelare due soluzioni differenti tra loro estremamente interessanti.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Mantova

Il turista che sceglie Mantova come luogo dove festeggiare l’arrivo dell’anno nuovo non può non visitare una città che merita di essere esplorata con tutta calma. I luoghi imperdibili iniziano da Piazza Sordello, vero fulcro nevralgico del potere dei Gonzaga che la vollero far ridisegnare alla metà del XIV secolo così com’è giunta fino a noi, conservando il suo stile medioevale.

In questa piazza si trovano il Palazzo Ducale, il Palazzo del Capitano, il Palazzo Vescovile e il nobiliare Palazzo Castiglioni. Palazzo Ducale ed il Castello di San Giorgio è un complesso di ben 34mila metri quadrati dove trovano posto oltre che palazzi anche chiese e curati giardini suddivisi in tre aree ben delineate.

Il Duomo di Mantova a Piazza Sordello è un edificio antico dedicato a San Pietro e caratterizzato da una struttura che vede ben cinque navate. Altro luogo da visitare è Piazza delle Erbe, una tra le più antiche della città. Ospita la Rotonda di San Lorenzo, la chiesa più antica di Mantova, la Casa del Mercante, in stile gotico, il Palazzo della Ragione e ha dei particolari portici in stile tardo gotico. Tempo permettendo sono da vedere anche Palazzo Te, la Basilica di Sant’Andrea, la Torre dell’Orologio e il Museo Nazionale.

Da vedere nei dintorni

I dintorni di Mantova sono davvero interessanti e meritevoli di essere scoperti. Tra questi segnaliamo l’antica tenuta di caccia dei Gonzaga a Marmirolo, oggi divenuta una Riserva naturale, la cittadina di Rivalta sul Mincio, altro parco naturale che ospita una riserva faunistica e ancora Curtatone, teatro della guerra di Indipendenza contro gli austriaci dove, oltre al monumento a Manara, è da visitare il trecentesco Santuario di Santa Maria delle Grazie.

Spostandosi ancora dal centro di Mantova è possibile visitare la splendida Sabbioneta, vera perla rinascimentale ideata da Vespasiano Gonzaga che la volle trasformare in una sorta di città ideale mutandone il tessuto urbano rimasto intatto da allora e che annovera la cinta muraria, il Palazzo Ducale, il Palazzo del Giardino, la Parrocchiale e il Teatro Olimpico.

San Benedetto Po, infine, sul basso Mincio all’altezza dell’innesto con il Po è un bel borgo medioevale che conserva esempi di architetture anche rinascimentali: meritano di essere visitate la basilica di San Benedetto e la chiesa di Santa Maria in Valverde.

Contatti ed info utili

Per maggiori approfondimenti potete visitare il sito ufficiale della città di Mantova dove potete trovare alcuni contatti utili per organizzare la vostra vacanza.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)