Home » Capodanno al caldo al Mare » Capodanno al mare alle Canarie

Capodanno al mare alle Canarie

Capodanno alle Isole Canarie
Capodanno alle Isole Canarie: un tipico paesaggio di Tenerife con le città in riva al mare e la roccia vulcanica



C’è chi è appena tornato dalle ferie estive e già pensa a rituffarsi in acque limpide e cristalline, rilassarsi su spiagge di sabbia dorata e lasciarsi accarezzare dalla brezza marina che rende sopportabile il sole. Tutto questo anche a dicembre. A queste persone che, inoltre, non vogliono allontanarsi troppo dall’Italia, consigliamo di trascorrere il Capodanno alle Canarie. Le isole spagnole, che si trovano tuttavia in pieno Oceano Atlantico di fronte alla costa meridionale del Marocco, sono la meta ideale per chi non si arrende all’inverno che avanza prepotente nel nostro paese e vuole tenere viva l’abbronzatura estiva… senza bisogno di recarsi in una costosa e lontana meta esotica.

Info utili per il viaggio

Che tempo fa?

Infatti anche d’inverno il clima alla Canarie è mite e piacevole, con temperature che oscillano tra i 16°C e i 22°C nel periodo che va da dicembre a febbraio. Anche le temperature del mare, assestate intorno ai 20°C permettono di fare il bagno anche in inverno, o qualche buona surfata nella zona di Fuerteventura dove il vento è sempre presente. Quindi il capodanno è una buona occasione per festeggiare lontano da casa, in un clima ottimo unendo la possibilità di mare a chi lo richieda anche d’inverno. Sarà un’emozione unica stare distesi sulla sabbia soffice pensando che amici e parenti sono nel freddo italiano.

Capodanno alle Isole Canarie
Capodanno alle Isole Canarie: un tipico paesaggio di Tenerife con le città in riva al mare e la roccia vulcanica

Come arrivare

Fortunatamente negli ultimi anni le compagnie aeree low-cost hanno ampliato le sue tratte fino alle isole Canarie che vengono raggiunte dai maggiori aeroporti italiani in circa 4 ore. Alle Canarie esistono diversi aeroporti dislocati sulle isole maggiori come quello di Gran Canaria che riceve voli settimanali dagli aeroporti di Pisa, Bologna e Milano Orio al Serio, oppure quello di Tenerife Sud che è collegato con gli stessi aeroporti aggiungendo quello di Treviso, quello di Fuerteventura che rivede voli settimanali da Pisa e Milano Orio al Serio e quello di Lanzarote che è collegato con Milano Orio al Serio e Bologna. Tutto dipende da quale isola vi interessa di più, visto che ognuna racchiude qualcosa che l’altra non ha, ma una cosa è certa: vi consigliamo di prenotare con largo anticipo perché i prezzi di queste tratte aumentano considerevolmente a mano a mano che vi avvicinerete alla data di partenza, quindi vi conviene approfittare delle offerte di inizio settembre per bloccare un buon prezzo. Se invece avete acquistato un pacchetto hotel più vacanza, al collegamento aereo penserà il vostro tour operator con voli charter con compagnie come la Neos e la Livingstone.

Come spostarsi nelle e tra le isole

Per muoversi all’interno delle isole vi consigliamo di prendere una macchina a noleggio direttamente al vostro arrivo on aeroporto, visto che le strade sono tutte in buone condizioni e la guida degli spagnoli è nella norma. In questo modo sarete liberi di muovervi a vostro piacimento ed andare ad esplorare zone che vi lasceranno a bocca aperta anche se non sono segnate sulla cartine e sulle guide. Sì, perché sia dalle più famose Tenerife, Fuerteventura e Lanzarote fino a La Gomera e a El Hierro, le Canarie sono in grado di sorprendere grazie ai suoi meravigliosi paesaggi, alla natura che continua ad avere il sopravvento sull’uomo, al mare unico ma anche al tanto divertimento che renderà molto piacevoli le serate di fine anno. Se invece volete assaporare la vita del posto, potrete scegliere di muovervi anche con l’efficiente servizio di autobus che nelle isole più grandi copre tutta l’isola. Inoltre dall’aeroporto alla vostra sistemazione potrete usufruire anche dei taxi, ma con tariffe molto più elevate degli altri mezzi di trasporto suddetti.

Dove dormire

La meta è piuttosto economica in quanto la scelta di hotel alle Canarie, calibrata per il grande flusso estivo, è abbondante e di buon livello. Troverete sicuramente un “3 stelle” vista mare a prezzi molto bassi oppure potrete optare per un bell’appartamento che vi lascerà completa libertà di movimento e soprattutto vi farà risparmiare ulteriormente sul prezzo dell’alloggio. Per quanto riguarda gli alberghi, alle Canarie esistono i Paradores, hotel a gestione statale di categoria elevata che di solito praticano sconti ai giovanissimi e agli over 65.
Altrimenti, se vorrete improntare la vostra vacanza sul relax e la tranquillità, lontano dai soliti festeggiamenti, potrete contattare una delle tipiche e diffuse Casas Rurales, tramite il loro sito ufficiale Acantur. Le Casas Rurales sono case di campagna situate in posti molto fuori mano che vi garantiranno privacy e rilassamento: l’unica cosa è che dovrete attrezzarvi con un’auto, visto che di solito sono situate lontano dalle strade principali.

Cosa vedere e fare

Gli amanti della natura troveranno qui tantissimo da vedere: foreste e deserti si alternano come a Tenerife, i vulcani ed il parco Timanfaya troneggiano a Lanzarote, il verde “sommerge” La Palma. Ma andiamo con ordine: Gran Canaria è l’isola più grande delle 6 che compongono l’arcipelago delle Isole Canarie che con le sue dune desertiche di Maspalomas richiama turisti da tutto il mondo. Qui il centro nevralgico dell’isola è Playa dell’Ingles che soprattutto per il periodo di capodanno si veste a festa, pronta ad ospitare migliaia di giovani venuti fin qui per partecipare ai festeggiamenti dell’ultimo dell’anno. Vicino a Gran Canaria troviamo Tenerife che con il suo Picco del Teide che svetta fino ai 3.718 m richiama escursionisti da tutto il mondo. Di solito la maggior parte dei giovani si ritrovano a Fuerteventura a festeggiare e ad approfittare del vento che crea delle bellissime onde per i surfisti. Infine Lanzarote è un’isola vulcanica che pian piano offre colline verdeggianti al suo interno. La Gomera, El Hierro e La Palma sono le tre isole più piccole e meno battute dal turismo di massa, quindi adatte per festeggiare il capodanno in relax: da raggiungere via mare o con i comodi voli interni.

Capodanno alle Canarie: quale isola scegliere?

Ma per il 31 dicembre qual’è l’isola da scegliere? Ovviamente tutto dipende da cosa cercate e da con chi viaggiate, se con la famiglia o con gli amici. A Tenerife il must è fare le ore piccole in Playa de Las Americas, collocata nella parte sud dell’isola, dove musica e balli caratterizzeranno la notte più lunga dell’anno, mentre la parte nord resta molto più tranquilla e non invasa dalle orde di turisti; a Fuerteventura e Lanzarote invece la maggior parte delle persone si riversa in strada poco prima della mezzanotte ed anima le vie di Puerto del Rosario ed Arrecife, le due capitali, mangiando l’uva (12 chicchi, uno per ogni rintocco), simbolo di prosperità e di buon augurio per l’anno che va ad iniziare, ed i frutti tipici delle Canarie come il mango, la papaya e l’avocado. A Fuerteventura non mancano i gruppi dei giovani che restano nelle piscine riscaldate degli hotel per festeggiare in acqua l’arrivo del nuovo anno. A Lanzarote le zone della movida sono quelle di Teguise e di Puerto del Carmen, centri nevralgici dei festeggiamenti di capodanno. Gran Canaria è forse la meta più adatta alle famiglie con i grandi hotel pronti ad organizzare il cenone di fine anno con i relativi festeggiamenti ed intrattenimenti fino allo scoccare della mezzanotte. La zona di Maspalomas e quella di Playa del Ingles sono le zone dove si concentrano la maggior parte dei festeggiamenti e sono le due zone gay friendly per eccellenza di tutte le Canarie.


11 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. Silverio

    Scusate l’ignoranza ma come posso fare per sapere i prezzi del capodanno alle canarie ed eventualmente prenotare?

    • admin
      admin

      I consigli che abbiamo riportato sono generici, non c’è un pacchetto in particolare!

  2. Diego

    capodanno 2012 a tenerife sud….

  3. massimo

    Come faccio a capire quanti € viene e come prenotare? dove sono sono i link?? grazie

  4. sergio

    vorrei fare capodanno al caldo .

  5. Santina

    Hai ragione Andrea , Lanzarote è magnifica!!!!
    Ma sei Andrea del Rubimar???!!!!!

  6. admin
    admin

    Complimenti, Andrea! Sono sicuro che sarà molto bello vedere un posto affascinante come Lanzarote in due stagioni così diverse.

  7. andrea

    wow..io sono tornato 2 gg fa dalla splendida Lanzarote! 15 day veramente rilassanti… così io e la mia compagna abbiamo pensato di farci anche il capodanno 2012!
    Ciao

  8. claudia

    sono interessata per il capodanno 2012… come faccio!!!

  9. admin
    admin

    Facile… volo+hotel… c’è ancora molta disponibilità!

  10. mugurel

    fantasticooooooo voglio andarci a capodanno come faccio??

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)