Home » Capodanno al caldo al Mare » Capodanno in Thailandia (mare e non solo!) consigli utili

Capodanno in Thailandia (mare e non solo!) consigli utili

Capodanno in Thailandia, una spiaggia
Un'incredibile spiaggia vi aspetta per capodanno in Thailandia, ma visitate anche alcune città!



Capodanno al caldo? La Thailandia è la risposta giusta. Qui, infatti, a dicembre e gennaio la stagione delle piogge è lontana, il caldo non è mai torrido e si può festeggiare il primo dell’anno in resort attrezzati oppure, se vi sentite più viaggiatori che vacanzieri, andare alla scoperta delle usanze locali visitando le isole dell’arcipelago thailandese.

Il tutto con ritmi di vita tranquilli, che potranno essere spesi assaporando le note speziate della cucina Thai, o andandosene in giro sui “Tuk Tuk”. Non ci dimentichiamo di ricordare che le spiagge della Thailandia sono uno dei più grandi luoghi di ritrovo di giovani e giovanissimi, attratti dal caos delle feste in spiaggia, tra cocktail, musica e drink alla mano.

Info utili di viaggio

Che tempo fa a capodanno?

Recarsi in Thailandia a capodanno vuol dire ponderare molto bene il clima del Paese. La penisola della Thailandia, infatti, ha due climi completamente opposti: in inverno, se non volete imbattervi in piogge torrenziali, vi consigliamo di optare per la costa occidentale, quella di Phuket, le Phi Phi Island e le Similan Island. Tra dicembre e marzo, le temperature sfiorano i 32°C e i rovesci sono ridotti al minimo. La temperatura del mare? 28°C.

Capodanno in Thailandia, una spiaggia
Un’incredibile spiaggia vi aspetta per capodanno in Thailandia, ma visitate anche alcune città!

Come arrivare

Per arrivare in Thailandia sono tantissimi i voli internazionali delle più importanti compagnie aeree che partono da tutti i principali aeroporti d’Italia con destinazione Bangkok o Phuket. A parte i voli diretti di Alitalia e Thai Airways, vi consigliamo di controllare le ottime tariffe delle compagnie medio orientali che con uno scalo vi porteranno a destinazione. Un esempio? Emitares, Qatar Airways, Etihad Airways. Le compagnie asiatiche, come Cathay Airways e Singapore Airlines, sono molto più care delle precedenti, pur effettuando uno scalo prima della destinazione finale.

Trasporti interni ed hotel

Per spostarsi da una parte all’altra dell’isola si può invece scegliere di affittare un’automobile, anche se si arriva dalla Malesia, dal Laos o da Myanmar, ma è più comodo scegliere i taxi o i Tuk Tuk, sorta di tre ruote, simbolo del Paese. Sempre efficienti e comodi sono i voli interni in partenza da Bangkok per le isole, mentre l’alterativa sono i traghetti, molto più lenti, ma comunque da prendere in considerazione se avete molto tempo a disposizione.

Dove dormire

Per quanto riguarda gli alberghi, infine, avrete solo l’imbarazzo della scelta: dagli hotel 5 stelle alle “case ospiti” più economiche fino ai bungalow. Le occasioni migliori si trovano nelle isole di Samui, Phuket e Phi Phi.

Cosa mangiare

La cucina Thai non è mai la stessa, ma varia di regione in regione. In generale, è molto ricca e speziata, e fa un largo uso di riso (che sostituisce il pane) e vegetali, con l’immancabile peperoncino, che i thailandesi inseriscono un po’ ovunque nei loro piatti. Da assaggiare assolutamente il Som Tun, un’insalata preparata con papaya, gamberetti, arachidi e riso, magari seguita da un Tom Yum Kung, zuppa di gamberi ed erbe. Il pesce non vi fa impazzire? Allora vi consigliamo di assaporare il riso fritto Khao Pad con verdure (a cui si potrà aggiungere carne o pollo) o il Pad Thai, primo piatto di spaghetti con pollo, noccioline ed ortaggi.

La frutta in Thailandia è buonissima, ma assicuratevi che sia stata lavata con acqua pulita. Le bevande più utilizzate sono invece il latte di cocco ed il tè freddo. Evitate di bere acqua non sigillata e succhi di frutta con il ghiaccio, per scongiurare la contaminazione con malattie virali.

Cose da vedere e da fare in Thailandia

Sia che abbiate a disposizione pochi giorni o che vi fermiate per un periodo più lungo, vi consigliamo di inserire sempre nel vostro itinerario una tappa a Bangkok, città affascinante che però, purtroppo, comincia a subire l’influenza occidentale ed a lasciar andare le sue tipiche caratteristiche orientali. Di certo non potrete perdervi il Grande Palazzo Reale, con all’interno il fastoso Tempio di Buddha di Smeraldo, o la grandissima statua del Buddha d’oro, lunga quasi 50 metri! Se avete voglia di qualcosa di avventuroso spostatevi nella regione di Mae Hong Son e provate un tour sugli elefanti, dopo aver visitato i templi in stile birmano e dato uno sguardo ai mercatini di spezie e stoffe.

Capodanno in Thailandia a Bangkok
Capodanno in Thailandia: l’incredibile atmosfera di Bangkok

Ma se la vostra ossessione è la vacanza a base di mare e spiagge, allora questo per voi potrebbe davvero trasformarsi nel posto ideale, dal punto di vista paesaggistico (un po’ meno per quanto riguarda l’affollamento dei luoghi più gettonati). Il nostro consiglio è quello di lasciar perdere le spiagge di Maya Bay nell’isola Phi Phi Leh, o quella di Patong a Phuket, che seppur bellissime, sono diventate davvero troppo caotiche e affollate di turisti. Per questo dedicatevi a scoprire gli angoli più solitari della costa thailandese come Kata Beach a Phuket, o come Koh Kood, nei pressi del confine con la Cambogia.
Se invece amate la vita mondana e le feste ad ogni ora, allora non potrete lasciarvi sfuggire la vita notturna di Phuket e di Pattaya, quest’ultima a sud di Bangkok.

Capodanno in Thailandia

Se non lo sapete, vi diciamo che il capodanno thailandese cade nel mese di aprile, precisamente tra il 13 e il 15 (secondo i calcoli del calendario del Buddhismo Theravada). Grazie all’affluenza di turisti che ogni anno invadono le coste del Paese, i thailandesi colgono l’occasione anche per festeggiare il capodanno Cristiano.

Grazie alle alte temperature che si registrano anche a capodanno, sulle spiagge thailandesi nella notte di capodanno potrete assistere ad una grandissima e prolungata festa che culmina con un bel bagno di mezzanotte. Appena cala la sera, in segno di buon auspicio, vengono lanciate in aria le lanterne di carta di riso e di bambù che illuminano il cielo che lunghi momenti. A seguire, è possibile assistere ai fuochi d’artificio e, come abbiamo detto, tutti in acqua a festeggiare l’arrivo del nuovo anno.

La festa non si ferma qui: chi ha intenzione di stare sveglio fino all’alba potrà raggiungere partecipare al Full Moon Party, organizzato sull’isola di Koh Phangan. Si tratta di uno dei beach party più rinomati e importanti del mondo: le spiagge vengono trasformate in una grande discoteca a cielo aperto con tanto di musica, aperitivi e danze. Non aspettatevi un party classico, qui tutto è organizzato per il vero sballo: è per questo che lo consigliamo soltanto a chi apprezza atmosfere trasgressive. Come suggerisce il nome (Full Moon Party), la festa viene organizzata tutte le notti in cui c’è luna piena e in occasione del 31 dicembre.
Un’alternativa è quella di festeggiare la notte più lunga dell’anno in uno dei tanti locali sparsi per tutto il Paese, isole comprese.


5 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. Anna GUENZA

    Gradirei qualche informazione per trascorrere in Thailandia il prossimo Capodanno. Premetto che saremo da 3 a 6 persone e che io, avendo 80 anni, devo limitare la stanchezza quindi, per visite faticose, devo avere l’alternativa di attendere in luogo confortevole il ritorno degli altri partecipanti. Alberghi decorosi ed igienicamente validi. Costi indicativi.
    Attendo notizie e porgo distinti saluti.
    Anna Guenza

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Ti suggerisco di prenotare un soggiorno sull’isola di Samui: è raccolta e ha ottimi hotel direttamente sul mare e vicinissimi all’aeroporto. Scegli la zona principale di Chaweng, meglio se più a sud che ha il mare più bello.

      • Alessandro

        io forse opterei più per un Bangkok, sempre bella da vedere anche se caotica e soggiorno mare a Phulet (più movimentata) oppure in alternativa Krabi o Koh Lanta per avere un pochino più di tranquillità e godere della possibilità di un clima migliore dovuto al periodo ed al versante

        • Marco (admin)
          Marco (admin)

          Bangkok può essere abbinata a piacimento quasi sempre, ad esempio per Samui si deve necessariamente fare scalo li. Phuket non la vedo adatta ai nostri amici 80enni, e forse neanche Bangkok! Krabi, come soggiorno mare, invece si.

  2. cristina

    bangkok+phuket 4giorni a bangkok + 7 giorni villaggio allinclusive a phuket

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)