Home » Capodanno al caldo al Mare » Capodanno in Sri Lanka: resort, tour, consigli

Capodanno in Sri Lanka: resort, tour, consigli

Capodanno in Sri Lanka
Capodanno in Sri Lanka: qui le tipiche barche dei pescatori locali colorano sempre le spiagge



Se pensate che la spiagge che sembrano “borotalco” esistano soltanto negli atolli delle Maldive, vi sbagliate di grosso: la vicina isola di Sri Lanka, la lacrima dell’India, com’è chiamata per la sua posizione geografica, offre paesaggi al pari delle più blasonate località turistiche dell’Oceano Indiano. Ma non solo, accanto alle splendide spiagge è possibile trascorrere una vacanza a tutto tondo, un mix di cultura, natura e mare: lo Sri Lanka è infatti caratterizzato da antiche rovine, luoghi ancora inaccessibili, foreste pluviali e piccoli villaggi di pescatori dove soffermarsi ed osservare la vita che vi scorre lenta.
In poche parole, lo Sri Lanka può essere una delle mete ideali per il prossimo capodanno per chi cerca una vacanza che sia una fuga lontano dai soliti canoni vacanzieri esotici. Vediamo qualche consiglio per organizzare questo stupendo viaggio.

Sri Lanka: organizzare il viaggio

Da sapere: il Clima

Il clima qui è tipicamente tropicale, ma non è caratterizzato da due stagioni opposte, bensì il caldo e l’umido sono ben presenti nel Paese per tutto l’arco dell’anno. Proprio per questo non c’è un periodo migliore per recarsi in Sri Lanka, anche se durante il mese di dicembre è possibile incontrare alcune improvvise ed abbondanti piogge che si scaricano su tutta l’isola. Fortunatamente, essendo molto vicina all’equatore, le piogge vanno e vengono con estrema velocità: di solito i rovesci non durano più di venti minuti e dopo poco tempo spunta di nuovo il sole. Nei mesi che interessano il periodo di capodanno, dicembre-gennaio, le temperature oscillano tra i 24°C e i 29°C, quindi non c’è il problema di incontrare il caldo afoso ed umido che caratterizza maggiormente l’estate. Grazie all’azione delle correnti, il mare è caldo tutto l’anno, infatti anche nel periodo di capodanno non scende mai sotto i 28°C. Bagni garantiti!

Capodanno in Sri Lanka
Capodanno in Sri Lanka: qui le tipiche barche dei pescatori locali colorano sempre le spiagge

Voli

L’aeroporto internazionale Bandaranaike è situato a 35 Km dalla città di Colombo, la capitale dell’isola. Qui vi atterrano tutte le maggiori compagnie internazionali, quindi potrete scegliere senza problemi la compagnia che preferite. Tenete presente che le compagnie più economiche sono quelle medio orientali che effettuano uno scalo nell’hub principale, come Dubai, Doha, Abu Dhabi o Muscat. Sono peraltro anche le più comode!
E’possibile scegliere anche tra le compagnie europee, tra le quali suggeriamo British Airways e Lufthansa, che effettuano comunque uno scalo. Dall’Italia non esiste un modo per evitare gli scali, a meno che non prenotiate il vostro viaggio con un tour operator o una agenzia, che di solito utilizzano voli charter diretti in partenza da Roma o Milano.

Come muoversi sull’isola

Esistono diversi modi per muoversi all’interno del Paese, alcuni dei quali davvero originali. Cominciamo dalle città principali: per muoversi a Colombo è possibile scegliere tra i classici taxi facilmente riconoscibili con i loro colori rosso, giallo e argento: potrete scegliere semplici taxi fino a lussuosi  Suv adatti ai clienti più esigenti. Purtroppo i prezzi non sono così economici, e non è pensabile spostarsi tutto il giorno in taxi, a meno che non vogliate spendere molte decine di dollari. La valida alternativa sono i mezzi pubblici, ma dovrete avere molta pazienza tra uno spostamento e l’altro, visto che di solito sono lenti e molto affollati: in un giorno la spesa si ridurrà di moltissimo, infatti non dovreste spendere più di 3,00 $ a persona al giorno.
Per un tour della città è possibile prendere gli autobus turistici scoperti che vi porteranno a visitare le zone più interessanti della città. Sono a disposizione di chi vuole affittarle, le biciclette, ma dovrete essere ben attenti per riuscire a districarvi nel traffico.

Per raggiungere le località di mare potrete utilizzare i piccoli idrovolanti che collegano la maggior parte delle zone in un tempo davvero breve. Altrimenti da pochi anni è in funzione l’Expo Rail, un treno con tutti i comfort che vi porterà in oltre 60 destinazioni diverse. E come non ricordare il Rajadhani Express? Un altro tipo di treno facilmente riconoscibile per via delle sue carrozze molto colorate e tutte dipinte con effetti sgargianti e che collega alcune zone del paese: purtroppo i prezzi dei biglietti sono alti.

Sri Lanka: dove dormire

In Sri Lamka esistono diversi tipi di sistemazioni per il pernottamento: di solito i turisti meno intraprendenti sono soliti affidarsi ad un tour operator che li sistemerà in un resort con il classico trattamento all inclusive. Non male, ma per i meno pigri è bene sapere che l’isola è facilmente esplorabile da soli senza l’aiuto o l’ausilio di una guida.
Oltretutto l’Ente Nazionale del Turismo ha messo a disposizione delle location ideali per chi intende esplorare il paese con un budget alquanto limitato. Non stiamo parlando dei soliti ostelli, ma di camere di nuova costruzione, sistemate in alcune tra le zone più belle dell’isola: alcune di queste camere sono situate a picco sul mare, altre immerse nella natura, altre ancora affacciate direttamente sul mare. In definitiva queste location sono dei meravigliosi bed & breakfast, la maggior parte dei quali gestiti direttamente dagli abitanti del posto: grazie a questa soluzione potrete entrare in stretto contatto con gli abitanti del posto ed effettuare un interessante scambio culturale. I luoghi dove è possibile trovare queste sistemazioni sono concentrati a Nuwara EliyaBandarawelaBentotaAnuradhapura e a Kataragama.

Sicurezza

Diciamo subito che è migliorata moltissimo rispetto alla situazione conflittuale di solo pochi anni fa. La meta richiede comunque qualche accortezza legata soprattutto al rischio di criminalità comune (con molti reati a sfondo sessuale) e ai problemi legati al sovraffollamento di strade e mezzi pubblici. La religiosità nel paese è molto sentita ed è bene tenere un comportamento consono alla morale Buddista, in primis vige il divieto di consumo di alcool e il possesso di droghe è severamente punito.
Da segnalare anche una particolarità: avere tatuaggi raffiguranti l’immagine del Buddha è considerato altamente offensivo e si rischia l’arresto, oltre che una certa espulsione dal Paese.

Cosa fare e cosa vedere

Colombo è consigliata per una sosta di almeno quattro giorni per un completo tour culturale: la città più grande ospita un mix di culture e strutture architettoniche molto varie. Stiamo parlando della Moschea di Pettah, famosa per le sue facciate bianche e rosse, del Gangaramaya Vitara, un complesso buddista situato nella zona del lago di Beira e ancora il Museo Nazionale di Colombo, la Colombo Town Hall, palazzo municipale della città e alcuni templi indù e chiese cristiane.

Ma se siete alla ricerca di un capodanno spumeggiante e divertente, Colombo non è il posto che fa per voi, anche se da queste parti la vita notturna non si risparmia. Conviene infatti spostarsi sulla costa, precisamente a BeruwalaBentotaHikkaduwa, luoghi prettamente turistici dove i tour operator inviano i propri clienti europei per una vacanza con formula tutto incluso. Se amate il mare e la sabbia fine e cristallina vi consigliamo un tour nella zona sud: GalleUnawatuna e Tangalle ospitano le più belle spiagge di tutta l’isola. Sono bellissime anche le spiagge della zona est, ma alcune zone sono ancora interessate da campi minati non ancora bonificati e altamente sconsigliati ai turisti: la cittadina più rinomata, sicura e conosciuta come paradiso dei surfisti è Trincomalee.

Oltre alle lunghe e meravigliose spiagge non c’è molto altro da vedere in queste zone, infatti per immergersi nelle tradizioni e nell’antica cultura dell’isola vi suggeriamo di spostarvi nelle province di  Sabaragamuwa e di Uva: la prima è interessante per la zona di Ratnapura dove avviene l’estrazione delle gemme e a Pinnawela, base dell’ospedale e del ricovero degli elefanti che è diventato un luogo molto visitato dai turisti di tutto il mondo. La seconda zona, l’altopiano di Uva è un luogo immerso nel verde, tra foreste, cascate e piantagioni di the: da visitare con un mezzo proprio, ma informandosi bene sulle strade da percorrere prima di partire. La base della cultura cingalese si trova nel cuore del paese, nel famoso triangolo culturale della provincia di Anuradhapura e Polannaruwa, sede degli antichi regni dello Sri Lanka, dove è possibile osservare l’alto grado di civiltà raggiunto da queste popolazioni migliaia di anni fa.

Cosa fare per Capodanno

Il vero capodanno locale viene festeggiato i primi giorni di aprile: esso non coincide con il nostro, calcolato attraverso il calendario Gregoriano, ma viene festeggiato per una concausa di costellazioni e precisamente quando la costellazione dei Pesci entra in quella dell’Ariete. Il capodanno di aprile è sentito e festeggiato sia dai buddisti che dagli induisti. Di conseguenza nelle zone all’interno del paese e quelle dove è più radicata la religione indù e buddista, non ci saranno festeggiamenti per quanto riguarda il capodanno tradizionale cristiano del 31 dicembre. Ma niente paura: basterà dirigersi verso la costa ovest per trovare feste e vita notturna senza fine: il luogo privilegiato è senz’altro Hikkaduwa, centro di ritrovo della maggior parte dei giovani europei. Da queste parti la musica è una costante e difficilmente riuscirete ad andare a letto prima dell’alba: magari non verranno organizzate feste con spumante e cotillon, ma riuscirete comunque a festeggiare insieme agli altri turisti accorsi sul posto per dare il benvenuto al nuovo anno. E magari fare tutti insieme un bel tuffo nelle acque calde dell’Oceano per inaugurare l’anno che sta per arrivare.

Un’alternativa per trascorrere il capodanno in Sri Lanka è quella di partecipare ai numerosi tour guidati proposti dai tour operator: con questa soluzione avrete l’opportunità di esplorare tutte le zone più caratteristiche dell’isola e di festeggiare il capodanno insieme agli altri partecipanti del viaggio, in perfetto stile europeo. A voi la scelta.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)