Home » Capodanno in Europa » Capodanno nel Mediterraneo » Capodanno a Creta: ecco cosa fare e vedere

Capodanno a Creta: ecco cosa fare e vedere

Capodanno a Creta
Il capodanno a Creta: il bel lungomare di Hania (La Canea) si prepara ai festeggiamenti



Tra tutte le destinazioni possibili, trascorrere il capodanno in un’isola della Grecia può sembrare un’idea strampalata. Forse lo sarebbe se fosse una di quelle isolette tutte spiaggia e vita notturna, come nelle Cicladi, ma qui stiamo parlando di Creta… quasi una piccolo Stato a se’ stante!

Amata per alcune delle spiagge più belle del Mediterraneo, Creta è una delle più grandi isole del nostro mare ed offre al turista molto più della sola tintarella: storia, natura, cultura e gastronomia sono solo alcune delle cose che nei mesi invernali riuscirete ad apprezzare maggiormente rispetto ad agosto, con la sua calura. Il clima qui è mediterraneo e in inverno troverete temperature di 18 gradi di giorno e 10 la notte: sono possibili piogge e vento, non adatto quindi per fare il bagno, ma buono per andare alla scoperta di tutto il resto che questa terra sa offrire!

Creta: cosa vedere e fare

Archeologia

Fu abitata fin da tempi antichissimi (fin dal 2700 a.C.) e, non a caso, è la culla dell’antichissima civiltà Minoica, quella dei “Palazzi”, le grandi città-fortezze delle quali Cnosso rappresenta un esempio tanto famoso quanto interessante da scoprire. Le visitatissime rovine di Cnosso, in parte ricostruite, sono senza dubbi la principale attrattiva turistica dell’Isola e meriteranno una buona mezza giornata, ma non perdete l’occasione di visitare anche qualche altro sito archeologico ed il bel museo archeologico di Heraklion.

Capodanno a Creta
Il capodanno a Creta: il bel lungomare di Hania (La Canea) si prepara ai festeggiamenti

Ai pacifici Minoici sono succeduti i guerrieri greci Micenei e via via tutte le dominazioni che hanno fatto la storia di questo mare, dagli Ottomani ai Veneziani, ma alla fine ha vinto lo spirito fiero ed orgoglioso della popolazione locale: il risultato lo si vede nelle principali città, bellissimi esempi di “fusion” di culture: moschee adibite a musei, minareti, chiese sconsacrate, palazzi veneziani e rovine sia antiche che medievali… il tutto “condito” da decine di bazar greci e dalle immancabili taverne.

Cittadine

Le città più interessanti da visitare sono secondo noi Hania (Chania, o La Canea) e Rethimno, entrambe nella parte ovest. Meno particolare, ma comunque degna di una visita, il capoluogo Heraklion, dove probabilmente atterrerete con l’aereo. Oltre a queste, decine di piccoli paesi tipici, sia sulla costa che nell’entroterra, tutti da scoprire. Un esempio? Argiroupoli, nel cuore dell’isola, famoso per le sue ottime taverne costruite dentro a delle sorgenti, e Palaiochora, vivacissima stazione balneare famosa per la passione per la musica popolare.

Natura e spiagge

La natura a Creta vi lascerà a bocca aperta anche in inverno. Alcune spiagge sono talmente belle da meritare una visita anche senza potersi mettere in costume: tra tutte, Balos con la sua spettacolare laguna e Vai, caratterizzata da una inusuale (per l’Europa) foresta di palme: si trovano esattamente ai due estremi nord dell’isola. Se proprio volete tentare un bagno, dirigetevi verso le spiagge del sud, come Matala: siete a latitudini africane, quindi in una bella giornata di dicembre potreste anche sentire… un piacevole caldo!

Chi non c’è mai stato, rimarrà sorpreso nel sapere che a Creta vi sono montagne talmente alte che è possibile sciare a pochi Km dal mare (scialpinismo, non vi sono impianti di risalita)!
Gli alti monti Cretesi sono famosi per le escursioni nelle gole. Le alte montagne dell’isola formano infatti dei lunghissimi canyon, stretti ed alti, unici nel loro genere. In estate migliaia di turisti si affannano per la gola di Samarià, la più famosa e lunga, che però rimane chiusa in Inverno. Se volete visitare questi spettacoli della natura nel periodo di capodanno, dovrete rivolgervi alle guide alpine locali per organizzare un’escursione su misura… Occorre un po’ di allenamento.

Dopo il mare e la montagna, di certo non poteva mancare della bella campagna, come la ampia zona della regione vinicola di Iraklio, nei cui paesini potrete dedicarvi con tutta calma alla degustazione dei buoni vini bianchi e della sostanziosa cucina locale, in un’atmosfera di tutto relax.

Monasteri

Se ancora non siete contenti, sappiate che potrete anche andare a visitare alcuni interessanti monasteri ortodossi, tra cui quello di Preveli, situato a sud in una posizione mozzafiato, in cima ad una scogliera. E ancora: l’isoletta di Spinalonga, interamente fortificata ed un tempo inquietante lebbrosario…
Come avete capito, c’è davvero molto da vedere e da scoprire: come ulteriore consiglio pratico, vi diamo quello di partire assolutamente con una buona guida (es. una Lonely Planet), in quanto Creta è grande e dispersiva, le cose interessanti sono tutte distanti tra loro e, sebbene sia piacevole andare alla scoperta del territorio a caso, è decisamente meglio ottimizzare il tempo con qualche itinerario.

Capodanno a Creta

Cosa si fa a capodanno a Creta? Potete dimenticarvi confusione e mondanità (peraltro ben presenti in estate!): troverete pochissimi turisti e la gente locale è sì molto festosa, ma sobria. Il modo migliore per festeggiare sarà certamente partecipare ad una tipica festa popolare: carni alla griglia, musica dal vivo e balli tradizionali sono la ricetta Cretese per ore e ore di divertimento, adeguandosi ai placidi ritmi del cretesi, che sanno come prendere la vita per il verso giusto! Purtroppo è difficile sapere in anticipo se e dove avverranno tali feste, per cui dovrete informarvi direttamente sul posto.

Se preferite una taverna e rimanere in città, fate base in una delle tre che abbiamo citato. La nostra preferita per capodanno è però probabilmente Hania, caratterizzata da taverne di ottima cucina tipica, ospitate in antichi palazzi veneziani. Ricordate di fare il cenone come i veri greci: specialmente se siete in gruppo, ordinate un po’ di tutto dal menu e condividete i piatti! Per il dopo cena, vi sono alcuni ottimi lounge bar e qualche “club” nella vivace periferia, a Platanias.

Un aspetto positivo di un viaggio a Creta in dicembre e gennaio sono i prezzi molto bassi, essendo completamente fuori stagione. Purtroppo non potrete beneficiare dei molti voli low cost stagionali estivi, ma affidandovi ad una delle due compagnie di bandiera, Aegean Airlines e Olympic, arriverete all’aeroporto principale di Heraklion spendendo circa 250,00 euro a testa A/R e facendo scalo di poche ore ad Atene.

Per quanto riguarda gli hotel, troverete chiuse molte delle strutture estive tipo “studios”, ma poco male… i prezzi degli hotel, anche dei più lussuosi, sono molto bassi: 70,00 euro a camera per un 4 stelle, 130,00 per un 5 stelle con centro benessere… la scelta è ampissima, ma ricordate che le strutture moderne sono tutte distanti dalle città, mentre nei centro troverete graziosi hotel-boutique (ma anche pessimi alberghi, se non sono ristrutturati, quindi occhio!).

Esperienze culinarie

Sul cibo che dire… la fantastica cucina Greca, e Cretese in particolare, sarà sicuramente parte integrante del vostro viaggio ed un’esperienza sempre nuova ad ogni pasto. Al proposito: evitate la pensione in hotel e pure di cucinarvi se avete un appartamento, e affidatevi sia a pranzo che a cena alle taverne locali, sempre ottime ed economicissime, adatte sia per un piatto veloce che per una cena luculliana. Se in estate la fanno da padrone le insalate ed i pomodori, in inverno la cucina Cretese da ampio spazio a tutte le preparazioni di carne più sostanziose: alla griglia, stufati, in forno… la cucina Cretese è ancora più saporita e più varia di quella classica Greca e pone molta attenzione alla materia prima.
E il panettone? Dovrete sostituirlo con un assaggio delle dolcissime paste al miele!


2 commenti

PER FARE UNA DOMANDA O CHIEDERE UN CONSIGLIO SUL CAPODANNO, SCRIVI IN FONDO ALLA PAGINA, O RISPONDI AGLI ALTRI MESSAGGI
  1. Marina

    Sono a Creta e ho fato il bagno il giorno di Natale. Acqua fresca ma non gelida in una giornata di sole. Mentre rientravo a casa stasera all’imbrunire c’era una persona che nuotava beatamente. Mi sono fermata a guardarla e credo sia rimasta in acqua per oltre mezz’ora anche se oggi la giornata era nuvolosa. Ho diversi amici che fanno il bagno tutto l’anno. Auguri a tutti!

    • Marco (admin)
      Marco (admin)

      Beata te, Marina! L’annata è eccezionalmente calda, penso proprio che a Creta si sia divinamente quest anno!

Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)