Home » Mercatini di Natale » Mercatini di Natale di Bolzano: le cose da sapere

Mercatini di Natale di Bolzano: le cose da sapere

Mercatini di Natale a Bolzano
Nella grande piazza centrale, sono davvero suggestivi i Mercatini di Natale di Bolzano



Calorosa accoglienza, casette in legno, decorazioni e luci, bevande calde e piatti tipici: ecco l’atmosfera che si respira nei mercatini di Natale. Nati in Germania come momento conviviale e di aggregazione, sono stati velocemente importati anche in Italia, nella zona del Trentino Alto Adige. La formula si è rivelata subito vincente, anche se, nel nostro caso, improntata soprattutto al richiamo turistico. Infatti, a partire dai primi giorni di dicembre (talvolta anche a fine di novembre) centinaia di piazze italiane si preparano ad accogliere tantissimi turisti curiosi di vivere questa atmosfera calda e cordiale. Non solo. Una visita ai mercatini di Natale è l’occasione adatta per acquistare un ricordo o una decorazione per abbellire la casa durante il periodo natalizio.

Cominciamo col dire che i mercatini italiani più caratteristici (quelli che ricalcano il modello tedesco) sono quelli dell’Alto Adige, primo tra tutti quello di Bolzano, considerato forse il più conosciuto e il più grande della nostra penisola. Ed è da qui che cominciamo il nostro viaggio alla scoperta dei mercatini più belli.

Mercatino di Natale di Bolzano

Volete arrivare preparati? Ecco alcuni consigli utili per conoscere e muoversi all’interno del Christkindlmarkt, il mercatino di Natale di Bolzano.
Ovviamente, prevedete nel vostro viaggio di visitare anche gli altri mercatini dell’Alto Adige: ciascuno richiederà non più di mezza giornata di visita e il bello sta proprio nel gironzolare dall’uno all’altro! In questo articolo concentriamoci su quello di Bolzano.

Mercatini di Natale a Bolzano
Nella grande piazza centrale, sono davvero suggestivi i Mercatini di Natale di Bolzano

Location

L’atmosfera natalizia prende vita in Piazza Walther dove vengono allestite le classiche casette in legno abbellite con luci e decorazioni. In questa piazza dall’aspetto mitteleuropeo si fondono le tradizioni italiane con quelle tedesche: in effetti il mercatino di Bolzano si rifà molto al modello di Norimberga, che viene presentato ogni anno uguale a se stesso, ma con significativi cambiamenti che lo fanno apparire in continuo cambiamento. Il punto di riferimento principale, ogni anno fedele presenza, è il grande abete addobbato a festa che ospita, in basso, il classico presepe dove la Sacra Famiglia è adagiata all’interno di una tipica baita di montagna. Anche gli alberi tutto intorno alla piazza vengono illuminati e decorati con luci di Natale, così come alcune facciate dei palazzi. La magia raddoppia quando nevica: i tetti delle casette si imbiancano e bere una bevanda calda ascoltando la neve che cade, può essere un’esperienza davvero unica.

Passeggiando tra una casetta di legno e l’altra, troverete artigiani che espongono prodotti tipici locali come statuette in legno, palle di Natale in cristallo o decorate a mano e ancora candele o tipici accessori d’abbigliamento natalizio. Ma non solo: infatti la maggior parte degli espositori propone specialità gastronomiche, dai cibi alle bevande. Pensate che una delle attività più caratteristiche e divertenti dei mercatini di Natale è quella di collezionare le tazze con la quale vi verrà servita la bevanda calda che avete scelto: queste tazze sono diverse da stand a stand e da mercatino a mercatino ed ognuna porta impressa la data dell’anno in corso. Cosa si beve e cosa si mangia? Il classico Zelten, dolce tipico di Bolzano, le frittelle di mele, lo strudel accompagnati dal succo di mele caldo e dal vin brulè.

Eventi ed appuntamenti

Anche se il fulcro è piazza Walther, ma non mancano eventi ed appuntamenti anche nelle strade limitrofe, anch’esse addobbate con luminarie e decorazioni natalizie. A Bolzano, particolare attenzione è rivolta ai bambini: per tutta la durata del mercatino “dei grandi”, verrà allestito il mercatino “dei bambini”, con eventi pensati appositamente per loro come, ad esempio, il giro in pony, il giro in carrozza o la possibilità di farsi fotografare con gli elfi di Babbo Natale. Inoltre il 6 dicembre verrà festeggiato San Niccolò, il santo protettore dei bambini: la tradizione vede sfilare il santo tra le casette del mercatino di Natale, portando gioia e doni a tutti i bambini.

Gli appuntamenti continuano ogni sabato e domenica pomeriggio con i concerti dell’ “Avvento Alpino”, mentre il sabato pomeriggio alle 17:00 si esibiranno i fiati dal balcone del Palazzo Mercantile. La domenica mattina, siamo certi che anche ai bambini piaceranno le bande in costume che sfilano per le vie della città. Per festeggiare l’8 dicembre è in programma la sfilata dei Krampus che viene portata in scena ogni anno.

Ovviamente non manca una bella festa per il capodanno, la sera del 31 dicembre, con il mercatino tutto aperto, e pronto a soddisfare il palato di tutti coloro che al cenone preferiscono il saporito cibo da strada delle casette di legno!

Orari e giorni di apertura

Quest’anno la cerimonia d’inaugurazione è fissata per giovedì 23 novembre con il taglio del nastro e accensione delle luci. I giorni di apertura ufficiale vanno dal 24 novembre al 6 gennaio, dalle 10:00 del mattino fino alle 19:00 della sera. L’affluenza è maggiore nel pomeriggio. La sera del 1 dicembre, il mercatino resterà aperto fino alle 22:00 in occasione dell’evento “La lunga notte dei musei”. L’unico giorno in cui resteranno chiusi sarà il 25 dicembre, mentre la vigilia di Natale, San Silvestro e il giorno di capodanno effettueranno orario di apertura ridotto.

Per informazioni sempre aggiornate, fate riferimento al sito ufficiale del mercatino di natale di Bolzano.

Dove dormire ai mercatini

I mercatini sono sempre molto affollati di turisti provenienti da tutta Italia. Alcuni hotel sono convenzionati con l’evento, ma non fate troppo conto su queste convenzioni: le cifre sono piuttosto alte, visto che si tratta di strutture di buona categoria e la maggior parte di essi si trova in pieno centro.
Il nostro consiglio è quello di pernottare in periferia, in modo da essere comodi anche per le altre cittadine dei Mercatini. Una delle zone più strategiche è proprio lungo la strada da Bolzano a Merano. Se non avete un’auto vostra, fate attenzione a prenotare una struttura che sia vicina ad una fermata del bus navetta che può portarvi comodamente in centro.

Come arrivare

Ci sono diversi modi per arrivare ai mercatini di Natale: in treno, in auto e con una gita organizzata con il pullman.

Senza ombra di dubbio, il modo migliore è senz’altro il treno visto che piazza Walther si trova a soli cinque minuti a piedi dalla stazione e soprattutto non dovrete fare i conti con il traffico che spesso congestiona l’autostrada e la città stessa. L’unico inconveniente del treno è che sarete sempre legati ai mezzi pubblici e risulterà più faticoso visitare gli altri mercatini dell’Alto Adige.

Se scegliete l’auto, sarete più indipendenti (soprattutto per visitare gli altri mercatini limitrofi) ma dovrete destreggiarvi nel traffico, abbastanza congestionato se sceglierete di visitare i mercatini nel fine settimana. A Bolzano, una volta entrati in città, troverete le indicazioni su quali parcheggi limitrofi alla piazza Walther hanno ancora posti liberi a disposizione: in ogni caso potrete utilizzare i bus shuttle che fanno da spola tra i parcheggi e il mercatino. Altrimenti, se non volete noie, potrete partecipare ad una gita organizzata: di solito le gite durano dai 2 ai 3 giorni, in modo da cogliere l’occasione per visitare non solo Bolzano, ma anche i mercatini storici limitrofi. Inoltre vogliamo aggiungere che, di solito, i prezzi delle gite in pullman sono abbastanza convenienti, rispetto ad organizzare il viaggio “fai da te”.


Vuoi chiederci qualcosa?

La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
Inserendo un messaggio, accetti la nostra privacy policy.
(* richiesto)