Home » Capodanno Italia » Capodanno in Piemonte » Capodanno a Novara: feste, eventi e cenoni

Capodanno a Novara: feste, eventi e cenoni

Capodanno a Novara
La suggestiva Isola San Giulio, in provincia di Novara.



Situata a un crocevia tra Torino, Genova, Milano e poco distante dalla Svizzera, Novara è una città che offre diversi spunti di visita, con interessanti tour enogastronomici e piacevoli passeggiate nel cuore del centro storico, perfetto esempio di stili architettonici differenti che hanno saputo prendere ispirazione l’uno dall’altro per dar vita a un assetto urbano davvero singolare.

In occasione del Capodanno, a Novara si può partecipare ad eleganti veglioni, eventi in piazza perfetti per i giovani ed iniziative pensate per il divertimento dei più piccoli. In pratica, sia adulti che bambini, il 31 dicembre, a Novara, saranno accolti in una serie di piacevoli appuntamenti per dare il benvenuto al nuovo anno. Vediamo in dettaglio qualche idea per il 31 dicembre.

Capodanno a Novara: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

Situata all’estremità orientale del Piemonte, distante circa 101 km da Torino e 50 Km da Milano, Novara è una città a misura d’uomo e facilmente raggiungibile. Per chi decidesse di raggiungere Novara con l’aereo, lo scalo più vicino è quello di Milano Malpensa, situato a circa 30 km, seguito a ruota da Linate, circa 63 km, Bergamo e poi Genova, distanti rispettivamente 94 Km e 137 km.

Una validissima alternativa all’aereo può essere il viaggio in treno: Novara, infatti, è servita da ben tre linee, la Torino-Novara-Milano, la Alessandria-Novara e Novara-Saronno. Infine, per trascorrere il Capodanno a Novara, si può scegliere l’auto: per chi arriva da Milano, è necessario imboccare l’autostrada A4, prendere l’uscita Novara Est, continuare lungo la NSA88 e uscire a Novara Centro.

Chi proviene da Bologna, invece, deve prendere l’A1 e, all’altezza di Milano, immettersi prima lungo l’autostrada A50 per poi continuare sull’A4 e seguire la direzione Novara Est e uscire poi a Novara Centro. Se, invece, provenite da Genova, dopo aver impegnato l’autostrada A7, è necessario seguire la direzione per l’A26 – Alessandria e uscire a Vercelli Est. Dopodiché, basterà seguire la direzione Novara, continuare sulla Strada Statale 11 e proseguire fino a Novara.

Capodanno a Novara
La suggestiva Isola San Giulio, in provincia di Novara.

Dove dormire a Novara

Sono diverse le strutture ricettive presenti nel cuore di Novara dove poter trascorrere il periodo a cavallo del capodanno. Ecco, le strutture che vi consigliamo.

Il Bella Italia Palace Hotel è situato a breve distanza dalla stazione ferroviaria di Novara e dall’aeroporto di Malpensa, questo hotel offre servizio wifi gratuito e camere dotate di tv a schermo piatto con canali satellitari. Le stanze sono ampie, spaziose e molto luminose, ognuna provvista di bagno privato con doccia o vasca da bagno. I clienti del Bella Italia Palace Hotel amano la tranquillità della struttura e la sua pulizia, lo staff cordiale e pronto a soddisfare qualsiasi richiesta degli ospiti. Molto apprezzata anche la prima colazione a buffet, ricca di pietanze dolci o salate per abbracciare le abitudini alimentari di qualsiasi cliente.

L’ Hotel La Bussola è posto in una posizione strategica nel cuore di Novara, ad appena 30 minuti dallo scalo aeroportuale di Milano Malpensa, l’Hotel Malpensa è situato in prossimità di un’ampia area verde. Rinomato per la sua cucina innovativa e dinamica, sempre pronta a sorprendere gli avventori con piatti nuovi e scenografici, l’hotel dispone di camere ampie e spaziose, arredate con sobria eleganza. Oltre all’ampio e confortevole letto matrimoniale, le camere dispongono di tavolini, poltrone e divanetti che arricchiscono la stanza con delicati dettagli di stile. Davvero interessanti le stanze da bagno, decorate con elementi di pregio e con importanti ceramiche italiane.

Il Ventitrémarzo è situato nel cuore del centro storico della città, questo lussuoso bed&breakfast dista appena 5 minuti dalla prestigiosa Università di Novara. Conosciuto e apprezzato per la disponibilità e la cortesia dei proprietari, il Ventitrémarzo offre un incredibile rapporto qualità-prezzo. Tra i punti di forza di questa centralissima struttura spiccano le colazioni personalizzate per andare incontro ai clienti e le stanze arredate tutte in modo differente.

Eventi di Capodanno a Novara

Grazie alla sua poliedricità, in occasione del Capodanno, la città offre sia proposte tradizionali, magari da trascorrere in famiglia o in compagnia degli amici più stretti, affiancate da quelle più alternative e trasgressive, divertenti e con qualche tocco di originalità.

Prima dei tradizionali fuochi artificiali di mezzanotte, non può certo mancare il classico cenone da gustare in uno dei tanti bistrot, locali e ristoranti disseminati lungo le arterie principali della città. Ma quali sono i piatti da assaggiare? Se il risotto al gorgonzola è una specialità, le rane fritte rappresentano una prelibatezza dedicata a chi voglia provare qualcosa di diverso, ricco di sapori e di tradizioni antiche. Immancabile, poi, un assaggio di paniscia novarese, a base di salame, lardo e cotenna di maiale e dei formaggi tipici di Novara, degnamente rappresentati dal grasso d’Alpe e dal battelmatt, ideale per arricchire un buon piatto di polenta concia.

Per adulti e bambini, il divertimento è assicurato con la grande pista di pattinaggio sul ghiaccio nella centralissima Piazza Puccini, addobbata a gran festa con luminarie e installazioni colorate che segnano il passaggio dal vecchio al nuovo anno.

Ad un pubblico più adulto e interessato alla musica è riservato il grande evento in cartellone al Teatro Coccia. Dieci straordinari performer accompagnati da cori gospel, infatti, porteranno sul palcoscenico 10 To Broadway & Sunshine Gospel Choir, per rendere omaggio alle fantastiche atmosfere di Broadway e dei suoi coloratissimi e imperdibili spettacoli.

E per accogliere il nuovo anno, perché non volgere lo sguardo all’insù e lasciarsi travolgere dalla magia dei fuochi d’artificio? Per l’occasione del Capodanno, infatti, tutte le piazze del centro storico di Novara intratterranno pubblico e turisti con il grande spettacolo di fuochi artificiali silenziosi: un mare di luci e colori, forme geometriche e stelle filanti senza l’assordante rumore di botti ed esplosioni.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Novara per Capodanno

Per un Capodanno originale e stravagante, interessante e di spiccata impronta culturale, perché non tuffarvi nelle magiche atmosfere dell’Arte a Palazzo? Nella vicina Borgomanero, infatti, il celebre Palazzo Tornielli aprirà le porte delle sue stanze alle espressioni più pure dell’arte piemontese, ponendo l’accento proprio su quella novarese e borgomanerese.

La mostra, intitolata “I Castelli di Nonno Paolo” raccoglie una serie di dipinti, alcuni dei quali incompiuti, che con pennellate di colore e un sapiente uso del chiaroscuro, ripercorrono l’opera di un artista per caso, autodidatta e poliedrico che ha saputo imprimere sulla tela le sue emozioni più vive e profonde, retaggio di una vita di guerre e lavori umili.

Il centro storico di Novara è ricco di palazzi ottocenteschi di stampo barocco e medievale, ed è circondato dall’imponente Duomo, custode d’importanti arazzi cinquecenteschi. Da non perdere una visita alla Basilica di San Gaudenzio.

Da vedere nei dintorni

Tra i luoghi più suggestivi nei dintorni di Novara spicca l’Isola di San Giulio, l’unica presente all’interno del lago d’Orta. Quasi interamente occupata dall’Abbazia Mater Ecclesiae, l’isola è abitata da pochissime famiglie e offre paesaggi mozzafiato tra cui si annoverano la “via del silenzio e della meditazione” e lo spettacolare Palazzo dei Vescovi.

Imperdibile è una sosta al Sacro Monte di Orta, considerato Patrimonio dell’Umanità e appartenente alla schiera dei nove Sacri Monti Alpini. Situato sulla collina che si erge al centro della penisola di Orta San Giulio è interamente dedicato a San Francesco come ben testimoniano le 20 cappelle di cui è composto. Tra dipinti, sculture e opere in legno e radica, il Sacro Monte di Orta è considerato un vero scrigno di opere d’arte a cielo aperto, messe a disposizione del pubblico e incastonate in uno scenario ricco di suggestioni.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)