Home » Capodanno Italia » Capodanno in Sardegna » Capodanno a Oristano: feste e eventi

Capodanno a Oristano: feste e eventi

Capodanno Oristano, la costa
La costa sarda che si estende da Alghero ad Oristano, bellissima anche in pieno inverno.



La Sardegna è molto conosciuta per il suo meraviglioso litorale, per i suoi antichissimi nuraghi, le sue tradizioni folkloristiche, la sua gastronomia ricercata e la natura selvaggia ed incontaminata. Una delle mete preferite per chi si reca in Sardegna è la città medievale di Oristano, che affascina con il suo golfo, i suoi monumenti storici e le sue caratteristiche piazze.

La città di Oristano è visitabile anche durante il periodo natalizio e in particolare per Capodanno, quando le strade si animano per accogliere e festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Capodanno è l’occasione giusta per conoscere le tradizioni folkloristiche, enogastronomiche e culturali della città, partecipando ai numerosi eventi e manifestazioni organizzate tra le vie del centro storico. Vediamo gli eventi e le manifestazioni previste per Capodanno e quali sono i luoghi più interessanti da vedere ad Oristano.

Oristano: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

Oristano si trova nei pressi della costa centro-occidentale della Sardegna e si affaccia sull’omonimo Golfo, conosciuto perlopiù per le acque cristalline e le spiagge bianche e sabbiose. La città è di origine medioevale e sono numerosi i monumenti civili e religiosi che testimoniano la secolare storia di questa splendida città costiera.

Per arrivare si è soliti prenotare un viaggio in aereo e in traghetto e poi noleggiare un’auto per spostarsi e scoprire la parte occidentale dell’isola. Se scegliete di giungere ad Oristano in aereo, l’aeroporto più vicino è ad Olbia e i voli partono dalle principali città italiane.

In alternativa, potete arrivare in aereo all’aeroporto di Alghero e poi raggiungere Oristano in auto o in autobus. Per raggiungere Oristano in traghetto dovrete prenotare una delle navi che partono dai principali porti italiani e approdano a Cagliari, Porto Torres, Olbia; arrivati in una di queste città, è necessario prendere un treno o noleggiare un’auto.

Capodanno Oristano, la costa
La costa sarda che si estende da Alghero ad Oristano, bellissima anche in pieno inverno.

Oristano: dove dormire

Se state organizzando il vostro capodanno ad Oristano, vi indichiamo alcuni dei migliori hotel della città che offrono camere eleganti e spaziose, servizi di ristorazione esclusivi e offerte speciali per la notte di San Silvestro:
L’Hotel Regina Arborea è uno degli edifici più belli e suggestivi di Oristano, una dimora ottecentesca situata nel centro storico della città. La Residenza D’Epoca Regina Arborea dispone di solo sette stanze, arredate in perfetto stile ottocentesco con mobili antichi e soffitti decorati; è disponibile un servizio di mezza pensione e vengono organizzate gite ed escursioni nei dintorni della città.

L’Hotel Mistral 2 ha uno stile più moderno e contemporaneo ed è situato sempre nel centro storico di Oristano. Offre camere e suite con vista mare, piscina olimpionica e ristorante interno per degustare i piatti tipici della gastronomia sarda.

L’Hotel il Duomo si caratterizza per gli spazi intimi, l’arredamento ricercato e di design e la cucina gourmet, inoltre è situato nei pressi della piazza principale della città e della Basilica di Santa Maria Assunta.

Eventi di Capodanno ad Oristano

Durante il periodo natalizio e per celebrare l’ultima notte dell’anno, Oristano propone un calendario ricco di eventi e manifestazioni che coinvolgeranno tutta la città. Il Capodanno della città mescola antiche tradizioni con un pizzico di modernità, per celebrare l’arrivo del nuovo anno con uno sguardo al passato ed uno proiettato al futuro. Una delle manifestazioni più importanti per la notte di San Silvestro è l’ormai tradizionale Capodanno diffuso, una serie di concerti organizzati nelle piazze più importanti della città.

Si comincia con i concerti di Piazza Roma con ospiti della scena musicale italiana con tribute band, dj set e uno spettacolo conclusivo di fuochi pirotecnici per festeggiare il nuovo anno. Il Capodanno diffuso continua in Piazzetta Corrias dove si terranno le scatenate performance di diversi dj set internazionali per far ballare tutti fino al sorgere dell’alba. Nella più antica e suggestiva piazza di Oristano, piazza Eleonora d’Arborea, si terrà invece un concerto di musica tipica sarda con esibizioni di balli sardi e canti tradizionali, un evento che celebra le antiche tradizioni musicali e artistiche della Sardegna.

Durante la notte di San Silvestro le strade di Oristano saranno protagoniste della Ichnusa Fest con stand gastronomici e degustazioni della famosa birra di produzione sarda. Per chi vuole trascorrere il Capodanno giocando in compagnia di amici e familiari, presso Piazza Mannu ci si diverte con il karaoke e il pianobar.

Durante il periodo natalizio e fino a Capodanno vengono allestiti i tradizionali Mercatini di Natale, degli stand gastronomici dove assaggiare le prelibatezze sarde o acquistare i tantissimi oggetti prodotti dagli artigiani locali.

Il capodanno ad Oristano non si esaurisce con i concerti, ma continua nei ristoranti e nelle trattorie tipiche dove vengono allestiti i tradizionali cenoni di fine anno allietati dalla musica di organetti e chitarre. Partecipare al cenone di San Silvestro, significa assaggiare alcuni piatti tipici che vengono preparati solo in occasione della fine dell’anno: i culurgiones de casu frescu, il capretto al forno e le anguille alla brace e per finire i culurgiones nella versione dolce.

Per i più piccoli, presso il centro commerciale di Porta Nuova viene allestito il Villaggio di Babbo Natale con casette in legno, aree giochi, elfi laboriosi e tante altre sorprese. Il villaggio di Babbo Natale si anima ogni giorno con spettacoli teatrali per bambini, laboratori creativi, animazioni con i personaggi più famosi dei cartoni animati e giochi degli elfi.

Per chi vuole trascorrere un Capodanno originale, il Centro Servizi Culturali propone rassegne cinematografiche, proiezioni, presentazioni di libri e tante altre manifestazioni culturali. Durante tutto il periodo natalizio e fino all’arrivo dell’Epifania, presso il Museo Diocesano di Oristano viene organizzata una mostra di presepi artigianali realizzati dagli artisti locali, inoltre si può visitare l’area museale dove vengono allestite periodicamente mostre di arte contemporanea.

Attrazioni e Luoghi di Interesse consigliati per Capodanno

Se avete deciso di trascorrere gli ultimi giorni dell’anno ad Oristano, vi sono alcuni luoghi da vedere assolutamente per conoscere le tradizioni e la storia di questa meravigliosa provincia. L’Hospitalis Sancti Antoni, il vetusto lebbrosario della città, ospita al suo interno la Biblioteca e la Pinacoteca di Oristano, un luogo di particolare fascino dove vengono allestite mostre temporanee di arte antica e moderna, presentazioni di libri e rassegne cinematografiche.

Il luogo di culto più frequentato e conosciuto della città è la splendida Cattedrale di Santa Maria Assunta, un edificio in stile barocco edificato nel 1192. Presso la Basilica nei giorni precedenti l’arrivo di Capodanno viene organizzato il concerto di musica classica di San Silvestro. Nella mattina di Capodanno, nella basilica viene celebrata dal vescovo la messa di inizio anno, una celebrazione molto sentita dai cittadini di Oristano.

Da vedere nei dintorni di Oristano

La provincia di Oristano comprende oltre 88 Comuni e sono tantissime le cose da vedere nei dintorni, sia per chi ama la natura che per chi è attratto dalla storia di questa antica città. A soli 12 km da Oristano, nella città di Cabras, si trova uno dei siti archeologici più importanti della Sardegna, l’antico insediamento di Tharros, ricco di monumenti risalenti all’età nuragica e alla dominazione punico-romana.

Il complesso archeologico di Tharros è molto apprezzato dai turisti, non soltanto per le sue costruzioni in pietra di origini antichissime, ma anche per la posizione suggestiva che domina l’intero golfo di Oristano. Per godere di una vista mozzafiato sul mare sardo è consigliabile visitare Tharros al tramonto per ammirare il sole che si tuffa nel mare creando particolari giochi di luce.

Sempre nel comune di Cabras si trova la piccola frazione di San Salvatore, un luogo di particolare fascino che è stato reso famoso da Sergio Leone che era solito usarlo come location per girare i suoi spaghetti western. Sempre nella provincia di Oristano si trovano diverse aree naturali, tra queste sono assolutamente da vedere il Parco Archeologico di Santa Cristina e il Parco di San Leonardo di Siete Fuentes, dei luoghi che ospitano resti archeologici dell’età nuragica o romana, olmi e lecci secolari, chiese campestri e santuari nuragici.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)