Home » Capodanno Italia » Capodanno in Toscana » Capodanno nel Chianti: enogastronomia!

Capodanno nel Chianti: enogastronomia!

Capodanno nel Chianti, le colline
Il tipico paesaggio delle colline del Chianti, con viti, cipressi e casolari.



Probabilmente quando parliamo del Chianti vi vengono a mente le verdi colline costellate di agriturismi e cipressi e l’ottimo vino conosciuto e apprezzato in tutto il mondo. Ma la zona del Chianti non è solo questo: è un territorio ricco di storia, di cultura, di forti tradizioni culinarie e di graziosi borghi dove muoversi tra vicoli e antiche botteghe.

E’ il luogo giusto dove trascorrere una bellissima vacanza rilassante all’insegna dell’enogastronomia e con ritmi lenti, alternata magari ad attività outdoor. Se vi abbiamo incuriosito, ecco la giuda per organizzare la vacanza di capodanno nel Chianti.

Chianti: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerlo

La parte di territorio collinare toscano compresa tra i comuni di Firenze, Siena ed Arezzo è conosciuta, appunto, come Chianti ed è ricco di aree naturali e borghi storici la cui importanza ruota da sempre intorno alla fiorente viticultura. Il suo nome è legato alla Lega Militare fiorentina del Chianti di cui facevano parte Gaiole, Radda e Castellina, conosciute grazie al simbolo del gallo nero.

Per conoscere questi luoghi sarebbe opportuno muoversi in auto o in moto, anche se è possibile utilizzare anche i mezzi pubblici. Ecco come fare per raggiungere il Chianti in auto: se arrivate da Firenze percorrete la superstrada Firenze-Siena (dall’uscita Firenze-Impruneta dell’autostrada A1) ed uscite poi a San Casciano o Bargino, mentre se arrivate da Siena, attraverso lo stesso Raccordo, uscite a Poggibonsi o San Donato. 

Se invece provenite dalla A1 (direzione sud) l’uscita è quella di Incisa Val D’Arno e prendete poi la SP1. Una volta arrivati nella zona si può prendere, la Chiantigiana, una delle strade più pittoresche del nostro Paese, che collega Siena a Firenze attraversando tutto il Chianti. Ovviamente questo è il modo migliore per scoprire il territorio e i suoi paesi, in un percorso che si articola in circa 70 chilometri, potrete partire da Firenze, passare per Greve, Panzano, Castellina, Radda, Gaiole arrivando poi a Siena.

Per quanto riguarda i mezzi pubblici, in treno, dalla stazione di Firenze o Pisa prendete i regionali per Empoli e poi i locali per Siena e scendete alla fermata Poggibonsi che porta quasi nel cuore del Chianti. In aereo l’aeroporto di riferimento è quello di Firenze (50 km) ma si può utilizzare anche quello di Pisa (a circa 100 km) dove ci sono treni e bus per raggiungere le varie località. In autobus, sia da Firenze, sia da Siena che da Poggibonsi stazione potete prendere i bus della SITA per le varie destinazioni.

Capodanno nel Chianti, le colline
Il tipico paesaggio delle colline del Chianti, con viti, cipressi e casolari.

Dove dormire in zona Chianti

In un territorio così vasto la scelta di strutture ricettive è molto ampia e variegata, dai piccoli e romantici hotel alle strutture di lusso, dagli agriturismo ai B&B, passando per ville e casali da affittare con parenti e gruppi di amici come Villa Poggio ad Impruneta o Casale di Villore a Poggibonsi. Nel periodo delle feste natalizie e di Capodanno, poi, molte strutture organizzano eventi ed offrono pacchetti tutto incluso per vacanze di charme e relax.

Il Castel Monastero a Castelnuovo Berardenga, una elegante struttura a 4 stelle immersa nel verde, vi permette un soggiorno esclusivo in un borgo medievale, con un ristorante gourmet ed una location adatta ad iniziare nel migliore dei modi il nuovo anno.

Il Relais Borgo di Pietrafitta a Castellina vi offre la possibilità di scegliere fra camere o appartamenti con ristorazione indipendente, immerse nel verde e nella tranquillità per una parentesi rilassante da vivere in piena autonomia.

Fra le tante strutture disponibili vi sono, poi, il Rosso Chianti a Panzano, il Fico in Chianti a Gaiole o l’Hotel Colle Etrusco Salivolpi a Castellina, tutti hotel eleganti e raffinati con camere arredate nello stile tipico di questo angolo di Toscana.

Eventi di Capodanno nel Chianti

Il Chianti vi offre delle eccezionali opportunità per trascorrere in modo diverso il Capodanno. Come? Grazie ai tanti castelli sparsi sul territorio che permettono, almeno per un giorno, di sentirvi dei veri e propri re e regine, per una indimenticabile fine dell’anno.

Lo storico castello di Tornano organizza un cenone a base di prodotti tipici delle campagne toscane e dispone di eleganti camere d’epoca per rivivere i fasti del passato; in più durante il soggiorno potete seguire corsi di cucina, fare sport o dedicarvi alle degustazioni.

Il Castello di Meleto è un luogo altrettanto bello dove vengono organizzati eventi particolari per la fine dell’anno approfittando anche del meraviglioso panorama che si può godere dalle sue stanze. La Rocca di Castagnoli, risalente all’Alto Medioevo, è ancora in grado di stregare con il suo fascino come ha fatto nel corso dei secoli con tanti ospiti illustri. Per Capodanno potete prendere parte ad un ricco carnet di eventi, molti dei quali incentrati sull’eccellenza dei prodotti toscani.

Un altro modo del tutto diverso di trascorrere questo momento dell’anno è quello di prenotare in una delle cantine del Chianti che aprono le loro porte per brindare insieme ai propri ospiti con i vini Doc migliori accompagnandoli con le delizie culinarie più esclusive.

Se preferite eventi in piazza potete decidere di trascorrere la notte di San Silvestro a Siena, Firenze o Arezzo, città che offrono una ricca scelta di eventi, adatti ad ogni gusto ed età; inoltre tantissime le cene in locali alla moda e feste in discoteca per giovani e giovanissimi.

A Siena il concerto di Capodanno viene organizzato in Piazza del Campo con un lungo elenco di artisti che si esibiranno sul palco ben oltre la mezzanotte. Ai Giardini della Lizza invece, la pista di pattinaggio attende gli appassionati di questo sport fino alle 4 del mattino del 1 gennaio per salutare sotto le stelle il nuovo anno; a Piazza della Posta viene allestita una discoteca all’aperto con dj set.

Nelle piazze di Firenze sono davvero molti gli appuntamenti irrinunciabili ed adatti ad ogni gusto. A Piazzale Michelangelo grande concerto pop con tanti artisti italiani, a Piazza della Signoria concerto di musica classica con orchestre filarmoniche internazionali ed a Piazza Santissima Annunziata, coro gospel. Il Capodanno ad Arezzo è in piazza Sant’Agostino aspettando la mezzanotte tra musica, artisti e divertimento; per tutti, poi, spettacoli pirotecnici per salutare l’arrivo del nuovo anno.

Infine se preferite la tranquillità ed il relax, lontano dalla confusione delle feste in piazza o dei locali, in queste zone c’è la possibilità di prenotare un Capodanno benessere in una delle strutture termali che abbinano al cenone di San Silvestro una serie di trattamenti nelle SPA per tornare alla vita quotidiana in piena forma. Un esempio sono le vicine Terme Etrusche del Calidario a Venturina.

Cosa Vedere e Cosa Fare nel Chianti a Capodanno

Organizzando le festività di Capodanno nel Chianti potete cogliere l’occasione per visitare musei e luoghi d’interesse accessibili e, spesso, con ingressi gratuiti. A Firenze il 1 gennaio sono aperti Palazzo Vecchio, Santa Maria Novella, la Casa di Dante, Palazzo Medici Riccardi, Museo Novecento e Palazzo Strozzi.

A Siena il 31 dicembre è possibile vistare il Museo Civico, la Torre del Mangia, il complesso del Duomo, la Pinacoteca e Palazzo Chigi-Saraceni. Un’ottima occasione per una full immersion nell’arte e nella cultura. Molti posti da visitare si trovano nei borghi lungo la strada del Chianti. Su appuntamento potete visitare, ad esempio, l’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Bagno a Ripoli, ricco di affreschi ed interessante da un punto di vista architettonico.

Infine, un’idea originale per trascorrere queste vacanze, potrebbe essere quella di noleggiare una bici ed esplorare il territorio del Chianti in tutta tranquillità oppure raggiungere a cavallo le cantine per degustare gli ottimi vini del posto.

Da vedere nei dintorni

Il Chianti, come accennato, è un territorio ricco di tesori e la cosa migliore da fare durante le feste di Capodanno è organizzare il tour dei suoi bellissimi borghi. Partire da Greve in Chianti soffermandosi nella piazzetta tipicamente medievale caratterizzata da ampi portici. Qui si trovano tante botteghe artigiane ideali per acquistare souvenir.

Si passa poi a Panzano con il suo castello ed a Castellina di origini antichissime, testimoniate dalle tante tombe etrusche. La Rocca e via delle Volte sono i luoghi più tipici della cittadina. A Radda in Chianti si trova il Palazzo podestà e la Chiesa di S.Nicolò mentre a Gaiole puoi ammirare antichi castelli e torri medievali dove si può soggiornare o degustare prodotti tipici.

Il paese più a sud del Chianti è Castelnuovo Berardenga, sempre di origine medievale ed a confine tra Firenze e Siena. Da vedere Piazza Petrilli, Vicolo dell’Arco e, poco fuori, la pittoresca località San Gusmè e la Certosa di Pontignano. Da non perdere, soprattutto per i più piccoli, il Parco Sculture del Chianti, un museo a cielo aperto dove opere d’arte si trovano a diretto contatto con la natura


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)