Home » Capodanno Italia » Capodanno in Toscana » Capodanno a Orbetello e Porto Santo Stefano – Argentario

Capodanno a Orbetello e Porto Santo Stefano – Argentario

Capodanno a Orbetello e Porto Santo Stefano, il mulino
Il classico mulino a vento che si trova nella laguna, davanti alla città di Orbetello.



Unita alla terraferma da una diga artificiale (tomboli) e affacciata sulla laguna del Monte Argentario, sorge la graziosa cittadina di Orbetello, comune toscano in provincia di Grosseto. Nata come centro etrusco, è diventata possedimento religioso nell’anno 1000, fino a sottostare al volere della Repubblica di Siena che desiderava uno sbocco sul mare.

Attualmente Orbetello è una nota meta turistica della Toscana che attrae i visitatori grazie al suo paesaggio estremamente variegato, dove il mare si insinua nella laguna e lambisce la costa alta e rocciosa. Antistante la cittadina di Orbetello, si trova Porto Santo Stefano anch’esso facente parte del comune del Monte Argentario e da dove partono i traghetti diretti all’isola del Giglio.

Ok, adesso sappiamo dove siamo. Ma cosa si fa a capodanno nella zona di Orbetello e di Porto Santo Stefano? E come si festeggia? Ecco la nostra utile guida su come organizzare la vacanza a Orbetello e dintorni nel periodo di capodanno.

Orbetello e Porto Santo Stefano: come organizzare la vacanza

Dove si trova Orbetello e come raggiungerla

Superata la Costa degli Etruschi e proseguendo verso sud, si incontra il Monte Argentario che domina la laguna di Orbetello. La cittadina omonima si trova nel centro della laguna, edificata sopra una delle “tre braccia” di terra che collegano l’isola alla terraferma. Per arrivare ad Orbetello conviene utilizzare l’auto, visto che non essendoci aeroporti nelle immediate vicinanze, il mezzo privato è senz’altro quello più comodo e veloce.

Sia per chi viene dal nord che dal sud, si può percorrere la SS1 Aurelia ed imboccare l’uscita Orbetello. Altrimenti se si vuole raggiungere Porto Santo Stefano, chi proviene da nord può imboccare l’uscita Albinia che conduce direttamente alla cittadina attraverso la strada provinciale della Giannella. Chi desiderasse comunque arrivare in aereo, potrò fare scalo all’aeroporto di Roma Fiumicino, distante un’ora e mezzo d’auto. Anche il treno non è molto comodo, visto che i collegamenti con il resto della penisola sono alquanto scarsi e si tratta in ogni caso di treni regionali.

Capodanno a Orbetello e Porto Santo Stefano, il mulino
Il fotografatissimo mulino a vento che si trova nella laguna, davanti alla città di Orbetello.

Dove dormire a Orbetello e Porto S.Stefano

In estate Orbetello è molto frequentata, sia dai turisti attratti dalle bellezze del Monte Argentario, sia da tutti coloro che sono alla ricerca di lunghe e belle spiagge, che in questa zona certo non mancano. Per pernottare, quindi, si ha un’ampia scelta di strutture, dai classici hotel fino agli agriturismi e agli appartamenti. Tra tutte le sistemazioni che abbiamo trovato, ne abbiamo selezionate alcune che ci sono particolarmente piaciute.

Nel centro di Orbetello, si trova il grazioso San Biagio Relais, un’elegante sistemazione situata all’interno di un palazzo d’epoca. Gli interni sono finemente curati e anche l’arredo è d’epoca ed estremamente raffinato. Le camere sono affrescate e hanno travi a vista. Al mattino viene servita un’ottima colazione continentale.

L’Hotel Villa Smeraldo si trova a Giannella, a pochi chilometri dal centro di Orbetello, in una posizione strategica con vista sul Mar Tirreno. E’ comoda per raggiungere velocemente sia Porto Santo Stefano che la stessa Orbetello. Le camere sono arredate in stile moderno e al mattino viene servita un’abbondante colazione a buffet.

L’Agriturismo Monte Argentario si trova in posizione strategica nella laguna di Orbetello e offre camere ed appartamenti arredate in stile caratteristico toscano. Perfetto per chi cerca una vacanza di totale relax.

Eventi di Capodanno a Orbetello e Porto Santo Stefano

Ad Orbetello , il capodanno, si trascorre soprattutto nei ristoranti che organizzano il veglione del 31 dicembre: agriturismi, hotel e locali offrono un menù fisso o a la carte, il tutto accompagnato da musica dal vivo e brindisi di mezzanotte. Alcune strutture propongono anche interessanti pacchetti di capodanno con pernottamento compreso e visite nei dintorni.

L’evento clou del Capodanno è quello che ha luogo in Piazza Eroe dei Due Mondi: l’appuntamento è fissato per le 22:00 e si prosegue fino alle 4:00 del mattino con dj set e brindisi di mezzanotte. Interessante il presepe subacqueo allestito, fino al 6 gennaio, a Porto Santo Stefano all’interno dell’Acquario Mediterraneo dell’Argentario.

La notte del 31 dicembre di Porto Santo Stefano viene sempre animata da artisti d’eccezione: pensate che negli anni passati, è stato il cantautore Umberto Tozzi ad accompagnare gli ospiti verso il nuovo anno. L’appuntamento è in piazza dei Rioni dalle 22:00 in poi. Interessante anche l’organizzazione di Porto Ercole: in piazza Vespucci si festeggia la fine dell’anno, mangiando ed assaggiando le specialità gastronomiche preparate da alcuni famosi chef riuniti per l’occasione.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Orbetello e dintorni a Capodanno

Sono gli edifici religiosi, le attrazioni di maggior rilievo della cittadina di Orbetello, dovuti dall’influenza papale sulla zona. Si può iniziare dalla Concattedrale di Santa Maria Assunta, continuamente ristrutturata e modificata fino al 1981. In tal senso, si ricordano anche la Chiesa San Giuseppe e la Chiesa di San Paolo della Croce che vanta un campanile con ben otto campane. Non è solo l’opera dell’uomo che attira l’attenzione dei turisti, bensì anche la grande Riserva Naturale della Laguna di Orbetello, dove si trovano diverse aree protette dal WWF.

La laguna di Orbetello si estende per quasi trenta chilometri quadrati e all’interno della sua Riserva Naturale è possibile trovare alcune delle specie tipiche della macchia mediterranea, sia dal punto di vista della flora che da quello della fauna. Da ricordare in particolar modo le particolari specie di uccelli: qui nidificano i cormorani, i fenicotteri e la rarissima ibis eremita. Vogliamo ricordare che il periodo che va da ottobre a febbraio è quello migliore per dedicarsi al birdwatching e che la laguna di Orbetello offre tante occasioni di avvistamento. Maggiori approfondimenti li potete trovare sul sito ufficiale del WWF, dove trovate altre indicazioni utili sulla laguna di Orbetello.

Per quanto riguarda Porto Santo Stefano, ricordiamo che le principali attrattive sono la Fortezza Spagnola e la Chiesa di Santo Stefano. Interessanti, ad Orbetello e dintorni, sono gli eventi e le manifestazioni che si svolgono durante tutto l’arco dell’anno: ricordiamo l’Agrimercato di Orbetello, il Mercato dell’Antiquariato, la Sagra della Sardella e la Festa del Cavallo di Albinia.

Da vedere nei dintorni

A pochi chilometri da Orbetello, ci sono tantissime cose da vedere e da visitare, perfette anche per organizzare una gita in giornata. A Talamone si trova la Rocca Aldobrandesca, un’imponente fortezza difensiva risalente alla metà del 1200. Sempre interessante dal punto di vista storico è il Poggio Talamonaccio dove si trovano i resti di un antico tempio etrusco.

Altre testimonianze storiche si trovano ad Ansedonia, al Museo Archeologico di Cosa, mentre dal punto di vista naturalistico consigliamo una visita all’Aquario della Laguna di Orbetello che si trova nei pressi di Talamone. Ad Albinia ricordiamo di non perdervi il Forte delle Saline, mentre ad Ansedonia vale la pena citare la Torre della Tagliata e il Casale della Giannella, da dove si accede per raggiungere alcune aree del WWF.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)