Home » Capodanno Italia » Capodanno in Veneto » Capodanno a Vicenza, la città del Palladio

Capodanno a Vicenza, la città del Palladio

Capodanno a Vicenza
Piazza dei Signori a Vicenza, cuore pulsante della città dove vengono organizzati eventi e manifestazioni.



Vicenza è conosciuta come città del Palladio eppure la sua storia risale a prima della dominazione degli antichi romani la cui testimonianza è ancor oggi visibile nei resti della civis, nonostante le distruzioni barbariche.

Elegante cittadina del Veneto, offre molteplici motivi di interesse al di là del Palladio, sia culturali, artistici che gastronomici, tra cui spiccano il famoso baccalà alla vicentina e i bigoli all’uovo. A Vicenza, inoltre, non mancano mai le occasioni per fare festa, dai festival estivi fino ai festeggiamenti di capodanno contornati di eventi e appuntamenti.

Capodanno a Vicenza: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

Ad una quarantina di chilometri da Venezia, Vicenza è inserita tra la parte più a nord dei Colli Berici e quella ad est dei Colli Lessini, in un contesto pianeggiante tra le anse dei fiumi Bacchiglione, Astichello e Retrone che comunque non esclude un territorio in parte collinare.

Per arrivare a Vicenza in auto si deve percorrere l’A4, ossia l’autostrada Milano-Venezia e uscire al casello. Ce ne sono due, Vicenza Ovest e Vicenza Est, che sono entrambi equidistanti dal centro cittadino.

Chi preferisce servirsi del treno, Vicenza è raggiungibile da tutte le città italiane attraverso due direttrici che sono Venezia-Milano e Verona-Milano.

Non disponendo di un proprio aeroporto, chi vuole arrivarci con un volo di linea deve preventivare l’arrivo all’aeroporto di Verona Villafranca oppure in quello di Venezia Marco Polo: in entrambi i casi, è possibile utilizzare la navetta per raggiungere la stazione ferroviaria per poi proseguire per Vicenza.

Capodanno a Vicenza
Piazza dei Signori a Vicenza, cuore pulsante della città dove vengono organizzati eventi e manifestazioni.

Dove dormire a Vicenza

Vicenza offre valide soluzioni per chi deve soggiornare in città. Sono infatti presenti tutte le tipologie di strutture ricettive a partire dagli alberghi a 4 stelle, per terminare con appartamenti per brevi affitti turistici. Vediamo qualche esempio, tra quelli che ci sono piaciuti di più.

L’Antico Hotel Vicenza è un 4 stelle che si trova in un palazzo dei primi del Novecento affacciata su una strada pedonale vicinissimo alla centrale piazza dei Signori. Le camere e le suites sono dotate di minibar, TV LCD Sat, Wi-Fi gratis, bagno con phon e set di cortesia. La prima colazione è un american breakfast a buffet. All’interno dell’Antico Hotel Vicenza si trova un bar e una terrazza. La sua ubicazione lo pone a solo un minuto a piedi dalla Basilica Palladiana.

Il Mi&Ti Bed&Breakfast si trova proprio al centro storico di Vicenza, a pochi passi dalla Basilica Palladiana. Tutte le stanze sono con aria condizionata e dispongono di zona soggiorno, TV LCD e bagno in comune. Il Wi-Fi è gratis in tutte le aree.

Il Relais Santa Corona è ospitato in un settecentesco edificio, a pochi passi dalla chiesa medievale di Santa Corona in una delle aree più eleganti di Vicenza. L’offerta del Relais riguarda alloggi modernamente arredati e totalmente confortevoli, caratterizzati da uno stile minimal. Ognuno dispone di TV LCD Sat, Wi-FI gratis, bollitore tè/caffè, aria condizionata-riscaldamento autonomo.

Eventi di Capodanno a Vicenza

Per festeggiare il Capodanno 2019 in piazza a Vicenza l’appuntamento è, come da tradizione, nella centralissima piazza dei Signori. La kermesse avrà inizio verso le ore 21:30 e si protrarrà fino alle 3:00 del mattino successivo. E’ prevista musica rigorosamente live fino alla mezzanotte con brani revival e italiani, mentre dopo il countdown ed il brindisi, il testimone passerà ai DJ Set, con musica dedicata ai più giovani che vogliono scatenarsi ballando.

I locali del centro e le discoteche presenti in città hanno programmato eventi con musica live o DJ Set con l’intenzione di arrivare a suonare fino alle prime luci dell’alba.

Ad un altro genere di persone, è dedicato il tradizionale Concerto di San Silvestro al Teatro Comunale di Vicenza dove si esibirà la soprano svizzera Regula Mühlemann che canterà brani di operetta e di opera accompagnata dall’Orchestra del Teatro Olimpico diretta da Leon Spierer.

Diversa l’atmosfera che si respirerà a Villa Bonin Maistrello dove è previsto il cenone di Capodanno coniugato con DJ Set che dalle 21:00 accompagnerà gli ospiti fino alle 5:00 del mattino.

Nei dintorni di Vicenza, a Tezze sul Brenta, l’hotel Villa Pigalle è da sempre una location nota per ospitare eventi come il Capodanno. Anche per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, saranno disponibili numerose sale ognuna caratterizzata da un differente intrattenimento. Sarà una vera e propria maratona musicale di circa 30 ore di musica no-stop scelta dai DJ più famosi di oggi.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Vicenza per Capodanno

Vicenza è una città che merita una visita approfondita per essere conosciuta in tutta la sua bellezza. Non si può mancare di vedere la centrale piazza dei Signori, un mirabile esempio di architettura italiana, che è il fulcro della città e che si trova proprio vicino a Corso Andrea Palladio.

Proprio in questa piazza si trovano due costruzioni notevoli come la Basilica Palladiana, un tempo sede del tribunale medioevale, la cui facciata è opera del Palladio e la vicina piazza di Torre, così chiamata per via della presenza di una singolare torre alta e sottile.

Altro punto focale di Vicenza è rappresentato dal Teatro Olimpico che è l’ultima opera progettata dal Palladio e terminata da suo figlio. Il palazzo ricorda quelli utilizzati nell’antica Roma che presentavano un anfiteatro a mezzaluna e gradinate arricchite da significativi ornamenti.

Oltrepassando il Teatro Olimpico si trova il bel Palazzo Chiericati dove ha sede il Museo Civico e la galleria d’arte. Da vedere la chiesa di Santa Corona in stile gotico che conserva opere del Veronese e del Bellini.

Da vedere nei dintorni

Anche i dintorni della città di Vicenza sono caratterizzati dall’opera di Andrea Palladio con tante ville da lui progettate e che sono famose come Ville Venete.

La più significativa è Villa la Rotonda che Palladio ideò a metà del XVI secolo in puro stile rinascimentale. La costruzione è quella che maggiormente esprime l’arte del Palladio ed è ritenuta la villa Veneta più conosciuta al mondo.

Ubicato sull’omonimo colle, il Santuario della Madonna di Monte Berico è costituito da due chiese, una in stile barocco e l’altra in stile gotico. Leggenda narra che in questo luogo apparve la Madonna nel XV secolo proprio nel periodo in cui la peste imperversava a Vicenza e che chiese di edificare una chiesa per far terminare la peste.

Vicenza è anche la base di partenza per due interessanti escursioni che vedono in Bassano del Grappa e Marostica, due mete da non perdere. Bassano, incuneata tra il Brenta e il Monte Grappa è celebre per via del Ponte degli Alpini, interamente costruito in legno. Marostica è famosa per la sua piazza Castello dove, su di una enorme pavimentazione a scacchi, si disputa la partita di questo gioco con personaggi viventi che interpretano le varie pedine.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)