Home » Capodanno Italia » Capodanno in Veneto » Capodanno a Treviso

Capodanno a Treviso

Capodanno a Treviso, la città
Uno scorcio notturno della città di Treviso durante una fredda serata invernale.



Trascorrere il capodanno a Treviso è un’opportunità per vivere l’ultimo giorno dell’anno scoprendo le splendide piazze della città, tra musica e fuochi d’artificio.

La città veneta offre ai visitatori anche un patrimonio storico culturale di rilievo: potrete visitare il suggestivo castello medievale di Asolo, il palazzo rinascimentale di Casa Robegan e passeggiare sui sentieri dell’oasi naturale Cervara.

Treviso: come organizzare la vacanza

Dove si trova e come raggiungerla

Treviso sorge nella pianura veneta, a 30 chilometri da Venezia, capoluogo di regione. La provincia trevigiana è conosciuta anche come Marca e confina a sud con le province di Padova e Venezia, a est con Pordenone, a nord con Belluno e ad ovest con Vicenza.

Dall’Austria, in particolar modo dalla regione della Carinzia, potete raggiungere Treviso in auto attraverso le autostrade A4 e A23, mentre dal Tirolo e dalla Germania la strada migliore è l’Autobrennero, ossia l’A22, nella direzione Bolzano – Trento. Arrivando dal meridione d’Italia percorrete l’A13 Bologna – Padova oppure l’A4 Padova – Venezia e dopo il casello di Dolo uscite a Preganziol; in seguito cercate le indicazioni per Treviso. Se invece arrivate da Milano, dopo il casello di Dolo imboccate l’A27 e uscite a Treviso Sud.

Se scegliete di arrivare in aereo avete due opzioni: l’aeroporto di Treviso oppure quello di Venezia. L’aeroporto Canova di Treviso dista circa 10 minuti d’auto dal centro della città ed è ben collegato grazie a un ottimo servizio di taxi e navette; tuttavia potete scegliere anche il noleggio di un’auto per muovervi liberamente a Treviso e dintorni.

Se invece decidete di arrivare in treno scendete alla stazione di Treviso, che si trova nella zona a sud del centro storico, esattamente in piazzale Duca D’Aosta. La direttrice principale è la Venezia – Mestre; una volta arrivati a Mestre potrete cambiare e prendere un treno in direzione Treviso.

Capodanno a Treviso, la città
Uno scorcio notturno della città di Treviso durante una fredda serata invernale.

Dove dormire a Treviso

La Locanda Ponte Dante si trova non distante dal centro della città. È un’ottima soluzione per chi è esigente e desidera pernottare in camere dotate di tutti i comfort. L’edificio, che affaccia sul fiume Sile, offre ai clienti un panorama suggestivo. Lo staff molto cortese vi servirà una colazione in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza. Le stanze sono confortevoli, calde e silenziose. Se avete noleggiato un’auto all’aeroporto troverete un parcheggio a pagamento nelle vicinanze.

L’agriturismo Il Cascinale è un’opzione ideale per quanti sono alla ricerca di una soluzione tranquilla; la struttura infatti è completamente immersa nel verde e sorge a breve distanza sia dal centro della città sia dall’aeroporto. Troverete stanze comode e pulite e un grande giardino dove i bambini possono giocare. Uno dei punti di forza del Cascinale sono i pasti: vengono offerte pietanze abbondanti, preparate con ingredienti di qualità e servite da un personale gentile e premuroso. Ai clienti è messo a disposizione anche un ampio parcheggio.

L’Hotel Mezzaluna è la soluzione migliore per rapporto qualità prezzo. Si tratta di una struttura ubicata in un quartiere residenziale a nord della città, in un contesto tranquillo. L’hotel dispone di stanze luminose, ampie e pulite. Al mattino, appena svegli, troverete una ricca colazione a buffet con una grande varietà di prodotti. La conduzione familiare vi farà sentire subito a casa, anche grazie al personale gentile ed efficiente. Nonostante il contesto appartato e silenzioso, l’hotel dista solo 10 minuti di auto dal centro di Treviso.

Eventi di Capodanno a Treviso

A Treviso è tradizione, per turisti e cittadini, trascorrere il capodanno in piazza. A differenza di molte altre città, dove la festa si concentra in un’unica location, a Treviso potrete scegliere fra tre luoghi in cui aspettare l’arrivo del nuovo anno; sono le piazze, le grandi protagoniste del Capodanno trevigiano. Sotto la Torre Civica di Piazza dei Signori i visitatori possono intrattenersi con la musica dei dj set, montati sul palco sistemato in piazzetta Aldo Moro; si aspetta la mezzanotte al ritmo dei pezzi più in voga durante l’anno. Avrete inoltre la possibilità di spostarvi fino a piazza San Vito oppure potrete scegliere la Loggia dei Cavalieri per brindare ammirando lo spettacolo dei fuochi d’artificio.

La tradizione dei mercatini di Natale è presente anche a Treviso. Se ne trovano di molti tipi: vengono allestite bancarelle che espongono molti dei prodotti enogastronomici della zona. A Borgo Cavour e in via Canova invece troverete il mercato dei prodotti dell’artigianato locale e dell’antiquariato.

I cittadini di Treviso sono molto affezionati al concerto di Capodanno che si tiene ogni anno nel Teatro Mario Monaco. È una tradizione che caratterizza la prima serata del nuovo anno; protagonisti della serata sono i musicisti che si esibiscono in brani classici molto amati dagli appassionati della musica da camera e dell’opera. Clicca qui per il sito ufficiale del teatro.

Cosa Vedere e Cosa Fare a Treviso

Anche a Treviso alcuni musei restano aperti durante tutto il periodo delle feste, dunque anche nel corso della notte di San Silvestro. I Musei Civici di Treviso mettono a disposizione dei visitatori la Casa Robegan e la chiesa di Santa Caterina.

La Casa Robegan è un palazzo dell’epoca rinascimentale ubicato nel cuore della città, precisamente in via Canova. È parte di un complesso museale edificato nel XVI secolo e che prende il nome di Casa da Noal. All’interno dell’edificio sono state allestite in passato mostre di quadri, ceramiche e tessuti antichi; si tratta di un punto di riferimento importante per la vita culturale della città.

Il complesso di Santa Caterina invece è composto da una chiesa e dal convento. La trecentesca chiesa di Santa Caterina consiste in una navata unica, ad aula, le cui capriate sono sorrette da travi in legno. Camminando verso il fondo della chiesa noterete lo stile gotico delle cappelle, introdotte dalle arcate a sesto acuto. L’aula è resa splendida da una serie di affreschi del Trecento e del Quattrocento.

Il convento invece si articola tra i suoi due chiostri: il chiostro piccolo e il chiostro grande. Il primo si caratterizza per le tracce di un affresco preesistente, per il porticato rinascimentale scandito dalla presenza di colonne in pietra d’Istria e per le volte a crociera. Il chiostro grande occupa una superficie di 40 metri e si sviluppa su linee architettoniche tipicamente rinascimentali.

Da vedere nei dintorni

Nei dintorni di Treviso ci sono diversi luoghi che troverete interessanti. Il Castello di Asolo è senza dubbio una delle mete più suggestive: si tratta di una fortezza situata nel borgo di Asolo. In passato era un complesso fortilizio di cui sono rimaste le mura di cinta, quelle esterne del teatro e le due torri: la Torre dell’Orologio e la Torre Mozza, nota come la Reata. Il teatro Duse era una piccola struttura che ospitava sino a 400 spettatori, caratterizzata da una copertura in legno. Imperdibile la vista mozzafiato sulla cittadina di Asolo che si gode dalla Reata; non meno emozionante è il panorama dalle mura del castello.

L’Oasi Cervara è il posto adatto per chi ama passeggiare in mezzo alla natura. Si tratta di un’ottima opportunità per chi ha deciso di trascorrere il Capodanno a Treviso: anche d’inverno l’oasi conserva il suo fascino e regala delle belle emozioni. La riserva sorge a ridosso del fiume Sile; pur non essendo molto grande avrete modo di passeggiare lungo i sentieri e se viaggiate con i bambini l’appuntamento con l’osservazione dei gufi sarà entusiasmante. Il personale insegna ai più piccoli come individuare questi rapaci anche nel fitto del bosco.

Contatti e prenotazioni

Per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale della città di Treviso, utile per prenotazioni e per l’organizzazione della vostra vacanza di capodanno.


Vuoi chiederci qualcosa?

Nome e Commento saranno pubblicati. La tua Email non sarà pubblicata né usata per pubblicità.
I tuoi dati sono trattati nel rispetto della privacy.
(* dato richiesto)